Cerca nel blog

mercoledì 27 agosto 2014

:ALL’EX MATTATOIO DI TESTACCIO IL PREMIO ADRENALINA PER L’ARTE CONTEMPORANEA


ALL'EX MATTATOIO DI TESTACCIO IL PREMIO ADRENALINA PER L'ARTE CONTEMPORANEA

Decine gli artisti selezionati: il tema di questa edizione è: "IL MIO PARADISO  - la visione onirica di un personale stato emotivo o la surreale rappresentazione di un ambiente esoterico". L'esposizione sarà visibile tutti i giorni dal 2 al 14 settembre, dalle 19 alle 24, negli spazi di Factory Pelanda presso l'ex mattatoio di Testaccio. Ingresso gratuito.

Accattivante e internazionale, con la partecipazione di centinaia di artisti provenienti da ogni angolo del mondo, dalla Svezia all'Iran passando per la Russia, si prepara al primo step espositivo il Premio Adrenalina 3.0, nato come progetto/laboratorio nel 2009, oggi concorso internazionale biennale di Arte Contemporanea. Organizzato dalla FEF sas con il patrocinio di Roma Capitale, il premio vuole abbracciare e promuovere tutte le forme artistiche, da quelle considerate "classiche", come la pittura, la scultura e la poesia, fino a quelle più moderne che fanno uso sostanziale di tecnologia d'avanguardia, come la musica elettronica, l'elaborazione digitale, la video-art. Per questo motivo, le varie discipline sono state suddivise in 4 Aree Creative, che comprendono 3 categorie ciascuna.

Il tema di questa edizione è : "IL MIO PARADISO  -la visione onirica di un personale stato emotivo o la surreale rappresentazione di un ambiente esoterico".

La presentazione internazionale e il relativo party del Premio Adrenalina 3.0 si sono svolti sabato 2 Agosto 2014, in Spagna, presso EL HOTEL PACHA di Ibiza con la presenza di importanti personalità dell'Isla Blanca a consolidare questo gemellaggio culturale con il progetto.

Il Premio Adrenalina prevede, come da tradizione, più eventi in cui i finalisti selezionati, sia dal pubblico sia dalla giuria, potranno mettere in mostra i propri lavori.

Una giuria di altissimo livello composta, tra gli altri, da Giovanna Mulas (poetessa), Joan Ribas (dj), Roberto Libera (archeologo), Roberto Mineo (Presidente Ceis), Federico Mollicone (operatore culturale) e presieduta dal direttore artistico e curatore Ferdinando Colloca (artista creativo) e dal co-curatore e direttore organizzativo Federico Bonesi.

Importante anche l'impegno sociale del premio, attraverso aste di beneficenza, raccolta di fondi e promozione del CEIS Fondazione Don Mario Picchi e dell' Associazione Amici Alzheimer Onlus.

L'esposizione (a ingresso gratuito) sarà visibile tutti i giorni dal 2 al 14 settembre, dalle 19 alle 24, negli spazi di Factory Pelanda presso l'ex mattatoio di Testaccio.

 

INFO E CONTATTI: www.adrenalina.roma.it  




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


martedì 26 agosto 2014

Nasce C.Ar.D. - Contemporary Art and Design - percorsi d'arte e design nelle colline piacentine: 12 settembre - 12 ottobre 2014


Conferenza stampa

 

VENERDÌ 5 SETTEMBRE 2014, alle ORE 12

nella sede dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Piacenza (ex Macello) via Scalabrini 113,

verrà presentata alla stampa la serie integrata di mostre

 

C.Ar.D.- contemporary art&design –

Percorsi d'arte nelle colline piacentine

(12 settembre-12 ottobre)

Interverranno:

 

Filippo Armani – vicepresidente dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Piacenza

Gianpaolo Fornasari - Sindaco di Pianello Val Tidone

Paolo Baldacci - storico dell'arte

Franco Raggi - architetto e designer

 

C.Ar.D. (www.cardcard.it) è una grande manifestazione d'arte contemporanea distribuita in 11 sedi differenti lungo un arco di oltre 35 km nella Val Tidone e nella Val Luretta (PC).

L'evento di arte e design diffuso si snoderà dal 12 settembre al 12 ottobre lungo un percorso ad anello nelle cittadine di Pianello Val Tidone, Agazzano, Piozzano e Gazzola, con 19 mostre a cura di 20 artisti internazionali (artisti, designer, fotografi, scultori) in 11 luoghi diversi tra edifici storici, agricoli, istituzionali e industriali (castelli e municipi, cascine, consorzi agrari, rocche e bocciodromi).

C.Ar.D. (www.cardcard.it), manifestazione gratuita e partorita dallo sforzo generoso dei suoi ideatori e organizzatori, offrirà a questa meravigliosa terra dell'Emilia,

generosa di scorci storico-artistici e ricchissima di tradizioni enogastronomiche, uno degli spaccati più interessanti, quotati e promettenti dell'arte e del design contemporanei.

Nei giorni del festival il pubblico e la stampa avranno modo di incontrare l'arte semplicemente camminando lungo le strade del circuito.

 

Seguirà rinfresco offerto dalla cantina Santa Giustina.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


sabato 23 agosto 2014

I CORSI DI SATURA


Satura art gallery

SATURA Art Gallery
Piazza Stella 5/1 16123, Genova Italy

 

 

I corsi di SATURA

Nell'ambito delle sue molteplici attività l'Associazione Culturale SATURA, è lieta di annunciare che dal mese di settembre riprenderanno le attività didattiche delle scuole annesse:

SCUOLA di FOTOGRAFIA D'ARTE

Docente: Roberto Sozzi

Presentazione del corso: martedì 9 settembre ore 18:00

ISCRIZIONI IN CORSO

Il corso sarà suddiviso in una prima parte teorica di 6 lezioni di 2 ore ciascuna e una parte pratica di 2 lezioni e 2 uscite:

Attraverso il corso, ci si pone l'obiettivo di dare una conoscenza delle tecniche e dei materiali fotografici, ma il vero punto di forza sarà la capacità di trasmettere la sensibilità creativa e la visione critica.

Fotografare, anche se solo per soddisfazione personale, significa confrontarsi con universi stimolanti ed evoluti: moda, pubblicità, design, internet, reportage, editoria, narrativa, still life. Significa svolgere un'attività straordinariamente dinamica e ricca di stimoli.

SCUOLA di SCRITTURA CREATIVA

Docente: Renato Di Lorenzo

Presentazione del corso: mercoledì 17 settembre ore 18:00

ISCRIZIONI IN CORSO

 

Il corso, diviso in due sessioni (base e avanzata), cui si può aderire separatamente, si terrà tutti i mercoledì dalle ore 18.00 alle ore 19.00 a partire dal mese di ottobre. Le lezioni saranno tenute con la tecnica del workshop, quindi con commento diretto di testi, sia pubblicati, sia scritti dai partecipanti.

Non aspettare l'ispirazione: siediti e scrivi 2000 parole al giorno . È una frase di Stephen King, ma non è applicabile solo alla letteratura commerciale. Anche nel mestiere di scrittore, come in qualunque altro mestiere, nessuno nasce "imparato". Hemingway ha riscritto 39 volte il finale di Addio alle Armi. Molti scrittori lamentano il rifiuto costante, da parte degli editori, dei loro manoscritti. Spesso, se non sempre, tale rifiuto però non è dettato da preconcetti, ma solo dal fatto che il manoscritto non ha già raggiunto uno standard di pubblicabilità, e quindi richiederebbe un lungo (e costoso) lavoro da parte dell'editor. Il manoscritto di carattere solo amatoriale si distingue già nelle prime cinque pagine. Lo scopo del corso è proprio questo: farvi diventare dei professionisti pubblicabili.

 

SCUOLA di DISEGNO & PITTURA

Docente: Lorenzo Castello

Presentazione del corso: giovedì 18 settembre ore 17:00

ISCRIZIONI IN CORSO

Il corso tratterà la prospettiva, il paesaggio, le nature morte, la figura umana, il ritratto e il nudo con particolare attenzione alle diverse abilità e preferenze dei singoli allievi.

Le lezioni saranno tenute tutti i mercoledì e giovedì e, in funzione degli iscritti, potranno essere ripetute in tre sessioni (mattutina - pomeridiana - serale).

 

SCUOLA di MUSICA

Presentazione del corso: venerdì 19 settembre ore 18:00

ISCRIZIONI IN CORSO

La scuola di musica "inSATURA" nasce con lo scopo e sul fondamento di diffondere nel modo più completo e globale la cultura musicale artistica sul territorio ligure. L'impegno più importante del nostro corpo docente sarà quello di formare musicisti eclettici e versatili al fine di aiutarli ad introdursi in maniera professionale nel mondo della musica.

La scuola è strutturata in tre tipologie di ordinamenti didattici:

Corsi Propedeutici di musica suddivisi in due indirizzi Classico e Moderno, nati per soddisfare le esigenze e i gusti di tutti, adatti per tutte le età: corsi per bambini, ragazzi e adulti.

Avviamento al Conservatorio per bambini e giovani che dopo un corso propedeutico intendono portare avanti la propria formazione al fine di una qualificazione professionale.

Master Professionali corsi musicali di approfondimento o corsi sperimentali tenuti da affermati musicisti.

Si organizzano corsi di: Basso, Canto Lirico e Moderno, Chitarra Classica e Moderna, Pianoforte Classico e Moderno, Sassofono, Tastiere, Teoria e Solfeggio, Tromba e Violino.

 

CORSO di COMUNICAZIONE

L'arte di comunicare: PARLARE IN PUBBLICO

Docenti: Carla Viazzi (attrice e giornalista televisiva) e Marina Minetti (attrice e conduttrice radiofonica)

Presentazione del corso: giovedì 25 settembre ore 18:30

ISCRIZIONI IN CORSO

Il corso, articolato in cinque lezioni di un'ora e mezza ciascuna per un numero massimo di dieci partecipanti, verterà prevalentemente sulle tecniche per una corretta comunicazione in pubblico, con un cliente o un semplice interlocutore. La facilità di veicolare messaggi attraverso i social media, oggi, consente a un numero sempre maggiore di persone di esporsi in prima persona per comunicare. Regole, consigli, malizie e segreti per gestire con successo interviste, colloqui e incontri saranno svelati durante i cinque incontri.

Il corso, in generale, è rivolto a tutti coloro che devono comunicare di fronte ad una o più persone con finalità persuasive e formative, quelli che vogliono migliorare le proprie capacità espressive e conquistare una platea.

La strategia formativa utilizzata si fonda sulla preparazione e sulle capacità comunicative delle docenti che, ad una parte teorica, affiancano momenti di prove pratiche sia divertenti che strettamente legate alla professione dei partecipanti rendendoli da subito abili a migliorare le proprie doti comunicative.

Il percorso proposto vuole far apprendere tutte le tecniche necessarie a potenziare la comunicazione verbale, paraverbale e non verbale, sviluppare l'abilità di sintesi comunicativa e persuasiva ricorrendo ad una migliore struttura del messaggio oltre che far acquisire sicurezza e professionalità.

Il fine è quello di gestire produttivamente le proprie emozioni e potenziare l'efficacia della comunicazione.

 

POSTI LIMITATI - è gradita la preiscrizione

Per iscrizioni o maggiori informazioni, restiamo a tua disposizione nel nostro orario di apertura: dal martedì al venerdì dalle ore 9:30 alle 12:30 e dalle ore 15:00 alle 19:00, il sabato dalle ore 15:00 alle 19:00

cellulare:

338 291 62 43 / 366 592 81 75

 

Sotto Alt(R)a Quota


Alt(r)e Quote

di Damiano Fustinoni e Marco Ronzoni

www.sottoaltraquota.it

Alt(r)e Quote è uno dei progetti artistici (e sociali) selezionati tra i finalisti per il concorso Sentieri Creativi (ed. 2014) organizzato da: Comune di Bergamo, CAI Sez. Bergamo e Accademia Carrara (con la collaborazione della rivista Orobie e del quotidiano L'Eco di Bergamo), che ha l'obiettivo di portare le opere e le installazioni di giovani artisti in montagna, lungo i sentieri e nei rifugi delle Orobie.

Già lo scorso anno siamo stati tra i protagonisti del concorso Sentieri Creativi con il progetto Sotto Alt(r)a Quota. In quell'occasione abbiamo lavorato a contatto e in sinergia con nove artisti bergamaschi approfondendo le tematiche del Lavoro e della Memoria e traducendole poi nella installazione di un'opera all'imbocco delle miniere della Presolana. Il percorso è stato un'occasione di condivisione con diversi Enti e Istituzioni che si sono resi disponibili ad accogliere, sostenere e valorizzare il nostro progetto: Comune di Colere, Comunità Montana di Scalve, Rifugio Albani, Associazione "La strada verde", Museo geominerario "Zanalbert" di Colere.

Un'ampia documentazione del progetto è presente sul nostro sito www.sottoaltraquota.it.

Nell'esperienza di Sotto Alt(r)a Quota ci hanno accompagnato anche alcuni ragazzi disabili che con passione hanno partecipato a qualche fatica e gioia del progetto artistico. In diverse occasioni ci si è posti di fronte al tema dell'accessibilità dei rifugi e, più in generale, dell'ambiente montano. Quest'anno vorremmo perciò affrontare e approfondire il tema del Limite, delle possibilità, dell'accessibilità, del raggiungimento dello scopo, condividendo ed ideando l'intero progetto anche con un gruppo in cui sono presenti una ventina di ragazzi disabili. Il progetto ha trovato la condivisione e il pieno sostegno da parte del Centro Servizi Bottega del Volontariato (CSV) di Bergamo che aggiunge valore e competenza a quello che andremo a proporre.

Il progetto avrebbe dovuto inizialmente realizzarsi presso il rifugio Alpe Corte, ma alcune difficoltà organizzative ci hanno indotto, di comune accordo con i promotori (Comune di Bergamo e CAI), allo spostamento del "campo base" presso il rifugio Resegone gestito dal CAI Valle Imagna.

Dopo la presentazione del progetto presso il Palamonti, avvenuta il 18 luglio scorso e a cui hanno partecipato diverse associazioni, Comunità e famiglie che hanno a cuore il tema della disabilità, siamo entrati nel vivo del percorso suddiviso in tre diverse fasi:

laboratori di racconto, arte e musica attorno al tema della montagna, del limite e del raggiungimento della vetta (obiettivo);

  • elaborazione e realizzazione dell'installazione artistica;

  • conquista della vetta visibile dal rifugio CAI Resegone, dove installeremo un lavoro artistico in grado

    di comunicare i valori, i messaggi e i desideri raccolti nel percorso di condivisione.

    I laboratori

    I laboratori si sono svolti insieme a un gruppo di una quarantina di persone, tra cui una ventina di ragazzi disabili, lo scorso 26 luglio presso la Cascina del Ronco a Villa d'Almè.


page1image25112

Essi hanno affrontato il vasto tema della montagna e del limite attraverso diverse modalità espressive e di comunicazione:

  • -  il racconto: partendo dalla narrazione delle imprese dell'alpinista bergamasco Nino Calegari, in particolare la spedizione per la conquista del Himalchuli, abbiamo avuto modo di condividere le nostre esperienze e il nostro rapporto con la montagna;

  • -  l'arte: attraverso la presentazione del lavoro di alcuni importanti pittori e fotografi (appartenenti ad epoche e culture differenti) che hanno vissuto l'arte come rapporto privilegiato con la natura e come mezzo per approfondire il concetto di Sublime, il gruppo di lavoro ha tratto inspirazione per disegnare e creare, ognuno con il proprio linguaggio, un'idea di montagna;

  • -  la musica: grazie al contributo dei musicisti Andrea Manzoni e Daniele Milesi (componenti della rock band Fletcher), abbiamo immaginato e prestato attenzione ai suoni della natura e della montagna per poi cercare di ricrearli collettivamente grazie all'uso di numerosi strumenti acustici.

    Da questi laboratori Marco e Damiano hanno raccolto diversi stimoli che, una volta rielaborati, hanno dato forma all'installazione. Essa è perciò il frutto della partecipazione e delle sollecitazioni espresse dai ragazzi.

    L'installazione artistica

    L'opera consiste in una vecchia porta in legno a due ante su cui gli artisti stanno lavorando incidendo, inchiodando, disegnando, tracce di parole e segni emersi durante i laboratori.
    Ci sono alcune parole capaci di descrivere e accomunare le imprese alpinistiche di Nino Calegari e la disabilità: difficoltà, passaggio chiave, rinunciare, ritrovare l'amico, le cose più facili diventano un'impresa, soddisfazione, limite, voglia di conoscere il mondo intero, dignità, sacrificio, bocca chiusa ma orecchie ed occhi aperti per capire le realtà diverse dalla nostra.

    La montagna pone ogni uomo di fronte ai propri limiti. Lassù ci si sente tutti più fragili seppur diversi, complessi e unici. Andar incontro all'altro significa aprire una porta, vivere la soglia per poi andar oltre, cercando non tanto di capire quanto di accogliere, dare dignità e riconoscere.
    Sarà una porta aperta per consentire di proseguire il percorso, nella consapevolezza che qualcuno però, davanti a quella porta si fermerà, ma trovandola dischiusa potrà andar oltre con lo sguardo, sbirciando e venendo coinvolto dai racconti di chi dall'altra parte ci è andato e, una volta tornato, ha narrato.

    Nino, con la storia delle sue imprese, con le rinunce fatte per star accanto ai suoi compagni, con gli occhi lucidi di ricordi e con il suo dedicarsi all'accompagnamento di ragazzi disabili insieme a tante persone del CAI come Filippo Ubiali e Graziano Locatelli (recentemente scomparso), presenti durante i laboratori, incarna appieno queste delicatezze, queste sensibilità e queste cure.

    La spedizione

    L'ultimo passo di questo percorso consiste nella conquista della vetta. Da un sopralluogo abbiamo individuato il primo rilievo ad ovest del Passo del Palio come meta dell'ascesa per diversi motivi: lunghezza e difficoltà del percorso adeguata per un gruppo composto anche da ragazzi con disabilità (tali da non compromettere il cammino in ambiento montano) e poco allenati; la meta e parte del percorso sono visibili dal rifugio Resegone (CAI Valle Imagna), condizione indispensabile dal momento che un altro gruppo di ragazzi da quella sede, che assumerà il ruolo di campo base, seguirà la missione oltre che con strumenti usati consuetamente in ambiente montano (cannocchiali, radio ricetrasmittenti) anche con sistemi tecnologici innovativi di soccorso messi a disposizione dal CNSAS VI Orobica e normalmente utilizzati durante gli interventi. Sarà inoltre presente lo studio fotografico Fotoberg con una postazione di droni per effettuare riprese foto e video della spedizione.

    I ragazzi con problemi motori che costituiranno il campo base si sentiranno parte attiva della conquista perché potranno "coordinare" la missione grazie all'uso di GPS in dotazione ai componenti della spedizione, che invieranno la loro posizione sulla cartografia visibile sui PC presenti al rifugio.

La conquista avverrà la mattina di sabato 30 agosto. Gran parte della comitiva salirà al rifugio Resegone sin dal pomeriggio di venerdì 29 agosto. In questa giornata verranno infatti proposti ai ragazzi dei laboratori per imparare ad usare la strumentazione del campo base, verranno assegnati loro diversi compiti e verrà conclusa l'opera che il giorno successivo installeremo insieme sulla Costa del Palio. Ai laboratori verranno alternati momenti di convivialità.

L'installazione permarrà da agosto fino ai primi di ottobre. Coloro che cammineranno lungo la Costa del Palio e si avvicineranno all'opera potranno ripercorrere dei passi di questo percorso attraverso i segni e le parole lasciate sulla porta e suonando il campanello di Alt(r)e Quote e mettendosi in ascolto delle voci che risponderanno... Anche gli utenti-visatori potranno diventare parte attiva dell'opera. Presso il Rifugio Resegone e altri luoghi che sostengono l'iniziativa (ad oggi da individuare) si potranno infatti prendere delle cartoline, che riproducono alcuni disegni fatti dai ragazzi durante il laboratorio di arte, per poi scrivere il proprio messaggio e imbucarla presso la cassetta postale della porta.

Contatti:

Damiano 349 2120097 

Marco 328 5644269 

sottoaltraquota@gmail.com 

www.sottoaltraquota.it 


Castelli (Teramo), l'arte ceramica si evolve.




Liceo di Castelli fab lab

Il Liceo Artistico "F. A. Grue" di Castelli e il FabLab L'Aquila presentano

Nell'ambito del progetto " Scuola Estiva d'Artigianato"

Corso gratuito di modellazione 3D e prototipazione rapida

Liceo Artistico "F. A. Grue" Castelli (TE) dal 25 al 30 agosto 2014 dalle 9 alle 18




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 22 agosto 2014

XXIII Rassegna “Incontri d’Arte” terza parte - LA BARBAGIANNA sabato 6 settembre 2014 (Vedi allegato)



 

Con il patrocinio di Regione Toscana - Comune di Pontassieve

Con la collaborazione di MultiMedia91 - Archivio della Voce dei Poeti - 3D Gallery - Mismomatic - Segnoperenne - Calligraphie

 

XXIII Rassegna "Incontri d'Arte"

-   terza parte   -

 

a cura di Alessandra Borsetti Venier

 

Sabato 6 settembre 2014 dalle 18 alle 22

LA BARBAGIANNA: UNA CASA PER L'ARTE CONTEMPORANEA

Via di Grignano, 25 - 50065 Pontassieve (Firenze)

 

dal 7 settembre al 31 ottobre 2014 su appuntamento - ingresso libero

L'11 ottobre le mostre saranno visitabili in occasione della Giornata del Contemporaneo indetta dall'AMACI

 

                                                 Stefano Turrini, Nero
 
PROGRAMMA

 

18.00  -  "Dalle foglie alle geometrie organiche 2004-2014" mostra di Stefano Turrini

Presentazione critica di Attilio Maltinti

-  "La Corrispondenza del Tutto" mostra con gli artisti: Anonimo, Roberto Assenza, Enzo Barion, Alessandra Borsetti Venier, Alessandro Botta, Manù Brunello, Maurizio Bucca, Gloria Campriani, Gianpaolo Canova, Libera Carraro,  Donato Ceron, Antonio Ciarallo, Paolo G. Conti, Fiorella Corsi, Carmela Corsitto, Angelo Cortese, Giorgio Costantino, Luca De Silva, Adolfina De Stefani, Maurizio Follin, Gabriella Gallo, Liibaan, Gian Paolo Lucato, Marta Luppi, Ruggero Maggi, Giuliano Mammoli, Antonello Mantovani, Nives Marcassoli, Angela Marchionni, Andrea Marini, Emilio Morandi, Anastasia Moro, Angelo Muriotto, Riccardo Naletto, Antonio Panino, Doria Paola, Edoardo Pilutti, Giampiero Poggiali Berlinghieri, Carlo Pucci, Giancarlo Pucci,  Gigliola Ranzato, Rossella Ricci, Edda Sensini, Fulgor Silvi, Erik Strauss, Giorgio Trinciarelli, Stefano Turrini,  Daniele Valente, Angelo Ventimiglia

Presentazione critica di Gaetano Salerno

"Ameno paesaggio" performance di Gian Paolo Lucato

Video "Homo Quadratus" di Carlo Pucci

19.00  -  Presentazione rivista EDEL dell'Associazione Calligraphie con Roberta Bertozzi e Massimiliano Fabbri

Letture live del poeta Alessandro Ceni

Performance musicale dei Max Stirner Lumpen con gli artisti e musicisti: Francesco Bocchini, Claudio Ballestracci, Massimo Modula, Marcello Tosi e Giacomo De Paoli

20.00  -  Cena

21.00  -  Proiezione video commentata di Daniele Torcellini

- "URSOdadaperformanceNATE" del DADAENSAMBLE (Martin Bauer, Vera Bauer, Jens Buhmann)

-  "Il corpo luogo di verità che  trasforma  la conoscenza  in coscienza" performance di Adolfina De Stefani e Antonello Mantovani, voce Elisa Rampon

 

 

Sabato 6 settembre 2014 a Pontassieve (Firenze) presso "La Barbagianna: una casa per l'arte contemporanea" si svolgerà la terza e ultima parte per il 2014della Rassegna annuale "Incontri d'Arte", giunta alla ventitreesima edizione, a cura di Alessandra Borsetti Venier. Il programma della serata prevede alle ore 18 l'inaugurazione della mostra "Dalle foglie alle geometrie organiche" di Stefano Turrini presentato dallo storico dell'arte Attilio Maltinti.

"Per Turrini - scrive Maltinti - lo spazio/aria è funzionale alle sue opere non solo perché sembra sorreggerle, ma anche perché, in quelle che rimangono poggiate sulle loro basi, l'aria entra come componente della scultura, ci sta dentro, vi penetra e la percorre trapassandola come uno spirito alitante, leggero, impalpabile. Sono  sculture  che respirano nell'aria e nelle quali la composizione geometrica  tende a  creare organismi in linea con quanto avviene in natura. Anche quando si liberano in tensione pura, hanno sempre una partenza razionale; pur aspirando a divenire organismi, esse rimangono geometrie di origine euclidea… Sembrano quasi'pitture tridimensionali' questi lavori suggestivi composti di reticolati trasparenti come tulle disposti in sequenza, ritmicamente distanziati, sospesi nelle loro geometrica archi/struttura, misuratrice perfetta di uno spazio, e cosparsi di colore che rimane intriso nelle maglie finissime del metallo reticolare…  Il colore danza, il colore vibra dentro queste sculture fascinose e delicate, fa la parte del personaggio che appare deciso e si allontana come figura fantasmatica, che ti attrae e scompare in dissolvenza, ma non è un miraggio: ti dice dell'essere e dell' apparire delle cose, rimandandoti alla responsabilità dello sguardo…"

L'arte per Turrini - scrive Claudio Cerritelli - è un giacimento di forme perdute ed è sempre affascinante vederle da un massimo a un minimo di intensità: dall'oscurità al chiarore, dalla luce all'ombra, dal lucido all'opaco. In questi stati di passaggio la natura diventa pittura e la sua forma evoca altri luoghi e altri destini…

 

           

Segue la presentazione della mostra "La corrispondenza del tutto (dialogo con gli artisti)" a cura di Adolfina De Stefani e Gaetano Salerno, realizzata dalla 3D Gallery extraMOENIA project elements of architecture di Mestre-Venezia in collaborazione con Mismomatic, Segnoperenne, MultiMedia91 e La Barbagianna: una casa per l'arte contemporanea. Sono stati posti in dialogo un selezionato ed eterogeneo gruppo di artisti, cresciuto nel frattempo rispetto al nucleo iniziale dopo le sette esposizioni realizzate nel periodo compreso tra dicembre 2013 e agosto 2014, invitati dai curatori del progetto a confrontarsi tra loro. Ciascuno si è espresso con le proprie tecniche e attraverso i propri linguaggi specifici (all'interno tuttavia di un medesimo e unificante formato realizzativo di cm 30 x 30) sul tema della geometria (triangolo, quadrato, cerchio) delle architetture classiche e a riconsiderare, usando le parole del curatore della 14ma Biennale di Architettura di Venezia, gli elementi che dovrebbero costituire i riferimenti per un rigenerato e attuale rapporto tra noi, la nostra civiltà e l'architettura. Intervento critico di Gaetano Salerno.

Segue la performance "Ameno paesaggio" di Gian Paolo Lucato, in rapporto alla sua opera palladiana "La Rotonda"

Alle 19 presentazione della rivista EDEL, semestrale di pratica cristallina, manifesto-rivista di arte e letteratura contemporanee a cura di Roberta Bertozzi. L'obiettivo della rivista, edita a Cesena, è di far confluire sperimentazioni, progetti e ipotesi teoriche in un'unica sede, per dare origine a una nuova koinè artistica e letteraria. Intervento di  Massimiliano Fabbri, artista che ha realizzato l'opera dell'ultimo numero. Segue una lettura di poesie - in linea con le finalità dell'Archivio della Voce dei Poeti - di Alessandro Ceni, poeta, pittore e traduttore dall'inglese per le maggiori case editrici italiane, una delle figure più interessanti e delle più schive del panorama culturale nazionale, che ha collaborato con degli inediti all'ultimo numero di EDEL. Nell'arco della manifestazione si affiancano le incursioni musicali dei Max Stirner Lumpen, una formazione anarco-musicale composta da artisti e musicisti: Francesco Bocchini, Claudio Ballestracci, Massimo Modula, Marcello Tosi e Giacomo De Paoli.

Dopo la cena, le performance di Daniele Torcellini, autore di un progetto collaterale alla rivista EDEL dedicato alla pratica dei selfies e alla loro incidenza nella comunicazione con proiezione video commentata;  "URSOdadaperformanceNATE" del Gruppo DADAENSAMBLE (Martin Bauer, Vera Bauer, Jens Buhmann) e "Il corpo luogo di verità che trasforma la conoscenza in coscienza" di Adolfina De Stefani e Antonello Mantovani, voce Elisa Rampon.

 

Per arrivare alla Barbagianna consultare https://maps.google.it/

La Barbagianna è situata a 500 metri sulle colline di Pontassieve. Da Firenze Sud, seguire l'indicazione Pontassieve per la via di Rosano o per la via Aretina. Arrivati alla grande rotonda di Pontassieve, girare a sinistra intorno alla piccola rotonda e passare sotto il ponte della ferrovia. Seguire le indicazioni per Pievecchia e Fattoria di Grignano. Dopo 200 metri dalla pescaia sulla Sieve, trovate sulla sinistra la via di Grignano, percorretela sulle colline per circa 4 km. Superata la Fattoria di Grignano, dopo circa 200 metri siete arrivati. Potete parcheggiare nei campi a sinistra prima della casa.

Info: MultiMedia91 - 055 8398747 - 335 6676218 info@morganaedizioni.it www.multimedia91.it 

              




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


giovedì 21 agosto 2014

Toledo settembre 2014: il maestro Igor Boza Borozan selezionato per omaggiare il grande pittore El Greco


Nel corso del 2014 la Spagna commemorerà il IV centenario della morte di El Greco. E lo farà con un ampio programma di esposizioni e attività culturali che sveleranno la pittura e la figura di Domenikos Theotokopoulos. Toledo, la città dove El Greco trascorse 37 anni della sua vita, sarà il centro principale di questo appuntamento da non perdere offrendo al pubblico l'opportunità di vedere riuniti nella città del fiume Tajo grandi capolavori del pittore cretese, provenienti dai principali musei e dalle collezioni nazionali e internazionali. Tutto ciò completato da un programma di attività con concerti di musica, teatro, danza, conferenze.

Unico artista non spagnolo entrato nella lista dei selezionati per il grande evento "De puerta en puerta", che si terrà a Toledo dal 6 al 10 settembre prossimi, è il maestro Igor Borozan, insieme a nove spagnoli, un argentino e un venezuelano. Le opere selezionate, una volta conclusa l'esposizione andranno a far parte della collezione artistica dell'Ayuntamiento de Los Caballeros de Villafranca. L'evento prevede la "decorazione" delle porte dell'antica città medievale di Toledo con le opere degli artisti selezionati il cui formato è 2,10 x1,35 metri. Il maestro Igor Borozan che da oltre dieci anni lavora sulla figura del grande Michelangelo Merisi detto Caravaggio, prosegue il "percorso" con El Greco.
Due artisti vissuti nelle stesso periodo che possiamo definire "tenebrosi", per il loro "modus operandi" chiamato anche illuminazione drammatica, uno stile di pittura con chiaroscuro molto pronunciato, dove ci sono violenti contrasti di luce e buio e dove il buio diventa una caratteristica dominante dell'immagine. All'artista Caravaggio è generalmente attribuita l'invenzione dello stile del tenebrismo, anche se questa tecnica è stata utilizzata molto prima da vari artisti come Albrecht Dürer, Tintoretto e, appunto, El Greco. 
Il maestro Igor Boza Borozan quindi, chiude il cerchio con due dipinti straordinari, dedicati proprio a quest'ultimo. Ma inedita è la nuova camicia gigante pensata per l'artista cretese, 4,4 metri di altezza, colore grigio antracite con colletti seicenteschi bianchi. Un'installazione che odora di colore ad olio, consunta, stropicciata, una sorta di "pelle dell'artista". Dopo il saio più grande del mondo JAN MMXIV realizzato in onore di Papa Francesco, Borozan, volge lo sguardo a El Greco, impressionato dalla speciale religiosità espressa nelle sue opere.  Straordinaria infatti l'opera di El Greco che è riuscito a fondere la sua figura di ortodosso greco sconvolgendo la classicità dell'arte spagnola allungando le proporzioni delle figure.
In aprile un' altra eccellenza italiana, il maestro Riccardo Muti, ha diretto nella cattedrale di Toledo il Requiem di Giuseppe Verdi in onore di El Greco.
Le manifestazioni in onore di El Geco si svolgeranno in tutta la Spagna per tutto il 2014, è possibile trovare notizie ed aggiornamenti sul sito ufficiale www.elgreco2014.com


--
Redazione del CorrieredelWeb.it

THAT’S IT: contemporaneità a confronto - Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto



Con il patrocinio



     

presentano

THAT'S IT: contemporaneità a confronto


SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) – PALAZZINA AZZURRA





con

Federica Amichetti – Attinia - Roberto Cicchinè - Rocco Dubbini 

Armando Fanelli - Pierfrancesco Gava - Carla Mattii - Rita Soccio


a cura di
Nikla Cingolani



dal 23 agosto al 29 agosto 2014

Inaugurazione 23 agosto, ore 18,00



Sabato 23 agosto alle ore 18,30 presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto s'inaugura la mostra dal titolo THAT'S IT: contemporaneità a confronto. La mostra, organizzata dalla Galleria Marconi, IS Gallery, e Marche Centro d'Arte, con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto, presenta le opere di Federica Amichetti, Attinia, Roberto Cicchinè, Rocco Dubbini, Armando Fanelli, Pierfrancesco Gava, Carla Mattii, Rita Soccio ed è a cura di Nikla Cingolani che è anche autrice del testo critico.

Sarà possibile visitare THAT'S IT: contemporaneità a confronto dal 23 al 29 agosto, tutti i giorni dalle 18.00 alle 24.00.

La Palazzina Azzurra si trova in  Viale Bruno Buozzi, 14 a San Benedetto del Tronto (AP).


Il giorno dell'inaugurazione Rocco Dubbini presenterà una performance realizzata con il supporto della cooperativa sociale Meridiana.


La curatrice Nikla Cingolani ha presentato il progetto su cui si basa THAT'S IT: contemporaneità a confronto con queste parole: "Attraverso le opere di otto artisti marchigiani, diverse per tematiche e ricerca, possiamo compiere una riflessione sulle urgenze del momento, grazie alla straordinaria sensibilità interpretativa di ciascuno di tradurre in immagini le proprie perplessità. L'arte, intesa come fare dilatato ed esteso, non risponde ad alcun obbligo linguistico e le loro espressioni diventano generali e fluide, spaziando alla sperimentazione in una continua metamorfosi. Federica Amichetti, Attinia, Roberto Cicchinè, Rocco Dubbini, Armando Fanelli, Pierfrancesco Gava, Carla Mattii, Rita Soccio, sono gli artisti a confronto i quali offrono un percorso di senso, dove l'arte diventa luogo di infiniti attraversamenti tra i diversi linguaggi. Il concept della collettiva è un'indagine sull'arte come elemento necessario per costruire l'immagine e la percezione di una regione caratterizzata da una molteplicità di culture e storie. In questo caso il pluralismo diventa spazio strutturale in cui la marchigianità non sia vista come una riduttiva caratteristica geografica, ma si ampli alla dissoluzione della stessa per ridefinirsi come territorio esperienziale universale. Il progetto è un'istantanea sul lavoro di questi artisti e la loro capacità di ascoltare quell'esigenza e quell'ombra, nell'esercizio di captare ciò che anima il vivere nell'epoca attuale. Dalla loro visione nasce l'amore per la bellezza in un tempo in divenire, capace di fissarsi per sempre in immagine che si ricordi. THAT'S IT. Ecco, questo è. L'opera è compiuta e il risultato lo abbiamo sotto i nostri occhi, ora."



TITOLO: THAT'S IT: contemporaneità a confronto

CURATORE: Nikla Cingolani

TESTO CRITICO: Nikla Cingolani

SEDE: San Benedetto del Tronto, Palazzina Azzurra, Viale Bruno Buozzi, 14

TELEFONO: 0735 581139

PERIODO: 23 agosto – 29 agosto 2014.

ORARIO: tutti i giorni 18-24


Un ringraziamento speciale a



INFO:


Galleria Marconi di Franco Marconi

C.so Vittorio Emanuele, 70

63064 Cupra Marittima (AP)

tel 0735778703






IS Gallery





--
Redazione del CorrieredelWeb.it

domenica 17 agosto 2014

Un connubio perfetto "Arte & Vino"

Alla settima edizione della Grande Festa del Vino di Mirano l'arte e la passione per i vini d'alta qualità sono in perfetta armonia. La Grande Festa si svolgerà il 28 settembre 2014 a Mirano, nel contesto di una splendida villa veneta del Seicento. L'ingresso, al costo di 7 euro, comprende un calice da degustazione professionale, una tracolla porta calice ed una pratica scheda dove annotare tutte le impressioni sui vini da degustazione. Da quest'anno, la manifestazione prevede anche la presenza di una sezione dedicata all'enogastronomia biologica e biodinamica: un motivo in più per godersi appieno una delle più importanti feste del vino nel panorama italiano!

Arte e cultura enogastronomica: un connubio perfetto
La settima edizione della Grande Festa, organizzata dai titolari di Enoteca Le Cantine dei Dogi, si svolgerà come negli anni passati nel contesto della Villa XXV Aprile di Mirano. Questa splendida villa veneta, situata in un ampio parco, è un esempio mirabile di architettura seicentesca. La prima sezione di degustazione, situata all'interno della Villa, prevede vini classici e pluripremiati, i migliori nel panorama europeo. La Barchessa, edificio adiacente e caratteristico dell'architettura secentesca veneziana, ospiterà invece la sezione dedicata all'ecosostenibilità e all'agricoltura biodinamica. La splendida cornice artistica dove degustare i migliori vini del panorama europeo (e mondiale) sarà arricchita dalla presenza di un'esclusiva mostra d'arte contemporanea, a cura di Caterina Castellani. La mostra prevede l'esposizione delle opere più interessanti di sette artisti molto noti nel panorama culturale italiano. Le opere esprimono tutta la passione ed il legame con i vari territori di provenienza: sono la perfetta espressione e l'accompagnamento più adatto per un tour a conoscenza delle tradizioni italiane. Alla Grande Festa l'arte, la cultura e il buon vino vanno di pari passo: non perdere l'opportunità di degustare i migliori vini (e i migliori cibi artigianali) d'Italia e d'Europa, circondato dall'arte e dalla cultura!
Per ulteriori informazioni visitare il sito www.lagrandefestadelvino.it.

Aziende partecipanti:
Veneto
Ronfini – Col San Martino (TV)
Coste Petrai – Vidor (TV)
Lazzaris - Conegliano (TV)
Caseificio Tomasoni – Breda di Piave (TV)
Ornella Bellia – Portogruaro (VE)
Forno San Gaetano – Mirano (VE)
Gallio – Breganze (VI)
Loison – Costabissara (VI)
Apicoltura Meggiolaro – Montecchio Maggiore (VI)
Cantina Roncolato Antonio – Soave (VR)
Valentina Cubi – San Pietro in Cariano (VR)
Corte Sant’Arcadio – Castelnuovo del Garda (VR)

Friuli - Venezia Giulia
Branko – Cormons (GO)
Arzenton Maurizio – Spessa di Cividale (UD)
Borgo delle Oche – Valvasone di Pordenone (PN)

Lombardia
Travaglino – Calvignano (PV)

Marchesi di Montalto – Montalto Pavese (PV)
Tenuta Ambrosini – Cazzago San Martino (BS)
Brunello – Pozzolengo (BS)
La Brugherata – Scanzorosciate (BG)

Trentino
Zanini Luigi- Mezzolombardo (TN)

Alto Adige
Egger Ramer- Bolzano (BZ)

Piemonte
Veglio Michelino & Figlio – Diano d’Alba (CN)
Anna Maria Abbona – Farigliano (CN)
Montaribaldi – Barbaresco (CN)

Liguria
Bio Vio – Albenga (SV)
La Baita – Borghetto d’Arroscia (IM)

Emilia Romagna
Villa Papiano- Modigliana (FC)
Marta Valpiani – Castrocaro terme (FC)
Gardini Cioccolato d'Autore – Forlì (FC)
La Selva Armonica - Vaglio di Lama Mocogno (MO)

Abruzzo
Gentile Vini – Ofena (AQ)

Marche
Vallerosa Bonci – Cupramontana (AN)

Toscana
Dreolino – Rufina (FI)
Villa Patrizia – Roccalbegna (GR)

Umbria
Raina – Montefalco (PG)

Lazio
Luigi De Sanctis – Frascati (RM)

Molise
Claudio Cipressi – San Felice del Molise (CB)

Campania
Cantine Antonio Caggiano – Taurasi (AV)
Tenuta Sarno 1860 – Avellino (AV)

Basilicata
D’Angelo – Rionero in Vulture (PZ)

Puglia
Di Filippo - Trani (BA)
Cannito – Grumu Apulla (BA)

Calabria
Cantine Vincenzo Ippolito 1845 – Cirò Marina (KR)

Sardegna
Cantine Sardus Pater – Sant'Antioco (CI)

Sicilia
Irene Badalà – Passopisciaro (CT)
Cantine Barbera – Menfi (AG)

Francia
Boutillez Vignon – Villers Marmery - Montagne de Reims
Jean Paul Mauler – Mittelwihr - Alsace

Austria
Gangl Wines – Illmitz

Slovenia
Erzetic – Dobrovo - Goriska

mercoledì 13 agosto 2014

Metamorfosi Art e Rione Junno il 14 agosto per il Ferragosto Sannazzareno 2014



La vigilia ferragostana a San Nazzaro tra arte di strada e world music: giovedì 14 il 'circo all'aperto' del poliedrico collettivo di artisti e la popolare formazione di folk garganico. E venerdì 15 un'intera giornata di benessere
Ferragosto Sannazzareno 2014: Metamorfosi Art e Rione Junno!


L'Associazione socio culturale "Ferragosto Sannazzareno"
presenta:

FERRAGOSTO SANNAZZARENO 2014
XXXIV EDIZIONE

Giovedì 14 Agosto 2014
Piazza Roma 
San Nazzaro (BN)

Ore 21.30: Metamorfosi Art - "Circo all'aperto"

Ore 22.45: Rione Junno


Vigilia speciale di Ferragosto a San Nazzaro! Come di consueto, la serata del 14 agosto è riservata al miglior folk per un concerto che esplode in irrefrenabili danze: quest'anno tocca ai Rione Junno! Formazione proveniente dal Gargano (Monte Sant'Angelo, patria del tamburello e della chitarra battente), i Rione Junno hanno fatto parte del Taranta Power di Eugenio Bennato e con tre album all'attivo sono considerati tra i gruppi più preparati e coinvolgenti del folk italiano. Arrivano a San Nazzaro dopo tre concerti a Toronto e il ritorno a Carpino. In apertura, prima delle grandi danze con i Rione Junno, i Metamorfosi Art, collettivo di artisti di strada che intratterrà il pubblico con il suo poliedrico spettacolo.

La storica rassegna di San Nazzaro propone anche nel 2014 un fitto calendario di eventi, confermandosi così come la più attiva manifestazione dell'estate sannita, unica nel suo genere per la continuità e l'afflusso di persone. Anche quest'anno ilcartellone del Ferragosto investe sullo stare insieme con serenità e gioia, grazie all'entusiasmo e all'impegno degli organizzatori, sempre pronti a coniugare musica, giochi, danza, attività culturali e divertimento per ogni età. Come ogni estate, con il Ferragosto San Nazzaro diventa l'isola del divertimento e della spensieratezza per i residenti e i numerosi turisti. 

Fino a venerdì 15 non mancheranno i consueti eventi sportivi e ludici: tornei di pallavolo, calcio balilla, basket 2 vs 2, dama, carte (tressette, briscola, scopa piett'à 'ppietto), animazione e giochi per bambini. Il Ferragosto Sannazzareno non è solo divertimento, ma anche un'occasione per scoprire e riscoprire sotto nuova luce il territorio che vede nella città di San Nazzaro il suo fulcro.

            Prossimi appuntamenti:            
                                                                   
Venerdì 15 Agosto 2014
Piazza Roma 
Mattina: Raduno non itinerante di Auto e Moto d'Epoca 
a cura di Mario Ibelli e in collaborazione con 
A.S.A.S. (Automotoclub Storico Antico Sannio)
Ore 21.00: Jonathan e la Buona Musica 
Ore 22.30: Premiazioni Giochi, 
GIORNATA NAZIONALE DELLO SPORT 
a cura della S.S.San Nazzaro calcio a 5                                
Ore 24.00: Megatombolata

Domenica 17 Agosto 2014 
partenza da Piazza Roma 
Ore 10.00: Passeggiata Eco - Enologica


Mediapartners:

MyDreams: www.mydreams.it
Campania Rock: www.campaniarock.it
Radio Città BN: www.radiocitta.net
Viva Low Cost: www.vivalowcost.com


Info:

Comune di San Nazzaro:

Infoline: 328.3359219


--
Redazione del CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI