Cerca nel blog

giovedì 31 maggio 2012

RICORDI DELLA ROUBAIX alla COLLEZIONE PEGGY GUGGENHEIM



Ricordi della Roubaix, un incontro imperdibile nell'ambito del programma Arte&Sport con i grandi protagonisti della storica gara ciclistica immortalata nel quadro dell'artista francese Jean Metzinger, centro focale della mostra alla Collezione Peggy Guggenheim. Sulla terrazza panoramica del museo veneziano, Philip Rylands, direttore della Collezione, ed Erasmus Weddigen, curatore dell'esposizione Ciclismo, Cubo-Futurismo e la Quarta Dimensione. 'Al velodromo' di Jean Metzinger, daranno il benvenuto ai campioni Francesco Moser e Andrea Tafi, entrambi vincitori della "gare d'enfer", che racconteranno in prima persona l'epica impresa nella "grande classica", ribattezzata "Inferno del Nord" per la sua durezza. Parteciperanno all'incontro Giorgio Squinzi, Amministratore Unico e CEO di Mapei, Andrea Monti, direttore della Gazzetta dello Sport, e Pier Bergonzi, caporedattore del quotidiano sportivo, che modererà  l'incontro.

Per partecipare:
Collezione Peggy Guggenheim
9 giugno ore 11
Soci del Museo ingresso gratuito.
Non soci: accesso alla mostra e alla conferenza con biglietto a 12 euro
I posti sono limitati e la prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: 041.2405412/440 membership@guggenheim-venice.it



Peggy Guggenheim Collection | Dorsoduro 701, 30123 Venezia
youTube facebook

TUM Exchange



 

TUM Exchange è un progetto espositivo fondato sullo scambio e sull'ospitalità: gli artisti non solo hanno collaborato insieme alla preparazione dell'evento, ma ne hanno resa possibile la realizzazione mettendo a disposizione, l'uno dell'altro, un proprio spazio di riferimento.
Il risultato sono 2 mostre "doppie", secondo questo schema:

Virginia Zanetti / Manuela Menici
Vanni Meozzi / Kinkaleri
negli spazi S.A.A.M., Lato e spazioK

Derivato in modo naturale dalle attività di TUM Project – collettivo formato da artisti e da altre figure legate all'arte contemporanea – TUM Exchange è una sperimentazione sulle possibilità concrete della condivisione.
Internet, area eletta di incontri reali e virtuali, è la prova che alcuni movimenti di sottofondo possono emergere alla superficie come ipotesi alternative di comportamento - dall'open source alle Creative Commons, da Servas al CouchSurfing. TUM Exchange s'inserisce proprio in questa tendenza, in riferimento alla spontaneità che l'arte dimostra nei periodi migliori come espressione della sua intima essenza.

Il progetto inizia con la mostra di Virginia Zanetti Due ma non due, sabato 2 giugno presso S.A.A.M.
La ricerca dell'artista, impostata in modo fondamentale sui temi dell'identità/alterità e del confronto/riconoscimento, in relazione sia alle modalità della cultura occidentale che di quella orientale, in questa occasione prende ispirazione dal celebre dipinto La Visitazione del Pontormo - visibile a Carmignano nella Pieve dei Santi Michele e Francesco - e dalle varie interpretazioni che ne hanno dato gli artisti contemporanei.

L'atmosfera sospesa e quasi mistica del capolavoro manierista, che rappresenta l'individuazione della sacra maternità verginale attraverso l'intesa degli sguardi e il silenzio, diventa punto di partenza per una riflessione sulla necessità del dialogo e dell'ascolto.

Il percorso espositivo presentato da Virginia Zanetti si compone di quattro momenti fondamentali.
La performance AscoltarTi, a cui potrà partecipare direttamente il pubblico, come esperienza di comprensione di sé tramite l'ascolto profondo dell'altro; Save Delete, risultato di un lavoro di trascrizione e/o cancellazione di "guerre" personali/collettive, curato da Pietro Gaglianò; Mind the gap between, testimonianza di un'azione che indaga il meccanismo di fruizione dell'opera d'arte attraverso la simbologia dei Tarocchi; infine Infinito presente, installazione ludica e insieme omaggio all'idea di circolarità spazio-temporale.

Nell'ottica di collaborazione e di continuità che è alla base del progetto, la ricerca sullo scambio, sul sacro e l'interdipendenza sarà elemento fondamentale anche del prossimo appuntamento di TUM Exchange: l'esposizione di Manuela Menici presso LATO.


Il programma espositivo:

Virginia Zanetti | S.A.A.M. | dal 2 giugno al 21 giugno 2012

Manuela Menici | LATO | dal 14 giugno al 5 luglio 2012

Kinkaleri | S.A.A.M. | dal 28 giugno al 24 luglio 2012

Vanni Meozzi | spazioK | dal 19 luglio al 31 luglio 2012

 

TUM Exchange, realizzato con il sostegno del Comune di Carmignano, è in collaborazione con Raul Dominguez - Associazione Cantiere d'Arte Alberto Moretti.
Inoltre l'evento è in partnership con:
S.A.A.M. - Spazio d'Arte Alberto Moretti / Schema Polis
LATO e Luca Gambacorti
spazioK

 



MIRO'! POESIA E LUCE e SCULTURE DALLE COLLEZIONI SANTARELLI E ZERI. Roma, 2 giugno




APERTE
SABATO 2 GIUGNO 2012 > DUE GRANDI MOSTRE A ROMA



MIRÓ! POESIA E LUCE
a cura di María Luisa Lax

Roma
Chiostro del Bramante
fino al 10 giugno 2012

Orario apertura
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00
Sabato e Domenica dalle 10.00 alle 21.00
(la biglietteria chiude un'ora prima)



 2 giugno ore 10.00 > 21.00
(la biglietteria chiude un'ora prima)





Informazioni e prenotazioni
T +39 06 916 508 451





SCULTURE DALLE COLLEZIONI SANTARELLI E ZERI
a cura di Andrea G. De Marchi

Roma
Museo Fondazione Roma, Palazzo Sciarra
fino al 1 luglio 2012

Orario apertura
Tutti i giorni dalle 11.00 alle 20.00
(lunedì chiuso)


 2 giugno ore 11.00 > 20.00
(la biglietteria chiude un'ora prima)




Informazioni e prenotazioni
T +39 06 399 678 88
(da lunedì a venerdì ore 9.00 > 18.00, sabato ore 9.00 > 14.00)






Ufficio stampa Arthemisia Group
Adele Della Sala
M +39 345 7503572 - ads@arthemisia.it
T +39 06 693 803 06 -
press@arthemisia.it






Palermo. Si parla di estetica medievale e codici manoscritti al Corso di Storia dell’Arte Medievale promosso da SiciliAntica.


Si parla di estetica medievale e codici manoscritti al Corso di Storia dell'Arte Medievale organizzato dall'Associazione SiciliAntica in collaborazione con la Facoltà di Lettere dell'Università di Palermo.

Il primo argomento sarà affrontato, giovedì 31 maggio 2012, da Maria Antonietta Spinosa, Docente di Filosofia presso la Facoltà Teologica "S. Giovanni Evangelista" di Palermo e avrà per titolo Questioni di estetica medievale.

Il giorno successivo, venerdì 1 giugno, si parlerà invece di Produzione dei codici manoscritti in Sicilia, tema trattato da Diego Ciccarelli, Docente di Paleografia e Diplomatica presso l'Università di Palermo.
A coordinare gli incontri Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica.

Le lezioni si tengono presso il Centro Scolastico Altavilla in via Principe di Belmonte, 105 a Palermo con inizio alle ore 16,30. Alla fine del Corso verrà rilasciato agli iscritti un attestato di partecipazione.
Domenica 10 giugno è invece prevista l'ultima visita guidata al Castello di Mussomeli.

Il corso di storia dell'arte nell'età medievale in Sicilia organizzato da SiciliAntica si inserisce in uno scenario storico caratterizzato innanzitutto dalla presenza dei dinasti normanni.
Dopo le conquiste realizzate nelle regioni  dell'Italia meridionale i Normanni infatti procedono alla conquista della Sicilia dando un'impronta particolare  ad  una serie di situazioni frammentate e culturalmente molto variegate. In questa realtà molto varia  spiccano  la forte tradizione bizantina  e la presenza islamica.
Il compito di Ruggero prima e successivamente di Guglielmo I e di Guglielmo II è quello di provvedere alla progressiva e completa riconfigurazione in senso latino dell'organizzazione ecclesiastica.
Con Enrico VI di Svevia e soprattutto poi con Federico II si assiste  una grande fioritura artistica, all'espansione di una importante stagione  di grande respiro e di notevole qualità.

Per informazioni: Tel. 346.8241076. E-mail: palermo@siciliantica.it.

mercoledì 30 maggio 2012

Ex Mattatoio Consorzio CAE2.0 Modulo M4 V° Edizione della mostra La Materia Ri-Nata Eco Ri-Uso



Galleria M4
Consorzio CAE 2.0 
Città Dell'Altra Economia - Ex  mattatoio di Testaccio
ARTE " La Materia Ri-Nata " DESIGN " Eco Ri-Uso"
  V ° edizione 

1  - 7 giugno -
2012

Inaugurazione Venerdì 1 giugno ore 18,00
Largo Dino Frisullo senza numero civico



FLAVIA MATTREL ALLE GIUBBE ROSSE SABATO 2 GIUGNO

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine. Con il patrocinio del comune di Firenze Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

ARTISTI E AUTORI ALLE GIUBBE ROSSE

dal 2 giugno al 22 giugno 2012

MOSTRA di PITTURA

di

FLAVIA MATTREL

Intervento di: DANIELA PRONESTÌ

Da sempre attenta alle tematiche sociali ed ecologiste, Flavia Mattrel propone alcuni dei suoi recenti lavori maturati da una profonda riflessione sulle contraddizioni interne e sulle logiche di potere che regolano la società occidentale e che si riflettono inevitabilmente sugli equilibri ambientali della terra mettendo in serio pericolo le prospettive future della biosfera e delle aree più povere del pianeta. Una pittura che racconta gli stravolgimenti politici e le catastrofi naturali che investono la civiltà contemporanea in quanto indicatori di un modello di sviluppo che ha ormai mostrato i propri limiti e che guida l'umanità verso un inesorabile processo di autodistruzione. Quale avvenire per l'uomo, quale avvenire per la civiltà?. Questi gli interrogativi che Flavia Mattrel pone all'attenzione dello spettatore, recuperando quindi la funzione etica e sociale dell'arte, la sua capacità di coltivare speranze e utopie, e di indicare una visione del mondo in cui all'antropocentrismo di chi subordina la salvaguardia dell'ambiente al primato del genere umano si contrappone un rinnovato equilibrio tra uomo e natura.                                                                                                                                                          Daniela Pronestì

 

Inaugurazione sabato 2 Giugno 2012 ore 17.00

Flavia Mattrel ha il piacere di salutare gli amici con un  buffet/rinfresco

Info: flavia@flaviamattrel.it cell. 340.7665424

Giubbe Rosse – piazza Repubblica 13/14 - 50123 Firenze - tel.055.212280 – www.giubberosse.it

VERNICE STAMPA alla COLLEZIONE PEGGY GUGGENHEIM




CICLISMO, CUBO-FUTURISMO E LA QUARTA DIMENSIONE
Al velodromo di Jean Metzinger

a cura di Erasmus Weddigen
e
UNA VISIONE INTERIORE: Charles Seliger negli anni '40
a cura di Jonathan Stuhlman

Vernice stampa: venerdì 8 giugno, dalle 11 alle 15
Conferenza stampa ore 12
Collezione Peggy Guggenheim

Seguirà una visita guidata alle mostre con i rispettivi curatori.

Per informazioni e accrediti entro il 7 giugno:
press@guggenheim-venice.it
041.2405415/404



Peggy Guggenheim Collection | Dorsoduro 701, 30123 Venezia | tel. 041.2405.404/415
youTube facebook e-mail



martedì 29 maggio 2012

Sicilia Queer Filmfest 2012 Abbiamo un Problema canecapovolto @ FPAC


Sicilia Queer Filmfest 2012

Francesco Pantaleone Arte Contemporanea


Canecapovolto

ABBIAMO UN PROBLEMA

19 collages + installazione audio


 

Opening giovedì, 31 maggio

h. 18:00 - 21:00

fino a giovedì, 7 giugno



"Si dice che quando ci si bacia, nella saliva che ci si scambia viaggino batteri ma anche informazioni che ci trasformano col passare del tempo…"

19 collages su carta di ispirazione omoerotica, realizzati nel 2011/2012 nel corso della lavorazione del video "Abbiamo un Problema".


Mostra voluta dal Sicilia Queer Filmfest 2012 ed ospitata dalla galleria Francesco Pantaleone Arte Contemporanea. 


________________________________




PALERMO 01-07.06.2012

(QUEERbuzz)


________________________________


FRANCESCO PANTALEONE
ARTE CONTEMPORANEA 

via Garraffello, 25 – 90133 Palermo

+39 393 4356108



MASSENZIO ARTE: Ferruccio Maierna

                                                                                                                                    
Ferruccio Maierna
"verso la trasmutazione della materia e della forma".


dal 31 maggio al 9 giugno 2012

inaugurazione 31 maggio ore 19:00

MASSENZIO ARTE
via del commercio, 12  Roma


                                                                
Alla Massenzio in via del Commercio 12 è visitabile la mostra dello scultore Ferruccio Maierna dal titolo… "verso la trasmutazione della materia e della forma".
L'artista traccia la via di una ricerca dove l'alchimia del metallo "rame e acciaio", colorato dal fuoco e dall'aria va alla conquista della conoscenza interiore, nella costante ricerca del lapis profondo, che costituisce la vera autentica esperienza dell'arte, il nocciolo duro della pulsione che spinge a creare.
Le forme antropomorfe ben leggibili evolvono verso frammenti  di  spina  dorsale e strutture ossee.
una mostra da non perdere



Info: massenzioarte@yahoo.it – tel. 06 83 086 162 – 328 92 32 342


Collegamenti:
metro B fermata piramide
orario di visita: dal lunedì al sabato 17:00/20:00, festivi esclusi ingresso libero.

Galleria Blu: Sandro Martini – Quantità Burano

Sandro Martini – Quantità Burano

Milano, Galleria Blu, Via Senato 18

5 giugno – 20 luglio 2012
da lunedì a venerdì 10-12.30 / 15.30-19.00, sabato 15.30-19.00 (chiuso domenica e festivi)

inaugurazione: lunedì 4 giugno 2012, ore 21

La storia di Sandro Martini ha molte connessioni con la Galleria Blu. La prima presenza dell'artista risale al 1965, presenza che porterà ad un'esclusiva che durerà dal 1975 al 1995. Le sue opere sono state presentate in più occasioni, fra cui le due storiche installazioni del 1975 e del 1977 e le due memorabili personali intitolate rispettivamente "L'arte della fuga" (1988) e "Trasgressioni" (1990).
All'artista la galleria dedicherà una importante rassegna nel prossimo settembre, ma non si è voluto passare sotto silenzio un evento internazionale che lo riguarda; verrà prossimamente presentata al pubblico di Toronto un'opera pubblica di Sandro Martini, che è parte integrante della grande hall accessibile al pubblico di un grattacielo denominato Burano Building e che è patrimonio della città e dell'Ontario Museum, che, apprezzandone la qualità artistica, ne ha autorizzato la realizzazione.
Si tratta di un lavoro dalle dimensioni imponenti, costituito da una parete dipinta a fresco di duecentottanta metri quadri e da sei elementi in vetro, incisi e colorati, ciascuno di sette metri quadri, sospesi su cavi d'acciaio, che interagiscono in un gioco di rispecchiamenti e confronti ben rappresentato nel titolo: "Glass Memory" (La memoria del vetro).
L'eccezionalità dell'opera nasce anche dalla straordinaria sintonia, maturata in lunghi confronti durante la progettazione, tra l'artista e l'architetto Peter Clewes che ha progettato l'edificio.
L'inserimento dei vetri rimanda e richiama interventi realizzati dall'artista mediante la sospensione di tele colorate e presentati al PS1 e al City Corp di New York nel 1978, alla Borsa Valori di Milano nel 1983, al PAC di Milano nel 1993 e alla Casa della Carità di Milano nel 2004 (opera, questa, in permanenza).
A proposito dell'uso del vetro così commenta Sandro Martini: "Sono affascinato da questo materiale dall'apparente fragilità e leggerezza solo visiva … e dalla sua imprevista elasticità. Un'amica, Victoria, mi raccontava di aver visto a San Francisco durante uno dei più forti terremoti i vetri gonfiarsi come onde o vestiti e poi tornare in piano come lastre d'acciaio. La teca di vetro alla base dell'edificio Burano appare come il palcoscenico dello spettacolo della pittura."
"Quantità Burano", il titolo della mostra, rimanda a uno degli affreschi presentati nella rassegna che, assieme alla serie di vetri (tutte opere inedite), segnano in modo evidente un ulteriore momento di sviluppo dell'opera di Sandro Martini.

Per quanto riguarda il lavoro dell'artista è in preparazione il catalogo ragionato delle opere, a cura di Luigi Sansone, che sarà pubblicato da Edizioni Gabriele Mazzotta.


Informazioni e richiesta di materiale stampa:
uessearte Via Natta 22 Como  tel. 031 269393 fax 031 267265 e-mail: info@uessearte.it

 

20121 Milano – Via Senato, 18 – Tel. 02/76022404 e 02/76020028 – Fax 02/782398 – www.galleriablu.com - galleriablu@fastwebnet.it

FIRENZE: "IL MESE MEDICEO", DECIMA ED ULTIMA EDIZIONE



dal 7 Giugno al 12 Luglio a Firenze

 

IL MESE MEDICEO

DECIMA E ULTIMA EDIZIONE

 

Nuovi spettacoli, visite guidate ed eventi per l'ultima edizione del festival

che vi ha tenuto compagnia nelle caldi estate fiorentine

 

 

7 giugno ore 21.15

SERATA DI INAUGURAZIONE

Auditorium Stensen - Firenze

 

Presentazione del DVD sui dieci anni del

festival fiorentino

 

Ingresso libero

 

 

dall' 11 al 29 giugno ore 21.15

BESTIA D'UN MEDICI

Villa Medicea di Lilliano - Grassina

 

Spettacolo itinerante sugli animali che

hanno fatto compagnia ai grandi

personaggi medicei

 

 

 

 

16/17/23/24 giugno ore 17.30

GRANDUCHI AL VELENO

Villa Medicea di Poggio a Caiano

 

Animazione per bambini

alla ricerca del colpevole

dell'assassino di Francesco de' Medici

e Bianca Cappello

 

dal 31 giugno all'8 luglio 21.15

A SAPERLO PRIMA

(nascevo altrove...)

Storie di Piccoli Principi e

de' loro Grandi Destini

 

Bosco di Fontelucente Villa Peyron - Fiesole

 

Spettacolo narrato da Silvia Frasson

sui primi anni dei rampolli medicei

a cavallo fra comicità e tenerezza

 

ULTIMO SPETTACOLO DEL FESTIVAL

11 e 12 luglio ore 21.15

1478: CONGIURA

Teatro Romano di Fiesole

 

L'evento più sanguinoso della storia

della dinastia vissuta dagli occhi

della madre dei due rampolli medicei.

Il ritorno della straordinaria attrice

Fiorenza Brogi (interprete dello spettacolo

"Gioie" sul personaggio dell'Elettrice Palatina)

 

 

POSTI LIMITATI - PRENOTAZIONI CONSIGLIATE

 

QUA TUTTI I DETTAGLI

www.mesemediceo.it/Mese_Mediceo.htm

 

INFO e PRENOTAZIONI: 055/61.20.205 - 328/93.78.077

info@tedavi98.it (se prenotate via mail lasciate un recapito telefonico)

 

Pierluigi Slis: Amen. Res Publica Galleria Democratica Venaria Reale (TO), inaugurazione sabato 16 giugno 2012 ore 17.00.

Amen

Pierluigi Slis



Res Publica Galleria Democratica - Piazza della Repubblica, 1/E Venaria Reale Torino

Inaugurazione sabato 16 giugno 2012 ore 17.00


Res Publica Galleria Democratica nasce in concomitanza con l'inaugurazione della mostra dell'artista italo-tedesco Pierluigi Slis. La Galleria ha in realtà alle sue spalle molti anni di accurato e riconosciuto lavoro con artisti storicizzati, nazionali ed internazionali, portato avanti con passione e professionalità da Alessandro Cacciola in qualità di curatore della prestigiosa Galleria Art Plaza di Venaria Reale (TO).
Senza trascurare il filone che da sempre caratterizza il suo attento lavoro, ma alla costante ricerca di tutte le nuove forme di espressione e comunicazione, Cacciola apre le porte all'avanguardia e sceglie Pierluigi Slis per posare la pietra miliare del suo nuovo cammino.


Alessandro Cacciola dice: "Ho conosciuto personalmente Slis tempo fa e da quel momento ho strenuamente desiderato organizzare una sua personale e portarlo a performare proprio qui in Piemonte e nella fattispecie a Venaria, davanti alla magnifica Reggia di Venaria. Seppur giovane, Slis ha un curriculum di tutto rispetto. Ha partecipato a molte mostre fra cui la Biennale di Venezia e la Biennale di Scultura a Roma. E' un artista poliedrico ed estremamente creativo. Ama cimentarsi non soltanto con la pittura, ma anche con altre forme espressive quali la scultura e la video-arte, utilizzando con grande abilità i più disparati materiali. La sua Weltanschauung è estremamente interessante ed originale.
Le sue installazioni-denuncia non sono pretestuose e velleitarie. Non sono l'obiettivo, ma il mezzo per arrivare all'obiettivo. Si faccia un esempio per tutti con "Wir rufen nicht di Polizei" (Noi non chiamiamo la polizia), presentata alla 54° Edizione della Biennale di Venezia. L'installazione è composta da un sarcofago di metallo al cui interno, immerso in una vasca piena d'acqua, è deposto uno scheletro realizzato in eternit reso inerte dalla presenza dell'acqua. Un brano del vangelo viene sussurrato in forma di cantilena e in modo ossessivo nella sala. L'artista ha concepito l'opera perché parte del ricavato dalla sua vendita venga utilizzata per sanare un'area ammorbata dall'Eternit. In lui è molto forte il messaggio etico e sociale".


La mostra-evento Amen inaugura alla Res Publica Galleria Democratica  alle ore 17,00 di sabato 16 giugno e dura fino al  16 luglio 2012.
La mostra presenta opere inedite dell'artista realizzate in esclusiva per Res Publica Galleria Democratica e avrà momenti di grande sorpresa creativa. L'artista ha in programma una Live performance di sua ideazione, di cui nessuno potrà conoscere i dettagli fino al momento dell'apertura della mostra. 
Messaggio della mostra è l'invito a ricercare la chiave per risolvere il male che si fa padrone del nostro tempo, ad invertire questa tendenza e a concentrarsi sul bene che è presente in ognuno di noi e a rispettare le proprie positive attitudini. "Stiamo male e molto di quello che facciamo non ci piace e quindi lo facciamo male".




Pierluigi Slis nasce nel 1970 a Wuppertal in Germania. Vive e lavora a Revine Lago (Treviso).
Costruisce le proprie opere ricercando e selezionando principalmente materiali umili o intrisi di una storia. La sua ricerca artistica indaga l'imperfetto, la precarietà dell'uomo e ciò  che lo circonda. Ha realizzato anche opere ed installazioni per l'immagine e la comunicazione di molte aziende di eccellenza.




Conferenza Stampa ore 17,00 di sabato 16 giugno 2012.

Per la stampa è previsto un cocktail a fine performance e la consegna di un esclusivo gadget personalizzato al momento da Pierluigi Slis.

In collaborazione con Leonart Gallery

Allegretti Contemporanea: m'oda - sentire la forma


Immagine

La Galleria Allegretti Contemporanea presenta

m'oda - sentire la forma

Inaugurazione mercoledì 6 giugno 2012 alle 19

Dal 7 al 13 giugno 2012: ore 15 - 19

Domenica aperto

La Galleria Allegretti il 6 giugno alle ore 19,00 inaugura M'ODA, un'esortazione all'ascolto di un racconto visivo su corpo, immagine, materia e parola.
M'oda trasforma la Galleria in uno spazio di ricerca sui linguaggi dell'arte e del fashion design, seguendo quel fin rouge che da sempre li ha resi affini: la loro natura eminentemente sociale e la loro costruzione di nuove visioni.
M'oda è una metafora della complessità della realtà, delle molteplici interconnessioni che contaminano, arricchiscono e mescolano i linguaggi visivi, e che restituiscono espressioni che non appartengono più ad un codice o ad un altro, ma al contemporaneo e alla vita.
M'oda propone, attraverso un approccio arbitrario ma intuitivo, una relazione di continue influenze e, come racconta Roberto Allegretti,  " presenta  uno stimolo fondamentale per gli artisti: scolpire il marmo come morbida creta, immaginare lo spazio come un foglio, utilizzare materiali snaturati dalla loro funzione stessa e ripensati per diventare altro sono alla base del pensiero nella creazione delle opere esposte".

Il desiderio, l'emergenza, il consumo, l'effimero e la ricerca dell'infinito sono solo alcuni dei temi che a partire dalla sperimentazione del corpo, dell'immagine e dello spazio sono emersi dalla voce libera degli artisti invitati.

M'oda, a partire dal codice comunicativo immediato della moda, richiama tutti alla percezione diretta, senza filtri, del significato di ogni forma di arte.

Testo di Elisabetta Rizzuto

 

Una gigantesca scultura di zucchero sarà la cornice della mostra "M'oda – sentire la forma".
Sentire anche con il gusto, mangiando parte degli oltre dodici metri di dolcissima struttura applicata alla vetrina della galleria, per tutti  gli affamati d'arte.
"La mia attuale espressione artistica -dice l'autrice dell'opera Cristina Fedrigo- mutevole ed effimera, spesso colorata e zuccherosa, si divora e non c'è più!", esattamente come l'arte.

Silvia Beccaria, Melina Benedetto, Federica Beretta, Andrea Bertotti, Isobel Blank,
Luisa Bruni, Angelo Cricchi, Walter Dang, Cinzia Debiase, Giuseppina Di Paola,
Roberto Fanari, Octavio Floreal, Cristina Fedrigo, Manuela Gomez, Marina Nekhaeva,
Plinio Martelli, Massiel Mesa & Mara Petrarchin, Turi Rapisarda, Daniela Sellone,
Valerio Tedeschi, Alessandra Torella - Santo Costanzo

Immagine

Orari di apertura
dal martedì alla domenica ore 15.00 - 19.00

Via San Francesco d'Assisi, 14
I-10122 Torino

Tel. +39 011 506 9646
Fax. +39 011 19837834

info@allegretticontemporanea.it
www.allegretticontemporanea.it






domenica 27 maggio 2012

InterRail un viaggio nell' immagine. Sabato 2 Giugno 2012 ore 19.00. ART'S EVENTS centro d'arte contemporanea

InterRail – un viaggio nell'immagine

 

ANTONIO AMBROSINO • MICHELE ATTIANESE • PAOLO BINI • SABRINA CASADEI • MARY CINQUE • COSIMO IANNUNZIO • ANGELO MAISTO • DARIO PUGGIONI • CARLO ALBERTO RASTELLI • MILENA SGAMBATO

 

Centro Art's Events

Torrecuso (BN) - 2 Giugno 2012

 

Vernissage ore 19.00

 


 

Sabato 2 giugno 2012, alle ore 18,30, presso gli spazi del Centro Art's Events di Torrecuso (BN) sarà inaugurata a cura di Tommaso De Maria, con il contributo critico di Marcella Ferro e Pasquale Ruocco, la mostra InterRail.Un viaggio nell'immagine.

Si tratta di un percorso che, pur nella sua parzialità, attraversa le esperienze artistiche italiane più recenti, soffermandosi sulla vitalità della pittura, sul suo essere ancora capace di farsi immagine del mondo che vive.

In questo senso la natura, la città, il corpo, la memoria, il gioco, costituiscono le coordinate di un viaggio nella contemporaneità, dimensione frammentata e incerta, così come affiora dai 'paesaggi' emozionali di Paolo Bini e dalle scatole metafisiche di Sabrina Casadei, dalle texture urbane di Mary Cinque, dagli 'haiku' che Cosimo Iannunzio traccia con leggerissimi tratti sulla carta, e dai corpi elettrici che Antonio Ambrosino fissa nei suoi light box; ancor di più dalle ferite sofferenti degli uomini di Dario Puggioni e dagli squilibrati e precari personaggi cui danno vita Milena  Sgambato e Carlo Alberto Rastelli, fino a scivolare tra le memorie in bianco e nero di Michele Attianese e l'innocenza ludica degli acquerelli di Angelo Maisto  

 

--

ART'S EVENTS

Centro d'arte contemporanea

località Collepiano 18 - Torrecuso (Bn)

tel. 0824-874650 • cell. 333-3443684 • mail: info@artsevents.it • web: www.artsevents.it

 

 



sabato 26 maggio 2012

MOSTRA PATRICIA MALLIA STUDIO7 ARTE CONTEMPORANEA RIETI SABATO 2 GIUGNO

Studio7 Arte Contemporanea, Via Pennina 19, Rieti, inaugura sabato 2 giugno 2012, alle ore 17.00, Ho spogliato e strappato forme, la mostra personale dI Patricia Mallìa, a cura di Barbara Pavan

'Ho spogliato e strappato forme, scegliendo un viaggio liberamente visionario per cercare emozioni che danno vita alla vita: ho trovato un continuo contrasto tra paure e desideri': è nelle parole dell'artista stessa la sintesi di questa nuova mostra in cui le forme essenziali delle sue sculture fanno da contrappunto alla passione istintiva ed inquieta delle sue tele.

Scultrice affermata, la Mallìa crea opere in cui la sua ricerca interiore coincide con quella artistica, in un continuo fluire di forme ispirate all'universo femminile, con i suoi contrasti e i suoi tormenti, fluttuando tra forza e fragilità, tra ragione ed emozione.


Patricia Mallia, è nata a Tripoli nel 1969. Si è diplomata presso l'Accademia di Belle Arti di Roma in pittura e successivamente alla Scuola di formazione triennale per l'orientamento all'espressione e all'arteterapia di Roma. Ha frequentato il Corso di modellato e scultura su legno del Maestro Nino Mandrini. Vive e lavora a Grottaferrata (RM). Tra le principali mostre recenti segnaliamo: Milano, Galleria Scoglio di Quarto, Patricia Mallìa e Manuela Franco, doppia personale; Torino, Villa Gualino, Collusioni e collisioni d'arte, collettiva; Rieti, Libreria Moderna, Giallo e dintorni, a cura di B.Pavan, collettiva nell'ambito del Festival Biennale del Giallo e del Noir, promosso e patrocinato da Provincia di Rieti, collettiva, catalogo; Cavalese (TN), Isolina e le altre, a cura di B. Pavan, Centro d'Arte Contemporanea Palazzo Firmian, con il Patrocinio di Provincia Autonoma di Trento, collettiva, catalogo; Roma, Galleria Minima Arte Contemporanea, Untitled, a cura di Costanzo Costantini, collettiva; Frascati (RM), Scuderie Aldobrandini, T+T=A, a cura di Elisa Santinelli, con il Patrocinio di Regione Lazio, Provincia e Comune di Roma, catalogo, collettiva; Roma, Museo Crocetti, Ars creandi, a cura di Giorgio Palombi, Fondazione V.Crocetti, catalogo, collettiva; Marino (RM), Museo Civico U.Mastroianni, Tante vie, con il Patrocinio del Comune di Marino, catalogo, collettiva; Potenza, Concorso Internazionale Arte Contemporanea, A.R.E.A.3536, finalista; Amatrice (RI), Fisis. Rassegna Contemporanea09, a cura di D.Delvecchio e B.Pavan, con il Patrocinio del Comune di Amatrice, collettiva, catalogo; Roma, Terrazze di Castel Sant'Angelo, Frammenti di Passione, a cura di Sonia Mazzoli, personale; Zurigo, Svizzera, Istituto Italiano di Cultura Dante Alighieri, Frammenti di Passione, a cura di A. Masi, personale, catalogo

La mostra sarà visitabile fino al 15 giugno 2012. Ingresso libero

Scheda tecnica:
Titolo:                                                                      Ho spogliato e strappato forme
Artista:              Patricia Mallìa
A cura di Barbara Pavan
Date:                                                                      2 – 15 giugno 2012
Inaugurazione                                                        sabato 2 giugno 2012 ore 17.00
Sede espositiva:                                          Studio7 Arte Contemporanea
Via Pennina 19 - Rieti
orari:                                                                      giov-ven-sab ore 17-19.30 oppure su appuntamento
Info:                                                                       cell.3204571689;

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI