Cerca nel blog

domenica 30 settembre 2012

INCONTRO AL BASTIONE - Personale di Gino De Rinaldis e Giovanni Valletta


 

INCONTRO AL BASTIONE
Opere di Gino De Rinaldis e Giovanni Valletta

a cura di Carmelo Cipriani


Inaugurazione: martedì 2 ottobre 2012, ore 19.00
Bastione san Giacomo, Brindisi, via Nazario Sauro, 1

Testi critici: Carmelo Cipriani
Ufficio stampa: Comune di Brindisi (info: 348.88.73.700)
Associazione De la dà Mar (info: 320 77.14.234)

La mostra sarà visitabile tutti i giorni (fino al 28 ottobre) dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20.30. Lunedì chiuso

vin d'honneur MASSERIA TERRA DEI PADRI - CAMPI SALENTINA

 

 

inEuroff festival 2012 Centro Culturale Elsa Morante. Roma, 11-4 Ottobre







dall' 11 al 14 Ottobre 2012

Centro Culturale Elsa Morante - Piazzale Elsa Morante, Roma

Consulenza artistica: Paolo de Pascale


" Dall' 11 al 14 ottobre 2012 gli spazi del centro Culturale Elsa Morante saranno invasi da inEuroff - rassegna di teatro, musica e danza ideata, promossa ed organizzata dalla compagnia Ondadurto Teatro. Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione propone un'intensa programmazione attenta alla commistione di diverse forme espressive e linguaggi. Centrale è l'idea di utilizzare spazi urbani e luoghi non convenzionali per la fruizione artistica, attraverso un contatto diretto con il pubblico e una comunicazione veicolata da nuovi e più moderni linguaggi espressivi, che utilizzano l' interconnessione e la contaminazione.

inEuroff è partner di RIVER // CITIES, una piattaforma che riunisce soggetti provenienti da tutta Europa. Si tratta di: organizzazioni culturali, artisti, ricercatori, responsabili politici, urbanisti e funzionari attenti ad un impegno civico, allo scopo di fornire spazi pubblici sostenibili. Tutti i partner hanno un approccio diverso al tema dell'arte in spazi urbani, ma sono uniti nello sforzo di utilizzare la cultura come strumento per lo sviluppo delle proprie aree di appartenenza. R//C è parte del Programma Europeo LLP GRUNDTVIG. "

Abitare gli spazi e scrutare il quotidiano: temi che fanno da sfondo alla mostra fotografica Noi… a forza di essere vento, allestita per tutta la durata del festival e coordinata dalla fotografa Giulia Razzauti. Dotati di macchine fotografiche usa e getta, alcuni bambini del Campo Stanziale Rom di Tor de Cenci – Roma, hanno ritratto la vita del "campo" seguendo un proprio personale modo espressivo: alcuni hanno ripreso dinamiche sociali, altri un lavoro del tutto personale e visionario, altri ancora quasi un lavoro di osservazione esterna e distaccata.

In contemporanea l'istallazione La Leggerezza del moto, a cura di Ondadurto Teatro. Plasticità dinamiche, giochi di pieno e vuoto, linee essenziali che si scagliano nello spazio, lo percorrono, lo attraversano. Macchine sceniche create e realizzate dal riutilizzo di materiali industriali.

Apre le scene l' 11 ottobre, lo spettacolo Italiani Cincali! del Teatro dell'Argine, di e con Mario Perrotta. Apprezzato dalla critica, ricostruisce uno spaccato violento e amaramente ironico di un Italia uscita dalla guerra e pronta ad affrontare il boom economico. Lo spettacolo ha ricevuto la targa commemorativa della Camera dei Deputati per "l'alto valore civile del testo e per la straordinaria interpretazione", è stato finalista al Premi UBU 2004 ed ha segnalato Mario Perrotta tra gli artisti più interessanti della nuova generazione.

Il 12 ,13 e 14 ottobre, l'atteso debutto regionale di Crash Flight di Ondadurto Teatro. Uno spettacolo onirico e surreale. Un vecchietto scorbutico aiutato a realizzare un sogno da un inventore e il suo goffo assistente. Una macchina che gli permetterà di prendere il volo: una giostra / macchina gestita dal vivo, dagli attori che sono performer / danzatori. E proprio quando ogni speranza sembra perduta, il nostro eroe è finalmente in grado di volare… finalmente potrà librarsi nel cielo e tornare ad essere bambino… Dopo la tournèe Europea che ha visto la compagnia impegnata in Spagna, Austria, Germania e Danimarca, la nuova produzione di Ondadurto Teatro finalmente a Roma.

12 ottobre in programma ancora la compagnia Margine Operativo con Tornare a Genova, uno spettacolo sonoro e visivo che ricostruisce attraverso le voci, i suoni, i rumori e le immagini la nostra memoria dei giorni del G8 2001; Un viaggio nella Storia del luglio 2001 accompagnati dal percorso di un bambino nelle strade di Genova nel 2011… un viaggio nella memoria con lo sguardo rivolto al presente…

13 ottobre tornano nuovamente ad inEuroff la compagnia Motus Danza con lo spettacolo Crash. La compagnia da anni si impegna con passione a imporre un'idea di spettacolo che supera i confini del genere di intrattenimento, interpretando problematiche forti ed attuali.

14 ottobre chiude la manifestazione il film più famoso della storia del cinema La corazzata Potëmkin con musiche originali composte ed eseguite Têtes de Bois, messo in scena per la prima volta nel novembre 2011 nell'ambito della rassegna "Kino Live!" del Palazzo delle Esposizioni, a cura di Marco Berti e Giovanni Guardi. La sfida del grande Ejzenštejn – che avrebbe voluto che la musica per i suoi film fosse rinnovata ogni dieci anni per stare al passo con le nuove generazioni – viene così accolta.

Il festival inEURoff è realizzato con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico.

In collaborazione con il Centro Culturale Elsa Morante e  Zètema - progetto cultura. Main sponsor: Massimo Carsetti.

Sponsor tecnico: Art Sound srl.


PROGRAMMA

11 OTTOBRE

ore 20:30 INAUGURAZIONE

mostra fotografica coordinata da GIULIA RAZZAUTI Noi… a forza di essere vento >> ingresso gratuito

installazione ONDADURTO TEATRO - La leggerezza del moto >> ingresso gratuito

ore 21:30 spettacolo TEATRO DELL'ARGINE - Italiani Cincali! >> ingresso formula 4*


12 OTTOBRE

mostra fotografica coordinata da GIULIA RAZZAUTI – Noi… a forza di essere vento >> ingresso gratuito

installazione ONDADURTO TEATRO - La leggerezza del moto >> ingresso gratuito

21:30 performance ONDADURTO TEATRO - Crash Flight >> ingresso gratuito

22:00 spettacolo MARGINE OPERATIVO -Tornare a Genova >> ingresso formula 4*


13 OTTOBRE

mostra fotografica coordinata da GIULIA RAZZAUTI – Noi… a forza di essere vento >> ingresso gratuito

installazione ONDADURTO TEATRO - La leggerezza del moto >> ingresso gratuito

21:30 performance ONDADURTO TEATRO - Crash Flight >> ingresso gratuito

22:00 spettacolo MOTUS DANZA - Crash >> ingresso formula 4*


14 OTTOBRE

mostra fotografica coordinata da GIULIA RAZZAUTI - Noi a forza di essere vento >> ingresso gratuito

installazione ONDADURTO TEATRO - La leggerezza del moto >> ingresso gratuito

21:30 performance ONDADURTO TEATRO - Crash Flight >> ingresso gratuito

22:00 concerto/film Têtes De Bois – La Corazzata Pötemkin >> ingresso formula 4*

* ingresso formula 4 = tessera/abbonamento di € 6 valido per le 4 serate del festival


www.ineuroff.it

Info line: 339 5954230 | organizzazione@ineuroff.it


Ufficio Stampa 

Comunicazione e Ufficio Stampa
Service audio luci strutture
Organizzazione di eventi

Chiara Crupi  +39.3382006735
Vera Suprani +39.3283019925
via C.Mezzacapo 12 - 00158 Roma (RM) - Italia
C.F. 97523080584 P.Iva 10736561001





:SULLE STRADE DE "IL SORPASSO" CINQUANT'ANNI DOPO - MASSENZIO ARTE - Roma 6-7 Ottobre




DEAPHOTO EXPO + MASSENZIO ARTE
 
Comunicato Stampa-Invito con preghiera di pubblicazione e diffusione
In allegato Comunicato Stampa, tre immagini formato web, zip con tre immagini risoluzione stampa.
 














--

sabato 29 settembre 2012

GARAGE 21 ARTE CONTEMPORANEA - 6 OTTOBRE 2012 - APERTURA STRAORDINARIA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO


PRONTI VIA

 

Apertura straordinaria della mostra in occasione della Giornata del Contemporaneo promossa da A.M.A.C.I.

dalle 11.30 alle 20.30 del 6 ottobre 2012

Per l'occasione sarà visitabile anche l'attiguo studio dell'artista Uccio Biondi


GARAGE 21 ARTE CONTEMPORANEA -Ceglie Messapica (Brindisi), via Bottega di Nisco, 21

Artisti in mostra: Vittorio Balsebre – movimento M.I.L.C. – Davide Pepe

Testi critici: Serena Carbone e Lorenzo Madaro

Ufficio stampa: Valeria Maglio (info: 333.40.41.074)

GARAGE 21 ARTE CONTEMPORANEA è uno spazio che si propone di diventare laboratorio dinamico di proposte legate alle arti visive, ma non solo, in un centro "periferico": Ceglie Messapica



--

LAND ART a URBINO RESORT > Installazione di Gianni Calcagnini sulle colline del Montefeltro



CONSERVA IL PAESAGGIO

LAND ART a URBINO RESORT
Il Pensiero è più veloce dell'Azione

installata la maestosa scultura di Gianni Calcagnini sulle colline del Montefeltro,
ultimati oggi i lavori.

COMUNICATO STAMPA

Nell'ambito della rassegna CONSERVA IL PAESAGGIO inaugurata lo scorso giugno con musica, arte e passeggiate nella TENUTA Ss. Giacomo e Filippo presso URBINO Resort, si annuncia un nuovo importante intervento di arte contemporanea in dialogo con la natura: l'installazione permanente dell'ultima maestosa scultura di Gianni Calcagnini, Il Pensiero è più veloce dell'Azione,
collocata sulle colline del Montefeltro.

Posizionata su uno dei crinali prossimi a Urbino, all'interno della Tenuta, la monumentale scultura di Calcagnini, raffigurante un imponente cavallo che salta il mondo, si vede svettare verso il cielo, in posizione dominante su tutta la vallata del Foglia ed è una piacevole sorpresa per chi percorre in ambo i sensi l'adiacente Strada Provinciale di Montefabbri.

La Tenuta  Ss. Giacomo e Filippo è luogo ideale per l'arte di Calcagnini. In questo sito meraviglioso sottoposto a salvaguardia ambientale (sotto tutela del SIC della Provincia di Pesaro e Urbino), l'azienda URBINO Agricola tramanda e rinnova continuamente la tradizione rinascimentale delle colture e la filosofia della famiglia Bruscoli, proprietari della Tenuta, è da sempre la valorizzazione del territorio nel rispetto dell'ambiente e delle sue radici storiche; a questo si aggiunge la volontà di promuovere un'area così importante per la comunità attraverso il prezioso connubio tra Natura, Cultura e Arte, che consente di raccontare come l'intervento rispettoso dell'uomo sull'ecosistema possa essere fonte di arricchimento e sviluppo continui.

Calcagnini ne è un vero esempio, "è un artista destinato a rinnovarsi ogni giorno nelle sue opere, spronato non tanto dalla tecnica ma dallo straordinario ed univoco rapporto con l'uomo che proviene dalle tradizioni del mondo contadino e ancor più con gli animali e la natura" ha scritto  Luigi Ferraro.

Pittore e scultore, Gianni Calcagnini, reduce da esperienze in Messico, Spagna, Iran e Stati Uniti, sperimenta ogni giorno con la natura, suo interlocutore preferito. L'artista nativo di Luca (Fano, PU) vive e lavora a Mondaino (RN) e da tempo interviene con la sua arte nel paesaggio. Oltre a occuparsi di agricoltura biologica e conservazione nei trecentosessanta ettari della Tenuta Ss. Giacomo e Filippo, Calcagnini realizza suggestive opere di Land Art in dialogo con l'ambiente della magnifica Oasi de "La Bdia", caratterizzata da colline marnoso-argillose, boschi, pianure fluviali e maestose querce secolari.

Nei pressi di URBINO Resort e passeggiando per la Tenuta si possono già scoprire interventi come La grotta di passa l'acqua, realizzata nel 2008, un vero e proprio rifugio nell'utero di madre Terra da cui fuoriescono pecorelle ansiose di essere guidate da loro pastore (sculture realizzate con materiali di recupero), e la Fontanella (2011) ricavata da una sorgente naturale che l'artista ha scoperto e protetto con pietre di recupero e un ombrello che la ripara dal sole, creando un abbeveratoio per i numerosi volatili dell'Oasi ma anche un simbolo della preziosità dell'acqua sinonimo di vita.

Il Pensiero è più veloce dell'Azione – scultura installazione >

La grande scultura in ferro, alta oltre 6 metri e di 10 metri di lunghezza, nasce come inno alla libertà, alla voglia di conoscere e alla forza del pensiero positivo che guida l'azione; uno slancio ad andare sempre avanti; un segno di potenza e di forza che l'uomo non deve mai perdere o meglio deve saper sempre ritrovare anche in momenti difficili come quelli odierni, per un futuro migliore.
Un cavallo arabo, che la leggenda vuole nato dal vento per la sua velocità e la sua resistenza, salta il globo (una sfera di 3 metri di diametro), simbolo del nostro pianeta, e porta con sé in volo un amazzone aggrappato alla criniera con le sole mani. Favola fantastica oppure sogno, questa poetica scultura svetta sul magnifico paesaggio del Montefeltro disegnato dalle colture dell'uomo. Calcagnini sottolinea sempre il legame con la terra e per questo il cavallo è ancora invisibilmente ancorato al globo e funge da tramite verso l'infinito e l'ignoto, concentrando il suo gesto nell'stante del salto carico di energia e puntando verso Nord per non avere mai il sole negli occhi.
Come già nella bella opera di Land Art Gaia (1995), figura di donna "arata" sulla collina di Mondaino e visibile da lontano, poco al di sotto del cavallo un grande cuore, disegnato dall'artista con piante sempreverdi sul campo coltivato, sottolinea l'amore per la madre Terra che non deve mai abbandonarci.

Così spiega Calcagnini in un'intervista con Luigi Del Vecchio: "... sono inquieto. Odio la guerra, i contrasti, la distruzione. Rivendico il protagonismo dell'uomo ma in senso positivo, creativo, associativo. Nella mia diaspora personale con gli avvenimenti negativi del quotidiano, tendo a proteggere gli amici, le persone che stimo, all'interno di un rapporto con la natura che ritengo non solo ideale, ma possibile".

L'artista >

Giannino Calcagnini nasce il 28 Gennaio 1943 , in pieno conflitto bellico, a Luca, una piccola frazione di Fano in provincia di Pesaro-Urbino.  Ha solo 16 anni quando parte per la Svizzera iniziando il suo viaggio itinerante per il mondo. Dopo due lustri rientra a Pesaro, fissa la residenza, lavora, ed ormai trentenne espone per la prima volta presso la Sala Laurana della sua città. Ma ogni volta che il lavoro diventa routine riemerge l'inquietudine, la curiosità inesauribile per la vita che lo circonda, per i paesi più lontani, per esperienze che ritiene indispensabili.
E così nel 1978 è di nuovo in partenza. Si trasferisce a Birgiant in Iran dove non manca di approfondire la conoscenza di usi e costumi locali. Nel 1990 ecco la grande svolta ideale della vita, si trasferisce a Mondaino (RN) dove, insieme a scultura e pittura si occupa di agricoltura biologica e conservazione del territorio. Ma l'ansia di libertà e di conoscenza non è domata. E Gianni riparte ancora una, dieci e cento volte.
Nel 1993 è spesso in Spagna, in particolare a Madrid dove espone le sue opere; nel 1995 non sfugge al richiamo di un paese sud-americano, il Messico. Al ritorno mostra un nuovo grande interesse: la scultura gli è entrata nel DNA. Sente di non poterne fare a meno, realizza una delle sue più significative opere di Land Art, Gaia, una figura di donna di notevoli dimensioni (m120x180).
L'ultimo viaggio importante risale al1996. Il grande sogno di una lunga esperienza negli USA si realizza. Ne resta profondamente colpito. Ora l'artista investe la propria arte in sculture di grande dimensioni, pensa sempre più alle opere come espressioni appaganti del proprio io. Negli ultimi anni realizza personali e continua incessante l'attività scultorea. Il 2012 lo ha visto impegnato nella realizzazione dell'opera monumentale Il Pensiero è più veloce dell'Azione.  Attualmente  vive e lavora a Mondaino (RN).

TENUTA Ss. Giacomo e Filippo

Installazione di Gianni Calcagnini
Il Pensiero è più veloce dell'Azione (2012)
Ferro, m 4,50 x 10 x 1,50 (cavallo e amazzone), m 3 Ø (sfera)
La scultura si può visitare con ingresso gratuito alla Tenuta, su appuntamento

INFO
URBINO RESORT Ss. Giacomo e Filippo
Via San Giacomo in Foglia 7 Loc. Pantiere - 61029 Urbino
T +39 0722 580305 - F +39 0722 580798
www.urbinoresort.it - info@urbinoresort.it

UFFICIO STAMPA

Alessandra Zanchi
M +39 328 2128748
press.zanchi@gmail.com





























--

venerdì 28 settembre 2012

GARAGE 21 ARTE CONTEMPORANEA - 6 OTTOBRE 2012 - APERTURA STRAORDINARIA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO



PRONTI VIA

 

Apertura straordinaria della mostra in occasione della Giornata del Contemporaneo promossa da A.M.A.C.I.

dalle 11.30 alle 20.30 del 6 ottobre 2012

Per l'occasione sarà visitabile anche l'attiguo studio dell'artista Uccio Biondi


GARAGE 21 ARTE CONTEMPORANEA -Ceglie Messapica (Brindisi), via Bottega di Nisco, 21

Artisti in mostra: Vittorio Balsebre – movimento M.I.L.C. – Davide Pepe

Testi critici: Serena Carbone e Lorenzo Madaro

Ufficio stampa: Valeria Maglio (info: 333.40.41.074)

GARAGE 21 ARTE CONTEMPORANEA è uno spazio che si propone di diventare laboratorio dinamico di proposte legate alle arti visive, ma non solo, in un centro "periferico": Ceglie Messapica. 




--

LA CITTA' DELL'ARCHITETTURA - Promuovere l'Architettura - 28 settembre ore 18.00 - Vicenza

Con MailUp la disiscrizione e' sicura

      


--

giovedì 27 settembre 2012

Galleria Scaramuzza Arte Contemporanea di Lecce: Monica Taveri


La Galleria Scaramuzza Arte Contemporanea di Lecce riapre la sua stagione artistica giovedì 27 settembre, con una rassegna d'arte a cura di Monica Taveri. Tra le  venti opere presenti si potranno ammirare i lavori degli artisti più rappresentativi del panorama italiano dell'Arte Contemporanea. Da  Arman a Costaby, da Borghese a Pizzi Cannella, Bay, Galliani, Veronesi, Licata, Luca Pignatell, Dessì e Tirelli, Cucchi e Paladino  fino alle suggestive sculture di Barni. Ogni opera rappresenta un periodo o una tappa importante e tutte insieme danno l'immagine di un periodo storico caratterizzato da grandi innovazioni, partendo dalla Transavanguardi toccando la Nuova Scuola Romana fino ad arrivare alla Nuova Figurazione Italiana ,  testimonianze importanti e determinanti della ricerca artistica degli ultimi decenni dell'arte contemporanea italiana e internazionale. Citazioni incisive e marcatamente soggettive che sottolineano le differenti poetiche di questi autori così diversi tra loro per linguaggio artistico ed esperienze di vita.

La mostra sarà visitabile fino al 4 di ottobre. Ingresso libero.

 

 

Scaramuzza Arte Contemporanea

via Libertini, 70 - Lecce

 





UpDesignerSelection, 6 - 17 Ottobre, Opening sabato 6 Ottobre ore 17.00, Simultanea Spazi d'Arte, Firenze


@hotmail.com>


 

 

 

UpDesignerSelection

 

Simultanea Spazi d'Arte – Via San Zanobi 45r, Firenze

 

Inaugurazione/ Opening: sabato 6 Ottobre ore 17.00

 

Fino al 17 Ottobre 2012

 

Orari: dal Lunedì al Venerdì - 16.00 /19.00 -

 

Sabato su appuntamento per info: info@updesignerselection.it

 

 

 

 

Il 6 Ottobre alle ore 17:00 si inaugura presso la Galleria Simultanea Spazi d'Arte di Firenze, ideata e diretta da Roberta Fiorini e Daniela Pronestì, la Mostra Up Designer Selection a cura degli architetti Cinzia Loncao e Laura Calligari in collaborazione con la Galleria Simultanea Spazi d'Arte di Firenze.

 

Si tratta di una mostra che vede come protagonista il design, espresso in tutte le sue forme: dall'oggettistica, ai pezzi di arredamento, dal tessile all' illuminazione. I progetti selezionati sono stati scelti nell'ambito del Contest Up Designer Selection, conclusosi il 13 settembre 2012 e che ha visto la partecipazione di oltre 80 progettisti con più di 90 progetti partecipanti, tra i quali sono stati selezionati 40 progetti per l'esibizione finale presso la Galleria.

 

La mostra, allestita a cura dello Staff di Up Designer Selection, ha lo scopo di dare visibilità a questi progetti selezionati, in qualità di rappresentati di significative espressioni di design autoprodotto. Scopo dell'iniziativa è infatti mettere in luce la pratica dell'autoproduzione che rappresenta un ideale punto di incontro tra cultura del fare e la cultura del progetto, tra le pratiche dell'artigianato e le elaborazioni teorica del design che diviene elemento di congiunzione con il mondo dell'arte.

 

La mostra sara visitabile al pubblico ad ingresso gratuito dal Lunedì al Venerdì presso lo spazio curatoriale Simultanea Spazi d'Arte con il seguente orario 16:00 alle 19:00 e il Sabato su appuntamento ad info@updesignerselection.it

 

 

Per info:

 

           info@updesignerselection     www.updesignerselection.it

 

 

 

 

     Simultanea- Spazi d'Arte, via San Zanobi 45 rosso, Firenze  danielapronesti@hotmail.com  -  rob.fior5@yahoo.it

 

 


Giornata Mondiale Vista con CBM: concerto Picco e mostra fotografica 11 ottobre

 

XIII Giornata Mondiale della Vista

Milano, 11 ottobre 2012

 

Il Concerto al buio di Cesare Picco e il tram bianco con la mostra fotografica "Apriamo gli occhi"

 

Numerosi gli appuntamenti aperti al pubblico promossi da CBM Italia Onlus

 

 

Il pianoforte di Cesare Picco ascoltato nell'atmosfera del buio più totale del Teatro Dal Verme e un tram speciale che percorre Milano ospitando la mostra fotografica "Apriamo gli occhi" avvolta nella musica del dj set di Daniele Bossari.

Sono queste le tappe principali della XIII Giornata Mondiale della Vista organizzata a Milano, giovedì 11 ottobre, da CBM Italia Onlus – la più accreditata Organizzazione Non Governativa nel campo della lotta alla cecità evitabile nei Paesi in Via di Sviluppo.

Numerosi gli appuntamenti gratuiti promossi da CBM Italia, per festeggiare i risultati raggiunti nel campo della prevenzione della cecità e delle patologie visive, e per ricordare all'opinione pubblica che la cecità può essere prevenuta e curata con interventi mirati.

 

Alle ore 18, da piazza Castello partirà un tram bianco che ospiterà chiunque desideri percorrere la città insieme a CBM e ai suoi testimonial, come Daniele Bossari che regalerà un'ora di dj set e gli attori di "Un posto al sole" che proporranno un percorso sensoriale per far vivere le emozioni che vivono migliaia di persone curate dai medici di CBM.

All'interno del tram sarà inoltre allestita la Mostra fotografica "Apriamo gli occhi. Dal buio alla luce", costituita dalle 10 fotografie vincitrici del Concorso fotografico indetto da CBM nei mesi scorsi e rivolto a chi ha interpretato attraverso una fotografia la mission di CBM: un mondo dove tutti, senza distinzione di razza, sesso e religione, possano godere del diritto di vedere, per costruirsi così un futuro dignitoso.

 

Alle ore 21, appuntamento al Teatro Dal Verme per una serata a ingresso libero con donazione (previa prenotazione al 02 465 467 467) per assistere prima alla premiazione dei vincitori del Concorso fotografico "Apriamo gli occhi. Dal buio alla luce" insieme ai fedelissimi testimonial di CBM Filippa Lagerbäck e Daniele Bossari, e poi al Blind Date - Concerto al buio di Cesare Picco.

Il viaggio musicale ideato dal celebre pianista di fama internazionale si basa sulla semplice eppure magica formula luce-buio-luce: gli spettatori vengono accolti in sala dalla penombra, che lascia il posto a inizio concerto al buio totale, e dopo mezz'ora la luce torna pian piano in sala.

I trenta minuti di buio assoluto portano lo spettatore a vivere una nuova dimensione sensoriale, dove l'uso comune dei sensi viene completamente stravolto: si perdono gli abituali punti di riferimento e si scoprono nuove condizioni di ascolto.

Con il "Blind Date - Concerto al buio" si riscopre l'ascolto puro e originale della musica, ritrovandosi ad ascoltarla con altri occhi. Un'esperienza che esprime a pieno la missione di CBM: riportare la luce nelle vite delle persone che vivono nei Paesi più poveri del mondo.

"A chi si chiede il perché di un concerto al buio, rispondo perché desidero vederci meglio.

Buio. Buio totale, non semplice assenza di luce sul palco o in platea. Il buio ancestrale, quello che smuove antiche paure e nuovi sensi. E lasciandoci guidare sola dalla Musica, nasce dentro di noi un altro modo di sentire e di vedere" (Cesare Picco).

 

 



JESTEM - Mostra personale Mats Berquist - inaugurazione Giovedì 27 ore 18.30


 
Oggi, Giovedì 27 Settembre, alle ore 18.30, si terrà l'inaugurazione
della nuova mostra personale di Mats Bergquist.
 
Vi aspetto,
 
Bruno Grossetti
 
 



Hugo Pratt: 27 settembre ore 18.30

Immagine

La Galleria Allegretti Contemporanea presenta

Hugo Pratt

un genio italiano dai comics alla pop-art

a cura della Little Nemo Art Gallery

 

inaugurazione 27 settembre 2012 - ore 18.30

permanenza mostra dal 28 settembre al 27 ottobre

Allegretti Contemporanea e Little Nemo Art Gallery presentano una mostra dedicata al maestro di Malamocco. Disegni, grafiche e serigrafie firmate, manifesti di mostre, portfolii, oggetti pubblicitari, cels e tutte le opere a stampa.

Da Ernie Pike a Corto Maltese, un excursus visivo sui grandi characters di Pratt. Per l'occasione verrà realizzato un catalogo illustrato con presentazione di Vincenzo Mollica e testo critico di Armando Audoli.
La mostra inaugurerà il 27 settembre 2012 e si protrarrà fino al 26 ottobre.
Sabato 27 le opere esposte saranno battute all'asta dalla casa d'aste Little Nemo.

«Io faccio della pittura…forse figurativa? La pittura può essere molte cose. Io posso dire che dopo l'esplosione della Pop art in America, tutto il mondo ne parla quando in verità, tutto è partito dai comics. Io, ho cercato di fare una cosa diversa… lavorare in un altro senso.
La Pop art è un fumetto ingrandito; i pittori si sono impadroniti di questa forma popolare per fare dei quadri tratti dal fumetto. In verità, io prendo una porzione di uno dei miei disegni e la ingrandisco. Io non prendo il disegno intero. Prendo una parte di 1 centimetro e la ingrandisco a 2 metri così quella parte diventa astratta. Ma rimane sempre un fumetto.»

Hugo Pratt, Phénix, primi anni '70

 

A Hugo Pratt, forse per vezzo o forse per intima convinzione, piaceva considerarsi ostinatamente un "fumettaro". Egli era, in verità, un artista in senso assoluto: a prescindere dal linguaggio adottato. Un artista cerebrale e lirico a un tempo. Attraverso il suo segno inconfondibile, la cultura – una cultura di alto profilo – si stemperava in un lirismo rapsodico, sempre e comunque letterario, talvolta percorso da un fremito di indefinita nostalgia. Tutto ciò avveniva, però, con una naturalezza istintiva che è solo caratteristica del vero genio. Dando ormai per scontato il debito iniziale nei confronti di alcuni "patriarchi" del fumetto nordamericano (ne citiamo uno, esemplare, su tutti: Milton Caniff), ci interessa sottolineare la comunque precoce maturazione di uno stile davvero personalissimo e l'approdo, in un anno-chiave quale fu il 1967, al linguaggio internazionale della Pop Art. Infatti, sull'onda lunga dei recenti successi di Roy Lichtenstein, Pratt volle percorrere un cammino inverso: partire dal fumetto per arrivare all'arte. Nacque così la serie di 12 serigrafie dal titolo BRR... BRRR! The British Winter's Grenadiers, esposta per la prima volta nella Galleria L'Elefante di Venezia dal dicembre 1967 al febbraio 1968. In quegli stessi frangenti, con Una ballata del mare salato, prendeva il largo Corto Maltese.

Armando Audoli

Immagine


Orari di apertura
dal martedì al sabato ore 15.00 - 19.00

Via San Francesco d'Assisi, 14
I-10122 Torino

Tel. +39 011 506 9646
Fax. +39 011 19837834

info@allegretticontemporanea.it
www.allegretticontemporanea.it






Mostra a Vertigo Arte Cosenza

Centro Internazionale di ricerca
per la Cultura e le Arti visive contemporanee
via Rivocati 63  Cosenza
PER LA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO
Adele Lotito

"de le stelle fisse"

dal 6 al 31 ottobre 2012


inaugurazione sabato 6 ottobre 2012 ore 18.00


Sabato 6 ottobre p.v. alle ore 18.00 nell'ambito dell'ottava edizione della Giornata del Contemporaneo (organizzata dall'Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani - AMACI), l'Associazione Vertigo Arte è lieta di presentare la mostra di Adele Lotito

Nelle nostre sensazioni la Terra non è  mai separata dal Cosmo. Avvertiamo ciò con grande chiarezza quando ci soffermiamo ad osservare il cielo notturno. Troviamo così forme e figure che ci fanno riflettere sul sistema che governa il Cosmo, e sulla nostra posizione al suo interno.
Adele Lotito riassume questi rapporti armonici e affascinanti attraverso i numeri. Lettere e numeri sono la base della sua ricerca, e producono opere raffinate in cui il colore è usato in modo meditato e misurato. La loro essenziale eleganza deriva anche dall'uso di un materiale particolarmente semplice, il nerofumo di candela, che le dota di un fascino elementare e ancestrale. Nelle opere di Adele Lotito si percepisce una riflessione sull'origine del Cosmo attraverso mezzi essenziali, appartenenti all'infanzia dell'uomo, così la sua ricerca riesce ad evocare con profondità ed efficacia i rapporti che sottendono il linguaggio dell'Universo

Paolo Aita

Vertigo Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive Contemporanee –
Via Rivocati 63, 87100 Cosenza

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI