Cerca nel blog

martedì 27 agosto 2013

PORTO CERVO: M’AMA.ART “THE ITALIAN DREAM”.

PORTO CERVO: GRANDE SUCCESSO PER L'INIZIATIVA DI M'AMA.ART "THE ITALIAN DREAM".

Grande successo per l'inaugurazione di "The Italian Dream", esposizione che ha visto grandi nomi dell'arte contemporanea omaggiare Andy Warhol attraverso l'interpretazione di svariati oggetti di moda e design. 

La mostra, visibile fino al 15 settembre negli spazi del Museo MDM di Porto Cervo, è stata concepita dal marchio M'AMA.ART di Alessia Montani e Anna Caridi.

L'atmosfera era quella delle grandi occasioni venerdì sera al Museo MDM di Porto Cervo, che ha visto l'inaugurazione di un appuntamento che si è rivelato uno dei più riusciti e singolari dell'estate: all'interno di "Andy Warhol. The American Dream", mostra curata da Achille Bonito Oliva dedicata alle opere del re della Pop Art, ha preso vita 'The Italian Dream', esposizione originale e unica di numerosi nomi dell'arte contemporanea italiana, che si sono cimentati nell'interpretazione di svariati oggetti di moda ispirati proprio a Warhol.

M'AMA.ART, marchio noto per la diffusione a livello internazionale delle eccellenze italiane (dalla moda al design, fino al cibo), è stata invitata a entrare a far parte della mostra proprio in virtù del forte legame di Warhol con il mondo della moda. Molte le personalità e gli addetti ai lavori, tantissimi i curiosi che fin dalle prime ore della serata hanno affollato il Museo per ammirare le opere di grandi artisti del panorama artistico nazionale, che con il loro tocco hanno reso l'evento imperdibile: tra le opere ispirate al lavoro di Andy Warhol esposte negli spazi di MDM, spiccano le scarpe e il profumo interpretati da Chicco Margaroli e la seduta progettata da Gianluca Mariani. 

E ancora gli anelli di Jasmine Pignatelli, le collane di Monica di Gaetano, i Candelabri "Taos" sempre di Gianluca Mariani, il "Trono d'artista" di Natino Chirico e il "Mirror Carpet" di Paola Romoli Venturi. Tutto sotto il segno di M'AMA.ART, come lo sono d'altronde la serie etichette d'artista di vini, oli e altre eccellenze enogastronomiche distribuite in esclusiva da Sangue di Puglia S.p.a., che si potranno ammirare durante l'esposizione: Mimmo Paladino, Maurizio Savini, Lithian Ricci, Pietro Ruffo, Oliviero Rainaldi sono alcuni degli interpreti della sezione Art&Food. 

 «Siamo davvero emozionati - dice Alessia Montani, creatrice e curatrice di M'AMA.ART insieme a Anna Caridi – perché il successo della nostra iniziativa ha sbalordito persino noi. Tutto questo dimostra che l'arte rappresenta il più alto e importante strumento di comunicazione del Made in Italy».
L'idea di M'AMA.ART è proprio basata sulla volontà di permettere che l'arte venga apprezzata ogni giorno, attraverso gli oggetti di uso quotidiano. La finalità di questa industria creativa è quella di divulgare in Italia e all'estero prodotti nazionali, capaci di veicolare e trasmettere in modo nuovo l'immenso patrimonio culturale del nostro Paese, fungendo contestualmente come occasione economica per gli operatori che si muovono nel mondo dell'arte e delle eccellenze italiane. Anche l'aspetto solidale è un tratto distintivo di M'AMA.ART, che infatti sostiene Alpha Women, associazione presieduta da Lale Cander che opera per l'emancipazione delle donne nei paesi in via di sviluppo.
'The Italian Dream' sarà visibile ogni giorno, fino al 15 settembre, dalle 17.00 alle 24.00. Occasione imperdibile dunque, che permetterà di ammirare contemporaneamente le opere di Andy Warhol e l'eccellenza italiana interpretata da grandi talenti dell'arte contemporanea.

Arte Capri durante la Settembrata Anacaprese

ARTE CAPRI

II edizione Rassegna Internazionale di Arte Contemporanea


Vernissage Martedì 3 Settembre dalle ore 18:30 alle 20:00

Curatrice della mostra Sabrina Falzone, critico e storico dell'arte

Allestimenti a cura di Giuseppe Di Salvo

Presso la Galleria d'Arte Anacapri - Via San Nicola n.4 Anacapri, Isola di Capri (NA)



Espongono gli artisti:

SARA ARIANPOUR
FEDERICO BELLOMI
ANTONIETTA RIGHI
JURI SASSI
GEORGETA STEFANESCU
GABRIELLA VENTAVOLI


Al via la seconda edizione della Rassegna Internazionale d'Arte Contemporanea "Arte Capri" che si svolgerà nella Galleria d'Arte Anacapri in concomitanza della Settembrata Anacaprese, una tradizionale festa folkloristica dedicata alla creatività.

La Settembrata Anacaprese prevede un programma poliedrico che spazia dalla musica al teatro, dalla danza all'arte e persino un revival delle tradizioni ludiche di Anacapri.

Dal 3 settembre alle ore 18:30 nella Galleria d'Arte Anacapri saranno presentate le opere di sei artisti contemporanei dallo stile inedito.
Nel percorso espositivo sarà possibile ammirare le tele pittoriche di Antonietta Righi originaria di Procida, i quadri mistici della pittrice iraniana Sara Arianpour, le realizzazioni plastiche firmate Georgeta Stefanescu residente tra la Svizzera e la Francia, i dipinti di ampio respiro eseguiti da Gabriella Ventavoli ispirati dal rispetto per la natura, gli acrilici surreali di Juri Sassi e, dulcis in fundo, le opere dell'artista storico Federico Bellomi, pittore, scultore e incisore italiano.
Una mostra da non perdere, visitabile fino al 10 settembre.


Dal 3 al 10 Settembre 2013
Galleria d'Arte Anacapri - Via San Nicola n.4
Anacapri, Isola di Capri (NA)
Orari di visita: da martedì a domenica h.16:00-20:00.
Chiuso lunedì
Ingresso gratuito

www.galleriasabrinafalzone.com



--
Redazione del CorrieredelWeb.it

venerdì 23 agosto 2013

Mostra Il Rinascimento da Firenze a Parigi.Andata e ritorno. I tesori del Museo Jacquemart-André tornano a casa



Conferenza stampa

 

Cristina Acidini, Soprintendente speciale per il P.S.A.E. e per il Polo Museale della città di Firenze

 

Michele Gremigni, Presidente della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron

 

Jean-Pierre Babelon, Presidente della Fondation Jacquemart-André

 

Gabriel de Broglie, Cancelliere de l'Institut de France

 

Sergio Givone, Assessore alla Cultura del Comune di Firenze

 

invitano

 

Giovedì 5 Settembre 2013, ore 12

Villa Bardini, Costa S. Giorgio 2, Firenze

 

Presentazione e anteprima della mostra

 

Il Rinascimento da Firenze a Parigi.

Andata e ritorno

I tesori del Museo Jacquemart–André tornano a casa

 

                                                                                                           Partecipano i curatori

                                 Giovanna Damiani, Soprintendente per il P.S.A.E. e per il Polo Museale della città di Venezia e dei C.d.G.L.

                                       Marilena Tamassia, Direttrice del Complesso Mozzi Bardini e della Villa Medicea di Cerreto Guidi

                                                          Nicolas Sainte Fare Garnot, Conservateur del Museo Jacquemart–André




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


giovedì 22 agosto 2013

Laboratori creativi per bambini

La Galleria d'Arte Contemporanea "Le Ali di Mirna",  ubicata in Via Ruggiero Normanno n. 22-24 a Mesagne, organizza corsi e incontri d'arte per piccoli e giovani artisti, durante i quali si sperimentano tecniche varie e materiali diversi.

Gli appuntamenti settimanali permettono di condividere un momento creativo socializzando, giocando, imparando tra le altre cose l'arte del recupero e riciclo in modo costruttivo.

Con la guida di docenti qualificati, in possesso di Diploma dell'Accademia di Belle Arti e  abilitazione all'insegnamento, i bambini vengono seguiti in un numero massimo di sei partecipanti per turno creando in questo modo i presupposti per un percorso individualizzato che pone al centro della ricerca l'educazione all'immagine creativa, attraverso le attività di laboratorio collettivo.

I destinatari del corso sono i bambini di età compresa fra i  tre e  i dieci  anni suddivisi per gruppi.

Gli obiettivi del laboratorio sono lo sviluppo della creatività mediante l'utilizzo di tutti i sensi, delle tecniche artistiche e dei materiali; lo sviluppo e la maturazione delle capacità percettive; l'acquisizione dei concetti di riciclo e rispetto della natura.

Sono aperte le iscrizioni ai laboratori che avranno inizio il 30 Settembre 2013.

Per informazioni: Galleria d'Arte Contemporanea "Le Ali di Mirna"- Via Ruggiero Normanno n. 22/24 – 72023 -Mesagne (Br)- Sitoweb  www.lealidimirna.it- e-mail  lealidimirna@libero.it 



--
Redazione del CorrieredelWeb.it

27a edizione di Scultori a Brufa

Martedì 20 Agosto 2013, alle ore 18, nel borgo di Brufa (PG), si è tenuta la cerimonia d'inaugurazione dell'opera permanente della scultore Marco MARIUCCI, artista invitato dalla Pro Loco della frazione del Comune di Torgiano, per festeggiare la 27a edizione di "SCULTORI A BRUFA. LA STRADA DEL VINO E DELL'ARTE".

 

"L'UOMO DI BRUFA" è il titolo che l'artista ha dato all'opera che misura 4 metri e mezzo circa ed è in pietra serena. E' stata collocata nel "Parco delle Sculture", collina adiacente alla Chiesa parrocchiale, con vista su Assisi, città della Pace.

Il bozzetto di tale scultura fu ideato nel 1997, quando Marco Mariucci fu invitato a "BrufArte giovani", la sezione dedicata ai giovani scultori. L'artista allora motivò il progetto de "L'Uomo di Brufa" come monumento alla tradizione contadina del territorio; oggi, nella maturità, vuole essere il simbolo universale del lavoro che nobilita.


Il contadino, scolpito in pietra serena è colto nell'atto di ripararsi dal vento grazie al suo mantello, scende ad est, verso il paese, nel ritorno a casa dopo la faticosa giornata di lavoro.

La figura è completamente ammantata e come il Balzac di Rodin, l'unica parte visibile è la testa che si innalza orgogliosa al cielo. Il mantello mima il realismo formale e indiscusso dello scultore che in questa opera progetta, in modo quasi astratto, l'emblematica rappresentazione del lavoratore della terra che trasforma la propria prostrazione nel pane quotidiano.

A proposito della sua scultura Mariucci afferma: "La fatica dell'uomo è il segno dell'antica disobbedienza, traccia tangibile di una sofferenza che se compiuta riabilita.

Si, il lavoro compiuto nel solco dell'obbedienza all'impegno morale e civile, etico e religioso, forgia l'uomo alla vita autentica, quella in cui l'amore fa sopportare il sacrificio del sudore, perché trova piena realizzazione nel risultato che è favorevolmente manifesto a tutti. Così forse non esiste figura più emblematica di quella del lavoratore della terra, che trasforma la propria prostrazione nel pane quotidiano.

In questa ottica la scultura deve incarnare l'aspetto più autentico di questa figura del coltivatore. Deve svilupparsi dal terreno ma imporsi su di esso nel contempo. Deve giganteggiare ma allo stesso tempo mostrare tutta la sua vulnerabile fragilità, perché l'uomo è straordinariamente grande sia pur nella sua immensa precarietà".

Fino al 1° Settembre 2013, presso la Sala polivalente comunale di Brufa, si potrà visitare anche una mostra con alcune opere dello scultore a cura di Claudia Bottini. 

"SCULTORI A BRUFA,  LA STRADA DEL VINO E DELL'ARTE" fu ideata dalla Pro Loco di Brufa nel 1987: invitando uno scultore all'anno ad esporre i propri lavori per le strade che dominano i vigneti e le piazzette del borgo e acquisendo un'opera per ciascun artista, è arrivata alla 27a edizione con risultati entusiasmanti. Oramai, durante tutto l'anno, molti turisti e collezionisti arrivano a Brufa per visitare le sculture all'aperto in permanenza e per il mondo dell'arte l'iniziativa è un appuntamento consolidato.

In questo paesaggio sono state inserite le sculture degli artisti: Massimo Pierucci, Marcello Sforna, Mario Pizzoni, Agapito Miniucchi, Giuliano Giuman, Aurelio De Felice, Bruno Liberatore, Nino Caruso, Loreno Sguanci, Umberto Mastroianni, Mirta Carroli, Carlo Lorenzetti, Joaquín Roca-Rey, Nicola Carrino, Giuliano Giuliani, Gino Marotta, Eliseo Mattiacci, Mauro Staccioli, Valeriano Trubbiani, Pietro Cascella, Teodosio Magnoni, Federico Brook, Umberto Corsucci, Ettore Consolazione, Beverly Pepper, Federica Marangoni. 

Brufa è un piccolo centro del Comune di Torgiano, sulle cui colline sono situati i vigneti della prestigiosa produzione enologica torgianese; domina la piana del Tevere e la pianura di Assisi fino a Foligno. Fa parte della dorsale Torgiano - Brufa - Miralduolo - Torgiano, dove si sviluppa "La Strada del Vino e dell'Arte". 

NOTIZIE UTILI

Sede dell'opera permanente di Marco Mariucci: "Parco delle Sculture", collina adiacente alla Chiesa parrocchiale, con vista su Assisi, città della Pace. 

Sede mostra delle opere di Mariucci:  Sala polivalente comunale a Brufa (Via del Pozzetto, di fronte la sede della Pro Loco) - dal 20 Agosto al 1° Settembre 2013

Orario mostra: dalle 18 alle 24     Ingresso gratuito

 

Informazioni al pubblico:

Pro Loco di Brufa - Tel. 075 9889208 – www.brufa.net

Comune di Torgiano - Tel. 075 988601 – www.comune.torgiano.pg.it

Provincia di Perugia - Tel. 075 3681218 – www.provincia.perugia.it

 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


mercoledì 21 agosto 2013

BUON COMPLEANNO PEGGY!






comunicati stampa | mostre | news


   Collezione Peggy Guggenheim. Ph. AndreaSarti/CAST1466

26 agosto: buon compleanno peggy!
un viaggio musicale lungo oltre un secolo per festeggiare
la collezionista americana

Attraverso un ideale viaggio musicale tra Veneto, Toscana e Liguria, verrà quest'anno celebrato il 115° anniversario di nascita di Peggy Guggenheim, emblematica collezionista e amica degli artisti, che con la sua lungimiranza e fiuto per le maggiori avanguardie del XX secolo ha lasciato un segno indelebile nella storia dell'arte del Novecento.

Lunedì 26 agosto alle 21, nel giardino di Palazzo Venier dei Leoni, storica residenza sul Canal Grande in cui la mecenate americana visse dal 1949 al 1979, anno della sua scomparsa, e oggi scrigno della sua preziosa collezione, si svolgerà il tradizionale concerto per gli Amici della Collezione. Ad esibirsi la Gotham Chamber Opera, tra le maggiori compagnie operistiche da camera d'oltreoceano. Con una serie di arie che spazieranno da Verdi a Offenbach, da Puccini e Ponchielli, la Gotham Chamber Opera, diretta da Neal Goren, accompagnerà il pubblico in un itinerario lirico lungo oltre un secolo, dal 1851 al 1991. Il concerto è in collaborazione con Guggenheim Works & Process, attività del Solomon R. Guggenheim Museum di New York che organizza abitualmente una serie di spettacoli all'interno degli spazi del teatro del museo newyorkese, prodotti da Mary Sharp Cronson, fondatrice nel 1984 del Guggenheim Works & Process.

Il museo e la mostra temporanea dedicata ai collage di Robert Motherwell rimarranno aperti. Il concerto è riservato ai Soci della Collezione Peggy Guggenheim, i posti sono limitati ed è necessaria la prenotazione. Sarà possibile inscriversi alla Membership del museo, fino alle ore 18 del 26 agosto e beneficiare non solo dell'ingresso allo spettacolo, ma anche di un ricco calendario di visite ed eventi. Per maggiori informazioni membership@guggenheim-venice.it; tel. 041.2405.429/440. L'entrata sarà possibile a partire dalle ore 20.30, non si potrà accedere a concerto iniziato. In caso di mal tempo l'evento verrà cancellato. 

YouTube facebook twitter

Peggy Guggenheim Collection | Dorsoduro 701, 30123 Venezia | Tel. 041.2405.404/415

YouTube facebook twitter mail instagram



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


martedì 20 agosto 2013

L'ARIETE arte contemporanea Bologna



L' A R I E T E  a r t e c o n t e m p o r a n e a
 
 
 
Ettore FRANI  nell'ambito della mostra 'Un'Etica per la Natura'
a cura di Eleonora Frattarolo | fino al 31 08 | Fienili del Campiaro  Grizzana Morandi
 
...........................................................................................................................................................................................
 
Vanni SPAZZOLI  'Nuovi e Antichi Racconti'
a cura di Claudio Spadoni | fino al 25 08 | Magazzini del Sale  Cervia
 
............................................................................................................................................................................................
 
Rudy CREMONINI
  nell'ambito della mostra 'In Trance'
a cura di Uwe Goldenstein | fino al 12 09 | Schafhof  Freising (D)
 
............................................................................................................................................................................................
 
Roberto BISSANI  'Risonanze' in occasione di Fotografia Europea 2013
a cura di Eleonora Frattarolo | fino al 06 10 | Rocca Estense  San Martino in Rio
 
...........................................................................................................................................................................................
 
Graziano POMPILI  nell'ambito della Biennale Internazionale di Scultura
a cura di Claudio Cerritelli | fino al 13 10 | Castello Reale  Racconigi
 
...........................................................................................................................................................................................
 
LEMEH42  nell'ambito del Locarno Film Festival
Wall Drawing performance | agosto 2013 | Locarno (CH)
 
 
 
|Info 348 9870574 L'ARIETE artecontemporanea Via D'Azeglio 42 Bologna|



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Seminaria presenta "Play" | Sabato 24 Agosto 2013 | Maranola di Formia




Opening
Sabato 24 agosto 2013 | ore 20:30

Presentazione del catalogo della Seconda edizione del 
Festival SEMINARIA sogninterra

A seguire concerto del SèpofaH Quartet.

Con il patrocinio del Comune di Formia e dell'Ente Parco dei Monti Aurunci



Il prossimo 24 agosto 2013, ad un anno dalla seconda edizione del festival, SEMINARIA torna a Maranola per invitare tutti ad attivarsi, a giocare e prestare il proprio soffio all'arte.
Dopo un'intensa attività nel tessuto sociale di Maranola, in cui ha portato circa quaranta artisti a confrontarsi con il borgo ed i suoi abitanti tramite interventi site specific, Seminaria sceglie di convogliare per questo appuntamento le proprie forze su una ricerca più intima e riflessiva.
Tutto si concentrerà in piazza Ricca, luogo di incontro da cui SEMINARIA conta di riavviare la propria ricerca, partendo dallo sguardo di un'artista straniera.
Alexandra Dementieva presenterà la rivisitazione di un progetto esposto in occasione della Biennale di Venezia del 2011. PLAY è un'opera luminosa e interattiva che si accende grazie al soffio del pubblico.
A Venezia, rimarcando il tema della Biennale "illuminazioni", l'opera giocava sull'universalità del linguaggio del pittogramma ed era rivolta in alto, come un invito agli extraterrestri ad atterrare e unirsi a noi.
A Maranola sarà eccezionalmente allestita in posizione verticale sulla facciata del Comune;  da qui, rivolgendosi a tutto il golfo si accenderà come un faro per portare i naviganti a Seminaria. L'idea è che finchè ci sarà qualcuno pronto a giocare, a interagire, a mettersi in discussione, Seminaria e Maranola non si spegneranno. Un'azione simbolica verso la riattivazione di spazi per la cultura.
Se è vero che i sogni non conoscono crisi, è altresì vero che si rimodulano in base ad essa; per questo Seminaria ha arrestato momentaneamente le proprie attività, ma non si è fermata, e anzi coglie oggi l'attimo per creare e continuare a riflettere sulla realtà che la circonda.
L'evento del 24 agosto 2013 sarà un'opportunità da cogliere per ripartire e reinventare insieme una nuova forma di partecipazione, che prevede la biennalizzazione del festival. La decisione nasce dal desiderio di rafforzare la presenza sul territorio attraverso un programma di attività che mettano le radici in un centro d'arte contemporanea permanente.

Alexandra Dementieva
Punto di partenza della ricerca artistica di Alexandra Dementieva è la psicologia sociale applicata ad installazioni multimediali interattive. I suoi progetti esplorano la profondità dell'esperienza percettiva e dell'interazione del fruitore nella sua individualità ed in relazione agli altri. Così al centro del lavoro di Alexandra c'è la percezione e l'elaborazione del visitatore, il quale diviene soggetto e attore principale del progetto.
Alexandra Dementieva vive e lavora a Brussels in Belgio.
Ha esposto in numerosi musei, gallerie e festival internazionali in Beglio, Russia, Germania, Norvegia, USA, Messico, Australia. Due volte presente alla Biennale di Venezia con due progetti dell'Università Ca' Foscari nel 2011 e 2013; ha recentemente partecipato ad una collettiva presso la galleria romana Emmeotto; questa è la quarta volta che Alexandra Dementieva torna in Italia.

PLAY è una installazione interattiva site specific:
LED-lamps and cut grass, diameter 3 m
engineering: INTERFACE-Z / Francis Bras & Sandrine Chiri
programming: Aleksey Grachev & Sergey Komarov
production: CYLAND media lab, Adem vzw
thanks to SmartBe

www.alexdementieva.org
www.seminariasogninterra.it 



--
Redazione del CorrieredelWeb.it

lunedì 19 agosto 2013

sa- (studio d'artista) di Poggiali Berlinghieri


Artestudio53/arte (studio d'artista) si può visitare su appuntamento, tel. 055 319519 - 339 8771684.
via Stuparich 11- 50127 Firenze



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 16 agosto 2013

Conversazione su Vestirsi nell’antica Roma.

Termini Imerese. Conversazione su "Vestirsi nell'antica Roma"

Nell'ambito della manifestazione "Termini Romana" si terrà Lunedì 19 Agosto 2013 alle ore 21.30, organizzata da SiciliAntica, una conversazioni dal titolo "Vestirsi nell'Antica Roma" tenuta dalla prof. Maria Teresa Di Blasi, archeologo ed esperta di storia della moda. Presentazione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza regionale SiciliAntica. L'incontro si terrà al Kalos presso il  Belvedere di Termini Imerese.

L'abbigliamento romano segue solo in parte la tradizione greca, in realtà i romani introducono vari capi di abbigliamento originali che rappresenteranno la cifra culturale dell'Impero. Gli abiti si dividevano in due grandi gruppi: quelli da indossare nell'arco dell'intera giornata, persino la notte, e quelli da indossare in alcune specifiche occasioni. Oggetto di culto dei romani era la toga che, indossata dai 17 anni in poi, divenne un vero e proprio oggetto di culto e uno status symbol dell'aristocrazia romana. La donna vestiva con pudicizia ma le toccava, come ai giorni nostri, un giorno speciale quello del matrimonio. Varie e ben assortite le calzature che non venivano mai indossate con le calze. Molto importanti erano gli accessori, cinture, fibbie, gioielli e altri ornamenti sempre realizzati con arte sopraffina e gusto. Particolarmente curate le acconciature delle donne che servivano a distinguere le nobili dalle serve e le mogli degli imperatori dalle nobili. Si tratterà il tema delle "ornatrici" le mastre parrucchiere molto richieste dalle donne di potere. Ci sarà spazio anche per la trattazione dell'abbigliamento delle sacerdotesse di Iside e le vestali, tutto condito con immagini tratte da opere originali e da sculture presenti anche nel territorio siciliano.

Maria Teresa Di Blasi è funzionario archeologo presso la Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Siracusa. Già docente di Storia dell'Arte presso il Liceo Classico di Catania, ha insegnato Storia della moda e del gioiello presso l'Accademia di moda del capoluogo etneo, partecipando anche all'allestimento di alcune sfilate di moda di Gabriella Ferrera. Ha collaborato con Rai, Sky e Antenna Sicilia e pubblicato diversi volumi per le scuole su storia, arte e tradizioni.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


mercoledì 14 agosto 2013

Barocco leccese. Molti monumenti minori in decadenza e a rischio scomparsa

 Chi non volle impegnarsi nel riconoscimento da parte dell'Unesco oggi é tra i responsabili dello scempio. Lo "Sportello dei Diritti" rilancia l'ipotesi di un consorzio fra comuni dell'area salentina

 

Basta fare un giro per Lecce, capitale ed emblema del Barocco per l'appunto "leccese", per rendersi conto di un fenomeno che alcuni turisti che, in questi giorni assieme ai tanti che affollano le vie del centro, ci hanno segnalato: molti, troppi monumenti minori, palazzi e immobili privati dell'epoca d'oro del Salento, sono a rischio erosione e degrado oggi più che mai nonostante i numerosi recuperi e restauri susseguitisi su tanti di essi, molti effettuati da privati e senza alcun ausilio del "pubblico". Come nel capoluogo salentino, molti altri centri ove sono presenti numerose testimonianze dello stile barocco, non godono migliori fortune, colpa anche dell'arrogante scelta di alcuni amministratori che quando l'assessorato al Mediterraneo della Provincia di Lecce allora retto dall'ex magistrato Carlo Madaro, non vollero aderire all'iniziativa di consorziarsi per presentare congiuntamente la richiesta di essere inseriti nell'elenco Unesco dei beni patrimonio dell'Umanità. Una proposta che sulla falsariga di quanto già accaduto in Sicilia, in particolare nella Val di Noto, vide l'adesione di numerosi comuni, ma anche il cocciuto disinteresse se non l'opposizione, forse determinata più da divergenze di colore politico che da valutazioni politiche, di alcuni tra i centri con maggiore concentrazione di monumenti barocchi, su tutti quello di Lecce città, all'epoca amministrato dalla giunta guidata dall'ex senatrice Poli Bortone.

Oggi, la situazione attuale in cui versano le architetture barocche, specie quelle cosiddette "minori", spingono lo "Sportello dei Diritti" anche in virtù delle numerose segnalazioni ricevute, a rilanciare la proposta di allora e a unire le forze per ottenere un riconoscimento di caratura mondiale che porterebbe senz'altro notevoli benefici sia a carattere di immagine a livello internazionale, che in termini di risorse per preservare beni di carattere architettonico - artistico d'inestimabile valore, ma anche di notoria friabilità e logorabilità per le caratteristiche stesse della pietra con le quali sono realizzate, particolarmente soggetta all'usura del tempo e degli agenti atmosferici.

L'appello allora, di Giovanni D'Agata, presidente e fondatore dello "Sportello dei Diritti", é rivolto in particolare all'ente provincia di Lecce e ai comuni affinché mettano da parte ogni eventuale divergenza ed avviino tutte le procedure necessarie per portare avanti la richiesta di candidatura presso gli enti competenti a partire dal Ministero dei Beni Culturali.

 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


lunedì 12 agosto 2013

Proroga iscrizioni ContemporaneaMENTE 30 agosto


SATURA art gallery

associazione culturale - centro per la promozione e la diffusione delle arti

Piazza Stella 5/1, Genova 16123  Tel: 010.246.82.84 / cell. 338.291.62.43

E-mail: info@satura.it    www.satura.it  www.facebook.com/satura.genova

 

 

INVITO AGLI ARTISTI

 

 

 

 

ContemporaneaMENTE

IX Giornata del Contemporaneo

Rassegna d'arte contemporanea

 

 

 Scadenza iscrizioni 30 agosto 2013

 

 

5 - 19 ottobre 2013

PALAZZO STELLA, Genova

SATURA art gallery

 

Sabato 5 ottobre 2013, per il 9° anno consecutivo, s'inaugura la Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI, Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani. L'iniziativa, promossa dal Ministero dei Beni Culturali, è un evento di assoluto rilievo per tutte le istituzioni che operano nel settore dell'arte contemporanea. Una giornata importante nell'agenda culturale italiana principalmente per il messaggio che intende trasmettere, ossia quello di un contemporaneo vivo e rivolto a un pubblico sempre più vasto e attento. Un contemporaneo per neofiti e non, da conoscere e apprezzare, nell'eterogeneità delle sue formulazioni, portato alla ribalta per l'occasione con l'obiettivo di valorizzarlo consapevolmente e in modo simultaneo su tutto il territorio nazionale.

 

SATURA art gallery invitata ad aderire a questa splendida iniziativa, organizza la Rassegna d'Arte ContemporaneaMENTE, presso Palazzo Stella, Genova. L'esposizione presenta una selezione critica di Artisti, interpreti della contemporaneità: scena aperta quindi a un'arte più tangibile e comprensibile perché più vicina al pubblico, capace di raggiungere anche tutte quelle persone che la considerano una moderna espressione lontana dal proprio universo.

 

T'invitiamo a prendere parte alla mostra, presentando un'opera del formato max. 100x120h cm o max. 80x80x150h (per la scultura). Il tema e la tecnica sono liberi.

 

La mostra si svolgerà da sabato 5 ottobre 2013 (inaugurazione ore 17.00) a sabato 19 ottobre 2013, nella splendida sede di Palazzo Stella, Genova.

 

Per aderire inviare all'indirizzo e-mail info@satura.it la foto in formato jpeg dell'opera con cui s'intende partecipare corredata di didascalia completa (titolo, tecnica, dimensioni, anno). Gli artisti selezionati saranno contattati dalla segreteria organizzativa per formalizzare l'iscrizione.

 

Per iscrizioni e maggiori informazioni telefonare o scrivere a SATURA art gallery: posta elettronica info@satura.it  tel. 010 246 82 84 cell. 338 291 62 43 / 366 592 81 75

 

DEADLINE 30 agosto 2013

 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


BrufArteGiovani inaugura il 24 agosto 2013


BRUFARTE GIOVANI

17a edizione

24 agosto - 1 Settembre 2013

Sabato 24 agosto 2013, alle ore 18, a Brufa, frazione del Comune di Torgiano  (PG), si terrà la cerimonia d'inaugurazione della 17a edizione di BRUFARTE GIOVANI, la sezione di "SCULTORI A BRUFA. LA STRADA DEL VINO E DELL'ARTE" dedicata ai giovani scultori.

Nel centro storico del borgo saranno esposte le opere di Sofia Battistini e Andrea Cecconi dell'Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci, Perugia - Debora Carcangiu  e Stefania Manzata della Rufa, Rome University of fine Arts - Alessandro Fenu dell'Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.

Dall'8 al 14 luglio scorso, hanno frequentato il laboratorio per "BrufArte  Giovani" dal titolo "Il ferro come elemento primario" con il docente/artista Michele Ciribifera, che si è tenuto nell'ambito della quarta edizione del progetto "TORGIANO CONFLUENZA D'ARTE", coordinato dal Prof. Luciano Tittarelli, Vice Direttore dell'Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci" di Perugia e dall'Assessore alla Cultura di Torgiano Sylvie Béal.

L'idea del Comune di Torgiano di far progettare e realizzare dagli studenti delle Accademie di Belle Arti nazionali ed europee, delle opere in ceramica dedicate all'olio nuovo (ampolliere), altre con la tecnica dell'acquerello dedicate al vino (vinarelli novelli) e lavori con la scultura per la manifestazione BrufaArteGiovani, è nata quattro anni fa. Nel 2010 sono state coinvolte le Accademie di Perugia, Firenze e Olsztyn (Polonia) - nel 2011, quelle di Perugia, Urbino e Siviglia (Spagna) - nel 2012, le Accademie di Perugia, la RUFA di Roma e quella di Nancy (Francia).

PROMOTORI DEL "TORGIANO CONFLUENZA D'ARTE" 2013 sono: Provincia di Perugia, Perugiassisi 2019, Comune di Torgiano, Pro Loco di Torgiano, Pro Loco di Brufa, Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci" di Perugia e RUFA – Rome University of Fine Arts.

PARTNERS: Accademia VDA di Vilnius, Accademia di Belle Arti Brera di Milano e Fondazione Lungarotti.

ORGANIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL PROGETTO: GAL Media Valle del Tevere

SPONSOR è lo STUDIO ROSCINI. Lo Studio Roscini nasce dalla grande passione e dalla personalità di Anna Maria Roscini, da 30 anni nel settore della moda, un talento unico che ha attivato collaborazioni con grandi griffe e stilisti internazionali.

Brufa è un piccolo centro del Comune di Torgiano, sulle cui colline sono situati i vigneti della prestigiosa produzione enologica torgianese; domina la piana del Tevere e la pianura di Assisi fino a Foligno. Fa parte della dorsale Torgiano - Brufa - Miralduolo - Torgiano, dove si sviluppa "La Strada del Vino e dell'Arte".

"Scultori a Brufa"  e "BrufArteGiovani" sono nell'ambito della 45a edizione di "BRUFA IN FESTA", che si tiene dal 20 Agosto  al 1° Settembre 2013. IN CARTELLONE: intrattenimento musicale nelle tre "taverne" (taverna, tavernetta al Castello e Giardino del Vino), teatro, prima edizione della "Maratona dell'Arte" (1° settembre, percorso fra i vigneti).

NOTIZIE UTILI

 

Orario visite opere giovani scultori: dalle 18 alle 24     Ingresso gratuito

Informazioni al pubblico:

Pro Loco di Brufa - Tel. 075 9889208 – www.brufa.net

Comune di Torgiano - Tel. 075 988601 – www.comune.torgiano.pg.it

Provincia di Perugia - Tel. 075 3681218 – www.provincia.perugia.it




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 9 agosto 2013

Serrungarina 2013: Arte intorno a un luogo

Si inaugura domenica 11 agosto 2013 alle ore 18.00 la quarta edizione della residenza artistica organizzata dal Comune di Serrungarina. L'appuntamento artistico nasce per promuovere il territorio attraverso l'incontro tra artisti e appassionati di arte contemporanea. Il titolo scelto quest'anno per l'evento è "Arte intorno a un luogo" quasi a sottolineare che in questo periodo l'intero borgo sarà "circondato" da iniziative artistiche.

La residenza del 2013 è strutturata in diverse sezioni.

Dall'11 agosto, nella Sala del Presepe nel centro storico di Serrungarina, sarà possibile visitare due mostre. "Nati dalla terra" mostra di pittura del maestro acquarellista Franco Fiorucci, insieme agli allievi della sua scuola di pittura. La seconda esposizione è intitolata "Oltre l'abbandono" con le foto di Massimo Romoli.

Il 31 agosto, in coincidenza con l'inizio della tradizionale Festa della Pera Angelica, altri due appuntamenti. Alle 17.30 Maria Grazia Berardi, docente di Storia dell'Arte e Storia della Ceramica, ricorderà la figura del Prof. Giancarlo Bojani, storico dell'arte e grandissimo esperto di ceramica artistica, recentemente scomparso.

A seguire apertura del laboratorio didattico e della mostra "Argilla" curata dal noto scultore faentino Guido Mariani.

Arte intorno a un luogo si concluderà l'8 settembre 2013.

Le mostre saranno aperte dalle 15.30 alle 19.30, con chiusura il lunedì. Durante la Festa della Pera Angelica l'orario sarà dalle 17.00 alle 24.00.

L'organizzazione è del Comune di Serrungarina in collaborazione con la Pro Loco, patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino - Assessorato alla Cultura.

 

Informazioni: Tel. 0721 896129 - www.comune.serrungarina.ps.it

giovedì 8 agosto 2013

Cosa fare se l'iPhone cade in acqua.. ma vi auguriamo buon ferragosto!


Cosa fare se l'iPhone cade in acqua


Tempo di vacanze sole e mare. Se il vostro iPhone (o smartphone o telefonino) è caduto in acqua, non perdete subito le speranze.

Non tutto è perduto, non fatevi prendere dal panico! C'è, infatti, la possibilità di salvarlo ancora, se si sa cosa fare immediatamente.

>> Segui le indicazioni sul CorrieredelWeb.it





Auguri di buon Ferragosto dalla Redazione del CorrieredelWeb.it



mercoledì 7 agosto 2013

Cosa fare se l'iPhone cade in acqua... ma vi auguriamo buon Ferragosto!

Cosa fare se l'iPhone cade in acqua


Tempo di vacanze sole e mare. Se il vostro iPhone (o smartphone o telefonino) è caduto in acqua, non perdete subito le speranze.

Non tutto è perduto, non fatevi prendere dal panico! C'è, infatti, la possibilità di salvarlo ancora, se si sa cosa fare immediatamente.

>> Segui le indicazioni sul CorrieredelWeb.it





Auguri di buon Ferragosto dalla Redazione del CorrieredelWeb.it

lunedì 5 agosto 2013

Pitecus di Antonio Rezza ad Arte Franca Doc - Tutti gli appuntamenti della settimana - 2/11 agosto - Martina Franca


Comune di Martina Franca – Regione Puglia/Ass.Politiche giovanili e Ass. Risorse agroalimentari - Bollenti Spiriti - Laboratorio Urbano Arte Franca – Teatro Kismet OperA

presentano

ARTE FRANCA DOC_Festival di origine creativa

Martina Franca – 2/11 agosto

PITECUS DI REZZA/MASTRELLA
IL GATTO E GLI STIVALI
GINEVRA DI MARCO
SELTON
QUINTORIGO

             
Continua la settimana di Arte Franca Doc

La coppia Rezza/Mastrella, il Teatro Kismet, la cantante Ginevra Di Marco e i Quintorigo sono i protagonisti della seconda settimana di Arte Franca doc_festival di origine creativa, in corso nello spazio di Villa Carmine a Martina Franca (info www.artefrancadoc.it).

Il festival è curato dal Laboratorio Arte Franca grazie al sostegno di Comune di Martina Franca/Assessorato alle Politiche sociali, Regione Puglia (Ass. Politiche giovanili/Programma Bollenti Spiriti e Ass. alle Risorse agroalimentari).

La settimana si apre oggi, lunedì 5 agosto alle 17.00, con la "Giornata della gioventù" curata dalla Consulta Giovanile, mentre domani 6 agosto ci sarà prima – alle 19 – l'incontro "Sit tibi terra levis- che la terra sia lieve" moderato da Fabio Semeraro e poi – alle 21 – lo spettacolo "Pitecus" di Rezza/Mastrella (ingresso 5 euro).

I personaggi di "Pitecus" parlano un dialetto frastagliato e tronco, si muovono nervosetti, fanno capolino dalle fessure e dai buchi dei vasi di stoffa variopinti, i menti e le capoccette pensanti spuntano e si alternano dalle sete, dalle reti e dalla juta dando il senso di quartieri popolari affollati dove il gioco e la fantasia alzano il vessillo dell'incomprensione media. Il quadro di scena è la scenografia mista al costume, ogni storia ha il suo habitat, ogni personaggio un corpetto diverso e mortificato.

E' uno spettacolo che analizza il rapporto tra l'uomo e le sue perversioni: laureati, sfaticati, giovani e disperati alla ricerca di un occasione che ne accresca le tasche e la fama, pluridecorati alla moralità che speculano sulle disgrazie altrui, vecchi in cerca di un'identità che li aiuti ad ammazzare il tempo prima che il tempo ammazzi loro, persone che tirano avanti una vita ormai abitudinaria, individui che vendono il proprio corpo in cambio di un benessere puramente materiale, esseri che viaggiano per arricchire competenze culturali esteriori e superficiali.

PITECUS racconta storie di tanti personaggi, un andirivieni di gente che vive in un microcosmo disordinato: stracci di realtà si susseguono senza filo conduttore, sublimi cattiverie rendono comici ed aggressivi anche argomenti delicati. Non esistono rappresentazioni positive, ognuno si accontenta, tutti si sentono vittime, lavorano per nascondersi, comprano sentimenti e dignità, non amano, creano piattume e disservizio.

I personaggi sono brutti somaticamente ed interiormente, sprigionano qualunquismo a pieni pori, sprofondano nell'anonimato ma, grazie al loro narcisismo, sono convinti di essere originali, contemporanei e, nei casi più sfacciati, avanguardisti. Parlano un dialetto misto, sono molto colorati, si muovono nervosi e, attraverso la recitazione, assumono forme mitiche e caricaturali, quasi fumettistiche.

Mercoledì 7 agosto alle 19.00 ci sarà l'assemblea dei comitati di quartiere, mentre alle 21.00 toccherà al teatro per l'infanzia e per le famiglie con lo spettacolo "Il gatto e gli stivali" del Teatro Kismet, diretto da Lucia Zotti, con Monica Contini, Deianira Dragone e Nico Masciullo (ingresso 2,50 euro). Lo spettacolo è la terza tappa del lavoro registico di Lucia Zotti che, dopo i risultati di "Un Regalo per Quicha" e "Storie di Streghe", si avventura nella realizzazione de Il Gatto e gli Stivali tratto dalla fiaba popolare Il gatto con gli stivali. E' una storia interessante perché conduce l'attenzione su una qualità del "sentire" umano che tende ad essere soffocata, se non annullata: quella dell'istinto primordiale, quell'istinto che, quasi magicamente, conduce a discernere la giusta strada nella giungla del vivere; a riconoscere fra gli incontri quelli positivi; ad aver il coraggio di affrontare gravi pericoli per realizzare un sogno; a credere che i "sogni" possono essere realizzati, se li si nutre di significato concreto.

Giovedì 8 agosto, dalle 17.00 l'Emergency Day con riflessioni e approfondimenti sul lavoro che l'ong di Gino Strada porta avanti da anni nelle più sensibili zone di guerra del globo: per l'occasione Strada interverrà in video conferenza alle ore 21.00 con Alessandro Bertani che modererà dal palco di Martina Franca. Alle 19.30 ci sarà la proiezione del documentario "Life in Italy is ok" di Marco Libretti e in serata – alle 21.30 – il concerto di Ginevra di Marco, voce storica prima degli ESP e poi dei CSI a fianco di Giovanni Lindo Ferretti, ora solista raffinata, cantautrice vicina ai movimenti folk (ingresso gratuito).

Venerdì 9 agosto, alle 19.00, l'incontro organizzato dall'Ecomuseo Valle d'Itria  sui GAS – Gruppi di acquisto solidale sulla loro esperienza quale modello di sostenibilità; alle 21.00 il concerto – inserito nella rassegna Fuori tempo – dei Selton, gruppo folk rock brasiliano residente a Milano. I Selton si sono formati a Barcellona nel 2005, dove quattro amici di Porto Alegre, all'epoca compagni di scuola, si sono casualmente rincontrati e hanno deciso di formare un gruppo. Hanno iniziato suonando canzoni dei The Beatles a Parco Güell. Nel 2006 partecipano al programma Italo Spagnolo di Fabio Volo, che veniva registrato a Barcellona, lì vennero notati dal produttore musicale di MTV Italia Gaetano Cappa e furono invitati in Italia per registrare un album. Gaetano Cappa e Marco Drago dell'istituto Barlumen hanno prodotto il loro primo disco.
A Milano i Selton hanno registrato all'Istituto Barlumen il loro primo album Banana à milanesa, alla composizione del quale hanno collaborato Enzo Jannacci e Cochi e Renato. Il disco contiene alcune cover di celebri canzoni italiane come La gallina, Canzone intelligente e Vengo anch'io. No, tu no.
Nel 2010 la band ha pubblicato il suo secondo album. Nel 2012 hanno partecipato per contribuire alla creazione di un album di cover su Max Pezzali, I Selton hanno cantato la canzone Come deve andare. L'album è uscito nel 12 aprile 2012 intitolato Con due deca. In novembre hanno accompagnato Daniele Silvestri nella sua esibizione durante il Premio Tenco a Sanremo. Il 26 marzo 2013 hanno pubblicato il terzo album, dal titolo Saudade, per Ghost Records (distribuzione Self). Lo stesso disco è uscito in Brasile ad aprile. Il lavoro, prodotto da Tommaso Colliva, vede la partecipazione in una canzone di Dente e contiene brani cantati in tre lingue (inglese, portoghese e italiano).

Sabato 10 agosto, dalle 21.00, la serata "Corri…da Angelo" a cura dell'associazione Amici della Franca Martina.

Domenica 11 agosto infine, alle 17.30, le visite guidate a cura dell'Ecomuseo Valle d'Itria e grande chiusura dei festeggiamenti della Notte Angioina con il concerto all'alba dei Quintorigo che presenterà un progetto strepitoso, interamente dedicato a Jimi Hendrix. Una rielaborazione che l'ensemble aveva già affrontato in questi anni, seppur in pillole, e che ora si è trasformata in un'operazione più corposa: smontare e ricostruire con lo "stile Quintorigo" i brani più famosi del mancino di Seattle.
In attesa del concerto e dell'arrivo del primo sole del 703° compleanno di Martina Franca, dalle ore 00.30 musica da ascoltare e da ballare con Pino Dimichele, Tommi Goodwine, le Psycho Candy, Jazzbann Trio e Rob D'Elia (ingresso gratuito).

A tutto questo si aggiungeranno poi ogni giorno i laboratori per i bambini, mostre fotografiche, mostre sull'autoproduzione e molto altro (in allegato il programma nel dettaglio).


venerdì 2 agosto 2013

Passeggiate Barocche, itinerari d'arte e cultura tra Modica e Scicli



Ritornano dall'11 al 18 agosto le Passeggiate Barocche, consueto appuntamento estivo alla scoperta della storia di luoghi suggestivi, dei tesori d'arte e della cultura del territorio ibleo, a spasso tra vicoli medievali e antichi quartieri Patrimonio dell'Unesco, in compagnia dello storico Giuseppe Barone e dello storico dell'arte Paolo Nifosì.

La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Grimaldi con il sostegno della Fondazione Confeserfidi e il patrocinio dei Comuni di Modica e di Scicli e dell'Archivio degli Iblei, prevede complessivamente quattro appuntamenti tra Modica e Scicli.

Il primo, domenica 11 agosto alle ore 19.00, sarà a Modica (partenza da Piazza Matteotti) con la visita del Quartiere medievale di Cartellone, il Portale De Leva, la Chiesa del SS. Salvatore e la Chiesa dei Minori riformati di Sant'Anna.

Il secondo appuntamento, mercoledì 14 agosto alle ore 18.00, farà tappa a Scicli (partenza da Piazza Municipio) con un tour del complesso cinquecentesco di Santa Maria della Croce, sulla cima dell'omonimo colle.

Il terzo, venerdì 16 agosto alle ore 18.00 sarà di nuovo a Modica (partenza da Piazza Matteotti) con la visita alla Chiesa e al Convento del Carmine.

Infine, domenica 18 agosto alle ore 18.00 a Scicli (partenza da Piazza Municipio), la Passeggiata Barocca si snoderà lungo l'itinerario monumentale di Via Mormino Penna, Palazzo Municipio, la Chiesa di San Giovanni, la Chiesa di San Michele, il Palazzo Spadaro, la Chiesa di Santa Teresa.

Giuseppe Barone e Paolo Nifosì - considerati tra i massimi esperti rispettivamente della storia e dell'arte del territorio - condurranno il pubblico alla scoperta di itinerari inediti, siti chiusi d'ordinario alle visite, nuovi ritrovamenti architettonici e "perle" nascoste nel cuore delle città barocche, regalando serate imperdibili per turisti e amanti dell'arte, della storia e della cultura.

Nel corso delle Passeggiate, inoltre, saranno illustrati i siti e i monumenti indicati per il concorso fotografico internazionale "Wiki Loves Monuments Italia", promosso da Wikimedia Italia per valorizzare il patrimonio culturale italiano su Wikipedia.


Info e contatti
Fondazione G.P. Grimaldi
Corso Umberto I, 106, Modica (RG)
Tel: 0932 757459
Web:http://www.fondazionegrimaldi.it/index.php

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI