Cerca nel blog

giovedì 31 ottobre 2013

Gioco e arte si incontrano a Paratissima


QUERCETTI A PARATISSIMA:
IL GIOCO INCONTRA L'ARTE

La fabbrica del chiodino sbarca ad uno degli eventi più apprezzati  del panorama artistico nazionale  con un progetto che coinvolgerà grandi e bambini, trasformando il gioco in arte

Ci sono giocattoli che non passano mai di moda. Idee semplici, ma talmente geniali che non cedono nemmeno alla concorrenza digitale: come il chiodino inventato da Alessandro Quercetti nel 1953. E' da qui che trae ispirazione il progetto "Pixel Art" che la storica fabbrica di giocattoli Quercetti& C. realizzerà nel corso della IX edizione di Paratissima.

L'importante manifestazione artistica, che per il secondo anno avrà come scenario le arcate dell'ex-MOI, in Borgo Filadelfia, a Torino, si terrà dal 6 al 10 novembre 2013, e avrà un titolo che la lega a doppio filo alla fabbrica di giocattoli torinese: "PIX – Art Games". P come Paratissima, IX come il numero dell'edizione 2013.Il tema che nasce da PIX è Art Games. Da qui l'unione con chi per il gioco, quello intelligente, quello che si crea con le mani e con la mente, ha una vera passione.

L'offerta artistica di Paratissima, che ospita ogni anno artisti di fama internazionale, è ampliata e completata da eventi ideati con aziende e associazioni, progetti speciali ritenuti tali per il livello di qualità e importanza.  In questo contestosi colloca il progetto "Pixel Art Quercetti" per Paratissima.
Per Paratissima PIX, la storica fabbrica di giocattoli torinese, proporrà un workshop che coinvolgerà adulti e bambini nella realizzazione di un'installazione composta da 100.000 chiodini. 100.000 piccoli "pixel" insoli 6 colori che l'occhio umano misceleràdando vita ad una composizione ricca di centinaia di nuovi toni e sfumature, degna di un opera d'arte puntinista.
IllaboratorioQuercetti vuole innescare una partecipazione attiva del pubblico della manifestazione. Pixel Art non è una semplice installazione, ma un'opera in fieri, che prenderà vita, giorno dopo giorno, ora dopo ora, chiodino dopo chiodino, grazie al contributo di tutti.Questo il vero significato dell'opera e del gioco per Quercetti, inteso come condivisione, unione e "competizione positiva" fra i soggetti.    
In questo l'idea di Quercetti si sposa perfettamente con il pensiero che c'è alla base di Paratissima, dove le esposizioni degli artisti, le mostre e le performance sono realizzate con lo scopo di aumentare l'interazione con il territorio e con la società.
Con Pixel Art, dopo 60 anni Quercetti riparte dal suo passato, dalla storia e da quel classico ineguagliabile che ha accompagnato, e ancora oggi accompagna nella crescita e diverte milioni di bambini di tutto il mondo. Un gioco nuovo ma fortemente legato alla tradizione, come tutti giochi Made in Italy di questo storico marchio piemontese. Giochi la cui valenza dura nel tempo e non può essere minata dall'innovazione tecnologica. Giochi che inducono alla socialità, al rapporto con gli amici, con i genitori, regalando un valore aggiunto rispetto ai giochi elettronici. Giochi che rispondono a quell'innato bisogno di manualità, di contatto, di colori, di movimento di cui nemmeno i nativi digitali possono fare a meno.

ArtePadova 2013 con preghiera di diffusione




           

 

 

 

 

XXIV Mostra Mercato di Arte Moderna e Contemporanea

Fiera di Padova, 15-18 novembre 2013

Comunicato Stampa

 

 

Manca ormai pochissimo alla XXIV edizione di Arte Padova, Mostra Mercato di Arte Moderna e Contemporanea, che avrà luogo nel quartiere fieristico di Padova da venerdì 15 a lunedì 18 novembre 2013, preceduta dalla consueta inaugurazione su invito giovedì 14 novembre alle ore 18.

Cinque giorni all'insegna della cultura e dell'investimento nell'arte attesi ogni anno da un numero considerevole di operatori, visitatori, investitori e collezionisti provenienti da ogni angolo di Italia ed Europa. 160 espositori, selezionati tra le più importanti e rinomate gallerie d'arte nazionali, e tra i migliori artisti italiani e stranieri, offriranno a tutti gli appassionati una antologia di opere come sempre di altissimo livello. Sarà così possibile passeggiare tra assoluti e intramontabili capolavori dell'arte quali Accardi, Afro, Arman, Baj, Balla, Boetti, Burri, Carrà, Christo, Clemente, De Chirico, De Pisis, Dorazio, Fontana, Guttuso, Haring, Hartung, Klee, Magritte, Mathieu, Matta, Morandi, Picasso, Pistoletto, Rosai, Rotella, Santomaso, Sassu, Schifano, Sironi, Soffici, Soldati, Tamburri, Vasarely, Vedova, Warhol, Wesselmann e molti altri, fino ad approdare all'arte di attualità e alle inedite sperimentazioni degli artisti contemporanei racchiuse nei video, nelle installazioni, nelle fotografie o in una performance dal vivo. I visitatori avranno l'opportunità, all'interno dei padiglioni 7 e 8, di percorrere molteplici itinerari visivi spaziando tra le più importanti correnti artistiche: partendo da Futurismo, Astrattismo e Metafisica, passando poi a Pop Art, Informale e Arte concettuale, essi potranno addentrarsi sino alle ultime tendenze dell'arte attuale.

ArtePadova si afferma come una delle fiere più amate e seguite del settore. Questo grazie alle accorate scelte della direzione artistica che, sotto l'egida di Nicola Rossi, da un lato mantiene vivo l'interesse per la tradizione del Novecento, presentando un nutrito gruppo di grandi artisti di fama mondiale, mentre dall'altro volge lo sguardo alle nuove espressioni dell'arte contemporanea, oltre alla costante attenzione nei confronti dei nuovi talenti emergenti su cui poter puntare, anche per fare un ottimo investimento, poiché l'Arte è da sempre un solidissimo bene rifugio. Proprio per offrire agli artisti emergenti l'opportunità di farsi conoscere dal grande pubblico, prosegue anche quest'anno lo spazio dedicato all'arte contemporanea accessibile, riguardante opere dal valore inferiore ai 5000 euro: il CATS, Contemporary Art Talent Show, arrivato alla sua terza edizione, al cui interno verranno promosse diverse iniziative per premiare i nuovi artisti più promettenti.

Un calendario fittissimo e ricchissimo di spunti per il pubblico, a cominciare dai consueti art-talks, ovvero gli incontri con artisti, galleristi, critici ed esperti d'arte, appuntamenti ormai imperdibili per i visitatori, che quest'anno potranno anche farsi affascinare dalle melodie proposte da musicisti durante numerose perfomance dal vivo o ammirare le imponenti sculture e le installazioni di grandi dimensioni che lasceranno a bocca aperta i visitatori per il loro fortissimo impatto visivo. Non solo: essi potranno anche scoprire come viene realizzata un'opera d'arte grazie alle dimostrazioni di lavoro da parte di alcuni artisti presenti a CATS, nello spazio che ospiterà laboratori e performance dedicate ai nuovi linguaggi espressivi.

Da segnalare domenica 17 novembre alle ore 16 il Forum "Fabio Civitelli: Il Fumetto è Arte", a cui parteciperanno: Fabio Civitelli, storico disegnatore di Tex Willer dal 1985; Giancarlo Soldi, esperto e regista cinematografico, autore del docu – film "Come Tex nessuno mai"; Italo Marucci, critico d'arte; Sergio Pignatone, editore, Little Nemo Art Gallery; Manuela Composti, della galleria d'arte contemporanea Cà di Frà di Milano. Un'occasione straordinaria non solo per gli appassionati di Tex ma per tutti i visitatori di ArtePadova, di venire a contatto con il lavoro di uno dei più grandi disegnatori italiani e di conoscere i retroscena che si celano dietro all'intramontabile fumetto e al suo epico eroe. Ma non è finita qui: in occasione di ArtePadova 2013 la galleria Cà di Frà di Milano, in collaborazione con Little Nemo Art Gallery di Torino e con Sergio Bonelli editore, allestirà la mostra "Fabio Civitelli tra Fumetto e Pittura", in cui verranno esposte le prime tele di Fabio Civitelli, oltre ad alcune tavole originali del Texone, l'edizione deluxe di Tex.

Ma l'offerta culturale di ArtePadova 2013 è più nutrita che mai: tante le novità in programma, una su tutte il debutto di PadovaExpoLibri, fiera dedicata al libro e all'editoria, un evento che coniuga Arte e Letteratura facendo di ArtePadova un vero e proprio contenitore di tutte le espressioni artistiche. Nata per promuovere l'offerta editoriale nel nord est, una delle aree più sensibili alla lettura in Italia, PadovaExpoLibri valorizza il libro come vera forma d'arte, offrendo alle case editrici una invidiabile e raffinata vetrina espositiva. PadovaExpoLibri  si propone dunque come un evento di alta qualità in cui l'editoria troverà un fertile terreno per confrontarsi con i lettori provenienti dal Triveneto e da tutta Italia, in una cornice di pubblico ragguardevole, paragonabile a quello di eventi già consolidati, sensibile al fascino dell'Arte e naturalmente propenso alla lettura. Un momento straordinario per i visitatori, di condivisione e di contatto diretto con il mondo dell'editoria, grazie anche ad un affollatissimo calendario conferenze suddiviso in più sale, che permetterà ai lettori non solo di interagire con gli editori, ma di lasciarsi affascinare anche dagli scrittori, scoprendo cosa si cela dietro alla creazione di un libro.

Per rendere ancora più piacevole la visita della Mostra abbiamo riservato per il pubblico tanti piccoli ma premurosi accorgimenti: verranno infatti allestite molteplici aree relax all'interno di tutti i padiglioni, realizzate grazie alla collaborazione con KGM arredi, che presenterà i designer Andrea Fantinato e Cristina Prinetti, con l'azienda All'Origine, che proporrà le soluzioni dell'architetto Valentino Parmiani e con gli spazi arredati dal designer Simone Spinello di Idea e Progetto. Anche quest'anno l'area vip sarà immersa nel comfort grazie alla rinnovata partnership con Gobbo Salotti, che metterà a disposizione i suoi splendidi divani. Sempre nella zona riservata dell'area vip i visitatori potranno gustare in ogni momento prodotti di altissimo livello, tra cui le eccellenze del nostro territorio, proposti al pubblico da veri e propri artisti del gusto.

ArtePadova si distinguerà, anche per questa sua XXIV edizione, per la ferma volontà di creare sinergie, non solo con le principali istituzioni cittadine, ma con le varie realtà commerciali del centro storico, al fine di proporre la migliore e più ampia offerta turistico-culturale possibile. In quest'ottica sono state realizzate anche le convenzioni con i circoli culturali e ricreativi più importanti d'Italia, che permetteranno ai tesserati di accedere alla fiera con uno speciale biglietto ridotto al costo simbolico di 1 euro, presentando alle casse di ArtePadova la tessera del circolo valida. Particolarmente gradita è la collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni, che garantirà ai possessori dell'abbonamento o del biglietto del primo spettacolo in cartellone, ovvero "La Locandiera" di Carlo Goldoni, l'ingresso ridotto ad 1 euro.

Per rimanere costantemente aggiornati sul calendario degli eventi e delle conferenze promosse durante ArtePadova e per iscrivervi ai concorsi organizzati da CATS, collegatevi al nostro sito internet www.artepadova.com e seguiteci sulla nostra pagina Facebook agli indirizzi:  

https://www.facebook.com/ArtePadovaOfficialPage?fref=ts

https://www.facebook.com/ContemporaryArTalentShow?fref=ts




ARTEPADOVA 2013

Mostra Mercato di Arte Moderna e Contemporanea

Apertura: venerdì, sabato, domenica ore 10-20, lunedì 10-13

Inaugurazione su invito: giovedì 14 novembre 2013 ore 18

Sede: PadovaFiere, padiglioni 1, 2, 3, 4, 7, 8, 78

Ingressi: ingresso pedonale via Niccolò Tommaseo, dai padiglioni 1 e 7, ingresso auto via Goldoni, Park Nord, cancello "E"

Segreteria organizzativa:

NEF srl

Via A. Costa, 19  - 35124 Padova

Tel. 049 8800305

Fax. 0498800944

Mail: ufficiostampafiere@intermediapubblicita.com

Web: www.artepadova.com

Follow us on:

https://www.facebook.com/ArtePadovaOfficialPage?fref=ts

https://www.facebook.com/ContemporaryArTalentShow?fref=ts

 

 

 

 

 

 


Inaugurazione di Nothing Was the Same (John Boehner Ramesses III) dell'artista Parker Ito: 9 novembre 2013 ore 18.30 Luce Gallery Torino.





LUCE GALLERY

PARKER ITO

 
Nothing Was the Same (John Boehner Ramesses III)
 
 
Opening 9 Novembre ore 18.30
 
In mostra 9 Novembre – 7 Dicembre 2013
 
Luce Gallery è lieta di ospitare la prima mostra personale in Italia dell'artista californiano Parker Ito. Considerato per lungo periodo come un'artista web, Parker Ito si discosta dalla net art, ma abita internet come fosse il proprio studio. Si pone in modo trasgressivo con opere inaspettate ed accostamenti kitsch, utilizzando vernici riflettenti e cangianti che gli consentono di catturare la natura piu' recondita del colore quasi a piegarlo alle propria volontà. Al contempo le opere cambiando radicalmente con la luce o la posizione dello spettatore creano un effetto optical sfuggendo alla propria identificazione. La sua ricerca è incentrata sul rapporto tra individuo e web, tra persona fisica ed il proprio "doppio virtuale", ovvero quell'entità che vive e si muove nella rete, nei social networks, dotata di password alla quale ormai siamo tutti connessi giorno e notte senza interruzioni. Secondo la metafora narrativa dell'artista, anche l'opera d'arte, a sua volta dotata di un corpo fisico al pari di un essere umano, possiede un proprio "doppio virtuale" che si compone dell'immagine stessa dell'opera fotografata in digitale e riprodotta nella rete. Per Parker Ito paradossalmente non esistiamo più come esseri umani nel momento in cui le nostre password sono scollegate, risultando inibito l'accesso alla rete. Analogamente l'opera d'arte non esiste senza il suo doppio virtuale. L'artista in modo pragmatico pone l'accento sul proprio ego e sull'amore come unici karma in cui riporre la propria credenza ed il suo manifesto diventa la libera rappresentazione che possiamo osservare nelle creazioni fotografche sui wallpaper dove l'artista concede sfogo ai propri istinti dimostrando tutta la sua ecletticità e l'interesse per il cambiamento. Come in un gioco Parker Ito si identifica nelle molteplici personalià che si riflettono nella sua opera. La sua identità artistica è in continua trasformazione, e lui stesso viene chiamato con i diversi Nicknames che col tempo si è dato definendosi Cheeto, Burrito, Deke2 ed altri appellativi. L'accostamento tra reale e virtuale traspare nelle opere, dove dipinto e fotografa appaiono assemblati in un'unica immagine, come l'artista net si scontra con l'artista reale avendone la peggio. Questa contrapposizione pero', si affina col tempo, fno a trasformarsi in unicità di immagine, in una dualità che porta l'unificazione nella coerenza del lavoro. L'incessante uso di un linguaggio astratto si accompagna a tematiche classiche dell'arte figurativa, come i fiori od i paesaggi, camminando sul filo tra astrattismo come negazione della figura, e figurativo riferito all'impressionismo di Seurat e Monet. Con la tecnica del getto d'inchiostro su tela di seta, coprendo la superficie di punti colorati, le immagini in mostra vengono riprodotte come un ingrandimento zoommato che si frammenta in pixels. I singoli punti si disgregano dalle forme e l'immagine a prima vista appare astratta, ma in ultima analisi il richiamo è volto all'impressionismo francese, con un accostamento alla sua percezione visiva, in un'elegante combinazione tra arte contemporanea nelle forme più fresche e visioni figurative riferite ai classici della storia dell'arte. Questa sinergia proveniente dall'arte digitale si trasforma nell'evoluzione di immagini tratte dal computer, con l'illusione di osservare lo schermo del pc, vedendo punti che si trasformano in cellule, palloncini, caramelle e forme dall'interpretazione soggettiva.
 
 
Parker Ito è nato nel 1986, vive e lavora a Los Angeles e a New York.
Tra le mostre personali si ricordano quelle tenute quest'anno alla IMO Gallery di Copenhagen e recentemente alla FIAC di Parigi con la New Galerie. Tra il 2010 e il 2012 Firefox Add-Art, Add-Art.org, Paradise Hills Gallery - Sydney, Adobe Books Backroom Gallery - San Francisco, Tomorrow Gallery - Toronto, Stadium - New York.
Tra le mostre collettive si ricordano "Lai Fun, List of Pasta, Soba" Steve Turner Contemporary, Los Angeles, "Mythology Online", Polytechnical Museum - Moscow, "Brand Innovations for Ubiquitous Authorship" Higher Pictures - New York, "Internet Art Future" Reality of Post Internet Era, NTT InterCommunication Center - Tokyo, "BYOB MOCA LA" Museum of Contemporary Art - Los Angeles, *new jpegs*, Johan Berggren Gallery- Malmo, "Random Rotations" The Berkeley Art Museum- Berkeley, "Rat Piss Virus Give It To Me" Yautepec Gallery - Mexico City, "Shine A Light", South Portland Art Museum – Portland, "Black Hoes Black Holes" Encuentro Internacional de Medellin - Mexico City, "BYOB Tokyo" Daikanyama M – Tokyo, "Offne" Temple Bar Gallery – Dublin, "Private Investigation" Pacifc Design Center, Mastadon Mesa- Los Angeles, "We Are World" Roots and Culture Contemporary Art Center- Chicago.
 
 
In occasione della Notte delle Arti Contemporanee di sabato 9 novembre la galleria seguirà il seguente orario 18.30 - 24.00
 
 
 
 
LUCE GALLERY
Corso San Maurizio 25
10124 Torino
Italy
 
 
 
 
Immagine opera: Parker Ito "True Love" 2013

 


Immagine





mercoledì 30 ottobre 2013

Al via i corsi di Arte Franca Laboratori Urbani di Martina Franca - Primo appuntamento giovedì 31 ottobre 2013

 

 

 

AL VIA I LABORATORI DI ARTE FRANCA CON L'ESCURSIONE NEL CENTRO STORICO DI MARTINA FRANCA

 

Ripartono ufficialmente le attività del laboratorio Urbano di Arte Franca: appuntamento giovedì 31 ottobre alle ore 20.30 con l'escursione nel centro storico di Martina Franca organizzata in collaborazione con l'Ecomuseo di Valle d'Itria

 

Ripartono ufficialmente le attività del Laboratorio Urbano di Martina Franca, struttura comunale gestita dal Teatro Kismet OperA di Bari.

Dopo aver festeggiato il suo primo anno di attività lo scorso agosto con Arte Franca Doc_Festival di Origine Creativa (che ha visto la collaborazione di molte associazioni del territorio e la partecipazione di artisti del calibro dei Radiodervish, Antonio Rezza, Ginevra Di Marco, Selton e Quintorigo), Arte Franca riparte per l'inverno 2013/2014 dai laboratori che già l'anno scorso hanno registrato una grande partecipazione tra i ragazzi di Martina Franca.

Attività che hanno prodotto oggetti di artigianato (dai cestini di vimini alle borse all'uncinetto), restituito nuova vita a computer dismessi, trasmesso nozioni nell'ambito della tecnologia musicale e del web design, riunito giovani musicisti attorno al mondo delle percussioni e dato alla luce un nuovo progetto artistico "Arte a cielo aperto" che ha visto il teatro, la scrittura creativa, la produzione di maschere e la musica fondersi in tanti spettacoli dal vivo che hanno animato il centro storico martinese.

In questo secondo anno, le attività laboratoriali proseguiranno sulla scia di quanto costruito l'anno scorso, approfondendo alcuni aspetti performativi, pur mantenendo la loro natura multidisciplinare e l'orientamento verso un pubblico eterogeneo.

Si parte con un evento che omaggia la festività del 1 e del 2 novembre organizzato in collaborazione con l'Ecomuseo di Valle d'Itria: appuntamento a giovedì 31 ottobre, alle ore 20.30, presso l'Ex Tennis Club (in Villa del Carmine a Martina Franca) con l'escursione "Il borgo dei pozzi e i racconti tra suoni e rumori della luna piena". Si andrà alla ricerca di fantasmi, spiriti e suggestioni che si nascondono nel centro storico martinese, lungo un racconto di storie, delitti ed evocazioni del foco – orale che hanno segnato il folklore della nostra città. La quota di partecipazione è di euro 5.  

I laboratori di Arte Franca proseguono con due attività legate al mondo del teatro: mercoledì 13 novembre, ore 17.00, si terrà presso gli spazi dell'Ex Tennis Club la lezione aperta e gratuita del Laboratorio di teatro ed espressione corporea (condotto da Cilla Palazzo e Salvatore Laghezza del Teatro dell'Altopiano e da Monica Contini del Teatro Kismet OperA di Bari), mentre giovedì 14 novembre, sempre alle ore 17.00, sarà la volta della prova aperta del Laboratorio di giocoleria e arti circensi con Deianira Dragone (Ass. Il Duende) e Giuseppe Ciciriello (Ass. Cult. Archelia).

 

 

Gli interessati possono prenotarsi ai laboratori e alle lezioni prova telefonando al 329/6658408 e inviando una mail all'indirizzo artefrancalab@gmail.com con i propri dati e il riferimento al laboratorio a cui si è interessati.  

 

Per maggiori dettagli si consiglia di consultare la sezione formazione – laboratori del sito www.motoredellearti.it/artefranca 

Info:
329/6658408 – artefrancalab@gmail.com.

 

 



APERITRATTO by Tommaso Nicolao and Alvise Bittente - La Fenice Gallery, Venice


scroll down for english version


La Fenice Gallery è lieta di invitarvi a

APERITRATTO

di Tommaso Nicolao e Alvise Bittente

evento in occasione della pubblicazione del romanzo

"SENZA TITOLO" di Tommaso Nicolao

venerdì 1 novembre 2013

dalle 19.00 alle 21.30

Note in proposito di "APERITRATTO", ovvero la messa in forma d'un libro che diventa un blocco del rapimento della presentazione d'un evento che si ritrae in opening.

…si parla del blocco dello scrittore; in "APERITRATTO", quel blocco, diventa da disegno. Estromette qualsiasi presentazione d'un libro ma si fa lirica di rappresentazione, affinchè quelle pagine possano tornare bianche, si ridisegnano dal vero.

E quel vero, sempre in rappresentazione, è un evento per il pubblico, in cui si presenta la pubblicazione d'un libro che parla da voci preregistrate, in una galleria d'arte in cui studenti del liceo artistico disegnano una modella, dove la modella fa i cocktail che vengono serviti all'opening dell'evento per il pubblico, in una galleria d'arte contemporanea che presenta un libro che scrive d'arte contemporanea, che contemporaneamente si ridisegna in un evento pubblico, per la pubblicazione d'un libro che mette in forma un'opera che è descritta dal libro ma si ridisegna dal vero, dove studenti d'arte ritraggono una modella che modella dei drink che si servono all'opening in una galleria, bevuti dal pubblico che presenzia una pubblicazione che pubblica un evento per un libro che scrive d'un evento che tratta di studenti che ritraggono una modella che prepara dei cocktail… un modo di bere…di un evento…che si modella…sulla presentazione…d'un opening…per il pubblico…un libro:

 

SENZA TITOLO

Tommaso G.M. Nicolao

(Un romanzo ambientato nel mondo dell'arte contemporanea)

 

di Alvise Bittente



(in mostra sino al 10 novembre: CAMERA VITREA di Valerio Veneruso) 

---

La Fenice Gallery is pleased to invited you


APERITRATTO

by Tommaso Nicolao and Alvise Bittente

event for the release of the novel

"SENZA TITOLO"  by Tommaso Nicolao

Friday 1st November 2013 

from 7.00 to 9.30 pm

 

Notes on the subject of "APERITRATTO", or to put into shape a book that becomes a block of the kidnapping of an event's presentation that retracts in an opening.

 

…we talk about the writer's block: in "APERITRATTO", that block, becomes a draw block.

Ousts any book's presentation but it becomes lyrical representation, in order that those pages can go back to white, they redesign themselves from life drawing.

And that life, always in representation, is an event to the public, in which is presented the publishing of a book that talks from prerecorded voices, in an art gallery where students from the art lyceum are drawing a model, the model is doing cocktails that are served at the opening of the event to the public, in a contemporary art gallery which presents a book which writes about contemporary art, that together it redraw itself in a public event, for the publication of a book that put in shape a work that is described from the book but it is redesigned from life drawing, where art students portray a model that models the drinks served at the gallery's opening, drunk from the public that attend to a publication that publishes an event for a book which writes about an event that treats about students that portray a model that prepares the cocktails….a way to drink…at an event….that models itself….on the presentation…of an opening….for a public….a book:

 

SENZA TITOLO

(A novel by Tommaso G.M. Nicolao set in the world of contemporary art)

 

by Alvise Bittente

 


(Exhibition until 10th November: CAMERA VITREA by Valerio Veneruso) 


--

Contatti:

www.lafenicegallery.com - info@lafenicegallery.com

Orari: da giovedì a domenica, dalle 14.00 alle 18.00 o su appuntamento

---

Contacts:

www.lafenicegallery.com - info@lafenicegallery.com

Open: Thursday to Sunday, 2.00 – 6.00 pm or by appointment



martedì 29 ottobre 2013

IL PATRIMONIO CULTURALE INTANGIBILE DELL’UNESCO. A VENEZIA UN CONVEGNO CON I MASSIMI ESPERTI INTERNAZIONALI

Il 22 e 23 novembre 2013 al Porto Crociere di Venezia, Terminal 103


IL PATRIMONIO CULTURALE INTANGIBILE DELL'UNESCO. A VENEZIA UN CONVEGNO CON I MASSIMI ESPERTI INTERNAZIONALI

La partecipazione al convegno è gratuita previa registrazione


Venezia 29 Ottobre 2013, Definiti i temi del convegno internazionale "Antiche manifestazioni del patrimonio culturale intangibile e attività turistiche: il caso di Venezia" in programma al Porto Crociere di Venezia, Terminal 103 il 22 e 23 novembre 2013.

Il summit, organizzato dalla Venezia Terminal Passeggeri S.p.A, con la presenza dei massimi esperti mondiali del settore, presenterà il patrimonio culturale intangibile nazionale e mondiale e le relative politiche di tutela e salvaguardia, anche al fine di promuoverne una migliore conoscenza, comprensione, catalogazione e riconoscimento della ricchezza e varietà. La partecipazione al convegno è gratuita previa registrazione. Attenzione puntata  su Venezia, poiché il congresso rappresenterà il momento per la promozione delle candidature veneziane per le liste del patrimonio culturale intangibile, previste dalla convenzione UNESCO del 2003.

Due le sessioni della prima giornata, venerdì 22 novembre 2013:iIn mattinata filo conduttore "Il patrimonio culturale intangibile sul piano mondiale ed europeo" che affronterà gli aspetti  più internazionali della Convenzione Internazionale UNESCO per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Intangibile con particolare riferimento al turismo,  alla proprietà intellettuale, e alle organizzazioni non governative.

La seconda, nel pomeriggio, farà il punto sul " patrimonio culturale intangibile veneziano" con un approfondimento sulle tradizioni della Serenissima tra cui la gondola, la lavorazione del vetro di Murano, la manifattura del merletto di Burano e di altri pregiati tessuti. Spazio anche al Carnevale di Venezia, alla Commedia dell'Arte ed alle arti coreutiche,  dal volo dell'Angelo alla danza verticale.

Nella giornata conclusiva, sabato 23 novembre 2013, i lavori verteranno sul "patrimonio culturale intangibile nazionale" : approfondimento della tutela giuridica e stato dell'arte di alcune esperienze in corso e dei progetti in via di studio,

La Convenzione ha per scopo la salvaguardia del patrimonio intangibile delle comunità, dei gruppi e degli individui interessati, un capitale particolarmente vulnerabile del processo identitario culturale. Vi rientrano le tradizioni orali e popolari, l'arte dello spettacolo, le musiche, le feste, i rituali, l'artigianato, le pratiche sociali e tradizionali. Beni intangibili, ma non per questo meno preziosi di quelli tangibili, che devono poter essere identificati come beni di interesse culturale dell'umanità e conseguentemente tutelati a livello nazionale e mondiale.

Nell'ambito della Convenzione sono state predisposte la Lista del patrimonio culturale intangibile che richiede salvaguardia urgente, la Lista rappresentativa del patrimonio culturale intangibile dell'umanità e il Registro delle migliori pratiche. Per il momento sono iscritti nella prima lista come elementi proposti dall'Italia l'Opera dei Pupi Siciliani, un'arte teatrale unica nel panorama europeo; il Canto a Tenore dei Pastori del Centro della Sardegna in Barbagia, tra i più straordinari esempi di polifonia del Mediterraneo, per complessità, ricchezza timbrica e forza espressiva; la Dieta Mediterranea, iscritta dal nostro Paese insieme a Marocco, Spagna e Grecia, e consistente in un modello nutrizionale ispirato alle abitudini alimentari dei Paesi del bacino del Mediterraneo; e infine il "saper fare tradizionale del violino di Cremona", la cosiddetta liuteria, tecniche di realizzazione e conservazione di strumenti musicali unici che tutto il mondo conosce e apprezza

Il comitato scientifico del convegno è costituito da: Maria Laura Picchio Forlati, Società italiana di diritto internazionale, Scuola di San Rocco Tullio Scovazzi, Università degli Studi di Milano-Bicocca, Milano, Benedetta Ubertazzi Università di Macerata, Fondazione Von Humboldt, Lauso Zagato, Università Ca' Foscari, Venezia.

La partecipazione al convegno, unico nel suo genere, è gratuita, previa registrazione. Visita il sito http://www.vtp.it/ e scarica il modulo di iscrizione.

Pollock, Warhol, Kandinsky e Munch: le più importanti esposizioni dell'anno in quattro itinerari tra arte ed enogastronomia


Pollock, Warhol, Kandinsky e Munch: le più importanti esposizioni dell'anno in due itinerari tra arte ed enogastronomia
Accordo tra 24 Ore Cultura e CartOrange per offrire ai visitatori delle mostre un percorso multisensoriale enogastronomico alla scoperta di Lombardia e Liguria

 

Il connubio fra turismo e cultura costituisce da sempre l'anima dei viaggi di CartOrange - Viaggi su misura, la più grande azienda italiana di Consulenti per Viaggiare®, che ha stretto con 24 Ore Cultura - Gruppo Sole 24 Ore un accordo per abbinare alle mostre dedicate a Pollock, Warhol, Kandinsky e Munch, in programma a Milano e Genova fra il 2013 e il 2014, due itinerari turistici di due giorni alla scoperta dei paesaggi e delle tradizioni enogastronomiche di Lombardia e Liguria.
«Siamo orgogliosi -commenta Gianpaolo Romano, ad di CartOrange- di aver lavorato assieme a un partner prestigioso come 24 Ore Cultura per proporre ai visitatori delle mostre un'esperienza multisensoriale, che dallo spazio dell'esposizione si allarga al territorio circostante. Le mostre di Pollock, Warhol e Kandinsky a Milano saranno il punto di partenza per un itinerario in Franciacorta in cui non mancheranno le degustazioni di vini, mentre a Genova la mostra di Munch sarà accompagnata dalle degustazioni di piatti e vini tipici liguri, nonché dalla possibilità di visitare il labirintico centro storico con i suoi carrugi».
L'iniziativa è frutto di una partnership tra CartOrange, che con il suo catalogo Viaggi nel Tempo ha sempre più successo fra i turisti più attenti alla cultura e all'arte, e 24 Ore Cultura - Gruppo Sole 24 Ore che ha organizzato le quattro esposizioni, fra le più importanti del 2013-14 per l'altissimo livello scientifico e la capacità di attrarre folle di visitatori: a un mese dall'apertura della mostra di Pollock si contano già oltre 29mila ingressi.

I pacchetti CartOrange sono costruiti su itinerari di due giorni e una notte, con data di partenza libera per un minimo di due persone al costo di 99 euro a persona.
L'itinerario milanese abbina alla mostra prescelta, visitabile con il supporto di un'audio guida, degustazioni di vini e un pernottamento in Franciacorta, oltre alla visita della Villa Monte Rossa di Bornato e dell'annessa cantina.
Per Genova il pacchetto comprende l'ingresso alla mostra di Munch con audio guida, una cena con piatti tipici liguri e vini locali, pernottamento e prima colazione.
Ci si potrà preparare alle mostre con un filmato introduttivo a cura di 24 Ore Cultura disponibile sul sito www.cartorange.com che consentirà di meglio apprezzare meglio la visita.

Al Palazzo Reale di Milano la mostra "Pollock e gli Irascibili" con i capolavori del Whitney Museum prosegue fino al 24 febbraio, quella su Andy Warhol curata dal collezionista Peter Brant è visitabile dal 24 ottobre al 2 marzo e quella su Vasily Kandinsky inaugura il 17 dicembre per proseguire fino al 4 maggio, con 200 opere della collezione del Centre Pompidou di Parigi.
Al Palazzo Ducale di Genova, dal 6 novembre 2013 al 27 aprile 2014, la mostra di Edvard Munch rende omaggio al sublime artista norvegese, raccontando la sua evoluzione artistica con oltre 120 opere.


CartOrange - Viaggi su misura (www.cartorange.com) è la più grande azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre dieci anni con più di 400 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale. Con il progetto Viaggi nel Tempo CartOrange aggiunge una dimensione nuova al viaggio: gli itinerari sono pianificati da storici e archeologi che curano lezioni preparatorie per i partecipanti e poi li accompagnano sul posto, alla scoperta delle Meraviglie della Storia, dei Grandi Personaggi e degli Enigmi della Storia che hanno segnato il corso degli eventi.


lunedì 28 ottobre 2013

Opere di Djawid C. Borower a Palazzo Molin del Cuoridoro

Presentate in esclusiva le opere di Djawid C. Borower
a Palazzo Molin del Cuoridoro

 

Milano, 28 ottobre 2013 - Palazzo Molin del Cuoridoro, Venezia, ha aperto il 17 ottobre una mostra curata da Heidemarie Kriz, di Art Consulting Group Vienna, di opere d'arte dell'artista tedesco Djawid Borower nell'elegante cornice del primo piano nobile del palazzo quattrocentesco. Le grandi finestre gotiche che delimitano un salone con soffitti alti sei metri, i pavimenti alla veneziana e un meraviglioso marmorino bianco alle pareti, sono la cornice perfetta per opere di grandi dimensioni come quelle prodotte da Borower.

 

 

All'evento hanno preso parte circa 150 persone, con il sole che entrava dalle gigantesche finestre della facciata gotica del XV secolo, tra bicchieri di prosecco e deliziosi canapè: un'occasione unica per apprezzare questo meraviglioso palazzo, la sua elegante riva d'acqua e la sontuosa lobby disegnata da CULTI, Milano. Gli arredi del piano nobile sono stati curati da Pretty Nice, con l'intento di mostrare come uno spazio di dimensioni importanti può diventare una casa accogliente in un prestigioso contesto abitativo.

Tutte le immagini dell'evento sono a disposizione in alta risoluzione al seguente link: http://www.palazzomolin.com/media


Palazzo Molin del Cuoridoro 

Diciotto raffinati appartamenti inseriti in un rinnovato palazzo veneziano del XV secolo che vanta una facciata gotica e si trova nel cuore di Venezia, a breve distanza dal Teatro La Fenice e da Piazza San Marco. Il progetto, unico nel suo genere in città, propone il mantenimento dello stile architettonico classico combinato al design contemporaneo e ai più moderni comfort. I residenti godranno dell'uso esclusivo di un ampio cortile privato arricchito da una splendida fontana, mentre gli interni degli spazi comuni sono curati da CULTI, prestigiosa casa di design milanese. Saranno disponibili un servizio di concierge e, su richiesta, pulizie, catering e taxi privato. L'edificio è dotato di un accesso d'acqua che consente l'arrivo in taxi direttamente dall'aeroporto o dalla stazione dei treni. Un'eccellente opportunità di investimento grazie agli affitti turistici di breve termine. La qualità dell'immobile permette agli acquirenti di posizionare le loro unità nel mercato degli affitti di fascia alta, con elevati rendimenti da locazione.Palazzo Molin del Cuoridoro

 

Palazzo Molin del Cuoridoro è stato recentemente insignito del premio 5 stelle nella categoria Best Residential Renovation/Redevelopment Europa, agli International Property Awards 2013-2014.

 

La mostra è aperta ogni settimana dal venerdì alla domenica, dalle 13.00 alle 18.00. Per informazioni info@palazzomolin.com

Chi fosse interessato a visitare gli appartamenti di Palazzo Molin può far riferimento a Sonia Mainardi: +39 041 5220093, mail sonia@venicesothebysrealty.com

venerdì 25 ottobre 2013

Mostra "OPERE GRAFICHE" Transavanguardia Italiana - Domani ore 18.00 - CASA TURESE arte contemporanea, Vitulano(BN)


Domani, ore 18.00

 

"OPERE GRAFICHE"

TRANSAVANGUARDIA ITALIANA

 

Sandro Chia

Francesco Clemente

Enzo Cucchi

Nicola De Maria

Mimmo Paladino

 

CASA TURESE arte contemporanea , Vitulano (BN)

(Dal 26 Ottobre al 31 Dicembre 2013)

 

 Via Fuschi di Sopra 64, 87, 89 - 82038 - Vitulano (BN) - ITALIA

mail: info@casaturese.it web: www.casaturese.it tel: 0824-874650 cell: 333-3443684 fax: 0824-871666

orari: dal Martedì al Sabato dalle ore 15.00 alle ore 20.00 (anche per appuntamento)


Nasce il Progetto “L’Arte Aiuta L’Arte”. Opere restaurate grazie ai fondi della Notte al Museo, le sceglieranno i cittadini con un click


Logo Newsletter

Nasce il Progetto "L'Arte Aiuta L'Arte"
Opere restaurate grazie ai fondi della Notte al Museo, le sceglieranno i cittadini con un click

25 ottobre 2013


Cliccare per votareIl Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo propone sabato 26 ottobre il quarto appuntamento di "Una notte al museo", con l'apertura straordinaria dalle 20:00 alle 24:00 dei principali musei statali italiani. Questa volta, inoltre, chi si unirà agli oltre 70.000 visitatori che hanno finora premiato con la loro partecipazione il progetto, potrà contribuire alla tutela del nostro patrimonio culturale. Il MiBACT lancia infatti la consultazione online "L'Arte Aiuta l'Arte". Gli utenti con un semplice click potranno scegliere di restaurare l'opera d'arte preferita, selezionandola tra una rosa di otto conservate a Firenze, Napoli, Roma e Venezia. Il restauro sarà finanziato dalla Direzione Generale per la Valorizzazione, che destinerà i proventi dei biglietti di ingresso delle precedenti edizioni di "Una notte al museo".

"Attraverso il progetto "L'Arte Aiuta l'Arte" - dichiara il Ministro dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, Massimo Bray – vogliamo coinvolgere attivamente i cittadini nel sostegno alla conservazione e alla tutela del patrimonio culturale statale, che è un patrimonio comune".

"Con questa consultazione online - aggiunge il Direttore Generale per la Valorizzazione, Anna Maria Buzzi - dopo aver aperto le porte dei nostri musei di notte, apriremo agli utenti della rete, che diventeranno protagonisti, potendo contribuire direttamente al restauro del nostro patrimonio".

Per partecipare alla consultazione online basta collegarsi al link www.valorizzazione.beniculturali.it/arteaiutaarte, e selezionare l'opera d'arte preferita. Il sondaggio online si chiuderà il prossimo 15 novembre e al termine verrà pubblicata sul sito una graduatoria delle opere più votate.

Per rendere ancora più vivi e dinamici i nostri musei e fornire un motivo in più per visitare i luoghi d'eccellenza della nostra cultura il sabato sera, anche questa edizione si arricchisce di eventi organizzati grazie alla generosa collaborazione e all'impegno di artisti e associazioni culturali. Tra le tante iniziative, al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara andrà in scena "Spina Rivive!", performance del gruppo storico "Figlio del sole" che rievoca l'età dell'oro dell'antica città di Spina; a Milano la Pinacoteca di Brera offrirà al pubblico un concerto di musica classica con brani di Schumann, Chopin, Brahms, Prokof'ev, eseguito dal giovanissimo pianista Francesco Granata; aderisce al progetto anche la GNAM di Roma con un percorso visivo e formativo, articolato in quattro sessioni, per riflettere sull'importanza dell'immagine nell'arte visiva contemporanea a partire dalle specificità del cinema di Stanley Kubrick e dalla centralità di alcune figure chiave dei suoi film. Sempre a Roma, particolarmente ricco il programma del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia: si parte con la presentazione del bando di sostegno alle produzioni cinematografiche a cura della Lucana Film Commission che si avvarrà dell'intervento del regista Marco Risi, per concludere con una degustazione di cibi e vini lucani, dopo il concerto del Trio Porteno che propone brani tratti da famose colonne sonore del cinema. Ancora a Roma, presso il Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo si potrà assistere alla conversazione del Maestro Edoardo Vianello "Il suono delle fontane di Roma… e finirà in musica!"
Infine, presso il Castello di Copertino, in provincia di Lecce, ImprovvisArt presenta "Improgames Tutti al Castello", spettacolo di improvvisazione teatrale. La squadra degli attori della Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale di Lecce si cimenterà in uno spettacolo divertente e irripetibile, senza scenografia né costumi e gli attori avranno a disposizione soltanto la propria fantasia per dar vita ad uno show originale e sorprendente.

Per l'elenco completo degli eventi e degli istituti che aderiscono all'iniziativa consultare il sito www.beniculturali.it o contattare il numero verde del MiBACT 800991199



Link
- Per partecipare alla consultazione online clicca qui
- Per l'elenco completo degli eventi e degli istituti che aderiscono all'iniziativa clicca qui oppure contattare il numero verde del MiBACT 800991199

DETENZIONI 2013 Eventi di arte contemporanea dedicati alle persone detenute






DETENZIONI/2013

Eventi di arte contemporanea dedicati alle persone detenute


Detenzioni 2013 - Prison Culture

CLE - Campus Luigi Einaudi Torino, Lungo Dora Siena, 100
Torino

L'edizione 2013 di DETENZIONI si occupa del disagio mentale nell'ambito della detenzione, in relazione sia al trattamento del detenuto con problemi psichiatrici sia all'effetto prodotto dalla detenzione sulla salute mentale dei soggetti. Attenzione particolare è stata rivolta alla discussione sulla chiusura degli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari).
Una giornata di incontri, a cura di Anna Greco e Michele Miravalle porterà al CLE esperti ed operatori per fare il punto sulla questione della chiusura degli OPG. Sei mostre di arte e fotografia illustreranno la realtà degli OPG e ne proporranno una rappresentazione figurativa.

Go See

GO SEE
Go See  cerca di far nascere nello spettatore una percezione  critica che gli consenta  di riconoscere e apprezzare le diversità e le visioni  di ciascun artista, aspirando anche a migliorare la capacità di distacco  dalle influenze delle mode e delle omologazioni volute dal mercato, alla ricerca del senso più profondo dell'opera d'arte.
Così, raccolti  in questa collettiva e perfettamente amalgamati  tra di loro, trovano il proprio spazio lavori pensati appositamente per questa occasione. Gli artisti si sono cimentati  in un'esclusiva  collaborazione finalizzata a proporre un costante dialogo e una equilibrata convivenza, mettendo  in gioco la propria identità artistica. Tutti questi lavori sono il simbolo chiaro e orgoglioso del mondo interiore che ispira gli artisti presenti, un intreccio estremamente multiforme  di fili differenti tra di loro ma pienamente  capaci di generare nel medesimo  modo nello spettatore profonde emozioni.
Opere di: Michela Amadei,   Ornella Balbo,  Luciano Barbati,  Carolina Barbolla,  Gianfranco Bianchi, Elena Burdenyuk,  Elena Cifiello, Andrea Cimatti,  Maria Colletti,  Gaetano  Del Borrello,  Pierfrancesco Dugoni, Marta Fiorentini,  Iardino Ombretta, Elena Jero, Valentina Lingria,  Alberto Milan, Luca Pascucci, Luca Piccinini,  Giorgio Piccinno, Marco Quaranta, Daniela Rebecchi,   Francesca Ruggiero, Stefano Sandri, Simone Siconolfi,  Paolo Treni, Vincenzo Vavuso, Giovanni Vincenzo.

A cura di Cristina Madini
28 ottobre  -  12 novembre 2013
RossoCinabro
Via Raffaele Cadorna 28
00187 Roma
Tel. 06 60658125

opening lunedì 28 ottobre ore 12:00

visitabile da lunedì a venerdì 11-19.30

ingresso libero

giovedì 24 ottobre 2013

RESTART show 2013 Reggio Emilia | L'ARIETE artecontemporanea



 
progetto di Diego Santamaria | FIERA REGGIO EMILIA | nell'ambito di IMMAGINA Arte 2013
 
 
 
 
 
 
L' A R I E T E  a r t e c o n t e m p o r a n e a  |  E T T O R E  F R A N I
 
 
 
Inaugurazione venerdi 25 ottobre 2013 ore 17 | sabato domenica 10-19.30 lunedì 10-13

INFO www.restartshow.it | 348 9870574 | [all.invito omaggio da stampare]

 

 

I dipinti recenti di Ettore Frani ribadiscono alcuni temi nodali affrontati da sempre con rigore estremo: la spiritualità e il mistero, l'eterno andare e la fascinazione dei miraggi, l'incessante cammino dalla tenebra al candore, l'energia in perenne mutazione e i luoghi dell'essere, l'illuminazione e il segreto racchiuso nell'ombra. Il modello espressivo di Frani si nutre di sottrazione, della scarnificata essenzialità che diventa mistica del visibile e segue la via di una rarefatta atmosfera in costante dialogo con l'immagine. Un linguaggio in bilico tra astrazione e figurazione, materializzato in opere dove approdano il lirismo e i panorami essenziali della poesia. Tradotto con mezzi ridotti al minimo e cromatismi distesi su tonalità che accolgono, oltre al bianco e nero, accenni di sfumature seppiate, l'universo evocato dall'artista, nella sua coerente unità, non cade nella trappola dell'uniforme, ma dispiega un arazzo composto da molteplici variazioni e accenti. Da 'Il chiarore nel profondo' di Umberto Palestini per 'Attrazione celeste' 2013

 

 

  ettore frani

 

ETTORE FRANI 1978 Termoli. Si diploma in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Urbino e successivamente presso l'Accademia di Bologna. Dal 1998 espone in mostre personali e collettive in spazi pubblici e privati. Nel 2010 vince il Premio Artivisive San Fedele 2009-2010 'Il segreto dello sguardo' ed e' finalista al LXI Premio Michetti. Nel 2011 esce la sua prima monografia, edita da Vanillaedizioni, con testi di Stefano Castelli e Massimo Recalcati. E' selezionato da Vittorio Sgarbi e dalle Accademie di Belle Arti Italiane per l'Evento Speciale del Padiglione Italia 'Lo Stato dell'Arte/Padiglione Accademie' alla 54^ Biennale d'Arte di Venezia ed e' invitato a 'Giorni Felici a Casa Testori' a Novate Milanese. Nello stesso anno vince la 55^ edizione del Premio Marina di Ravenna ed e' invitato alla mostra del premio 'I vincitori al MAR'. Nel 2011 vince anche la I edizione del Premio Ciaccio Broker per la Giovane Pittura Italiana. Nel 2012 vince il Premio Opera CGIL 'Le vie dell'acqua' e partecipa alla collettiva 'Con gli occhi alle stelle. Giovani artisti si confrontano col Sacro' presso la Galleria d'Arte Moderna Raccolta Lercaro a Bologna. E' invitato al MAR di Ravenna per l'evento 'Critica in Arte' con una personale corredata da catalogo monografico a cura di Matteo Galbiati. Nello stesso anno realizza le opere per 'A libro chiuso' di Leonardo Bonetti con una nota introduttiva di Antonio Prete, Sigismundus editrice. Nel 2013 tiene un'importante personale dal titolo 'Attrazione Celeste' a cura di Umberto Palestini, presentata in anteprima a Casa Raffaello|Bottega Giovanni Santi in Urbino e poi, ampliata, nelle sale del Museo L'Arca di Teramo. Nell'occasione viene pubblicata un'ampia monografia. Nello stesso anno e' invitato ad esporre negli spazi del Secondo Fienile del Campiaro a Grizzana Morandi per la mostra 'Un'Etica per la Natura' curata da Eleonora Frattarolo.

 

 

RESTART SHOW 2013 un progetto espositivo a cura di Diego Santamaria, all'interno della quindicesima edizione di Immagina Arte in Fiera Reggio Emilia. Un'area dedicata esclusivamente ad un format che prevede la partecipazione di mostre personali con particolare riferimento all'arte giovane under 45 e progetti curatoriali. Un evento collaterale in forma di progetto studiato per offrire al pubblico proposte coordinate di arte contemporanea selezionata. Un'occasione, per chi si avvicina all'arte per la prima volta, di apprezzare le emozioni che l'arte sa ancora trasmettere. Anche mediante soluzioni curiose e innovative come le visite guidate di gruppo e le personal view. A cura di Diego Santamaria.

 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI