Cerca nel blog

martedì 8 marzo 2016

STUDI FESTIVAL #2 | da martedì 15 a sabato 19 marzo 2016, Milano

















STUDI FESTIVAL #2

Milano, da martedì 15 a sabato 19 marzo 2016


5 giorni di festival
77 mostre in studi d'artista aperti in tutta la città
15 eventi collaterali in luoghi speciali

più di 500 artisti coinvolti
 

Da martedì 15 a sabato 19 marzo 2016 gli artisti che vivono e lavorano a Milano aprono alla città le porte dei loro studi, dove hanno invitato ad esporre altri artisti organizzando mostre, performance ed eventi, attivando così un dispositivo di scambio.

Progetto ideato e curato da Vincenzo Chiarandà e Anna Stuart Tovini (Premiata Ditta), Claudio Corfone, Rebecca Moccia

con la collaborazione di:
Scuola di Fotografia dell'Accademia di Belle Arti di Brera
Xac Scuola di pratiche curatoriali


Per il programma completo:
www.studifestival.it


Da martedì 15 a sabato 19 marzo 2016 gli artisti che vivono e lavorano a Milano aprono le porte dei loro studi agli altri artisti, al pubblico dell'arte e a tutta la città in occasione di STUDI FESTIVAL #2, un progetto ideato e curato dagli artisti Vincenzo Chiarandà e Anna Stuart Tovini (Premiata Ditta), Claudio Corfone, Rebecca Moccia.

Dopo il grande successo della prima edizione, che lo scorso anno ha visto l'apertura di più di 50 studi e il coinvolgimento di più di 300 artisti, STUDI FESTIVAL cresce: durante le cinque intensissime giornate del secondo appuntamento sono 77 gli studi d'artista di Milano che si aprono al pubblico e agli altri artisti, che quest'anno sono più di 500. Tra i giovani figurano Bros, Chiara Camoni, Umberto Chiodi, Lucia Leuci, Margherita Moscardini, Ornaghi & Prestinaghi, Serena Vestrucci. Ma ci sono anche Mario Airò, Getulio Alviani, Stefano Arienti, Marco Belfiore, Stefano Boccalini, Alice Cattaneo, Gianni Caravaggio, Liliana Moro, Corrado Levi, Concetta Modica, Giancarlo Norese, Luca Pancrazzi, Enzo Umbaca, Grazia Varisco, Vedovamazzei.

STUDI FESTIVAL è un'iniziativa che va incontro alla città, incrociando esperienze, discipline e generazioni e creando un'atmosfera collaborativa e orizzontale. Ognuno degli spazi aperti, infatti, mostra non solo il risultato dell'attività di chi lo abita ma si riempie di contenuti condivisi, con opere di altri artisti e interventi di ogni genere. Mostre, performance, happenings e incontri si susseguono per cinque giorni in un percorso che attraversa l'intera area urbana di Milano, offrendo a tutti la possibilità di entrare direttamente in contatto con lo stadio della produzione artistica più spontaneo e sperimentale.

Inoltre un'importante novità di questa seconda edizione sono i 15 eventi collaterali – in spazi indipendenti, artist run spaces e luoghi speciali aperti per l'occasione – come ad esempio la mostra curata da Adrian Paci per la Fondazione Pini o da Samuele Menin per Spazio 74/b.

STUDI FESTIVAL fotografa e racconta in modo trasversale la scena dell'arte contemporanea milanese grazie a un dispositivo semplice ma efficace: gli artisti aprono le porte dei loro studi per mostrare i propri lavori, ma sono anche chiamati a invitare altri autori a esporre nel proprio spazio e, a loro volta, sono invitati a prendere parte a iniziative organizzate negli studi dei loro colleghi. 


Ogni studio diventa quindi sede di veri e propri progetti site-specific ideati per il festival e contribuisce a creare uno scambio circolare di energie e creatività che arricchisce la scena artistica milanese contemporanea. STUDI FESTIVAL mette in rete gli studi d'artista a Milano, stimolando collaborazioni tra artisti di generazioni diverse, aprendo un nuovo dialogo tra gli artisti e la città attraverso la scoperta di luoghi impensati e altrimenti invisibili, disegnando così una mappa sinergica, dinamica e fluida della creatività in città e della città stessa attraverso la sua rete creativa.

Gli studi e gli spazi che partecipano a STUDI FESTIVAL #2 saranno aperti tutti i giorni della manifestazione dalle 14.00 alle 17.00. Per facilitare però la circolazione, le visite e gli scambi e per dare un "ordine" ai tanti eventi organizzati, anche quest'anno Milano sarà suddivisa in cinque zone, creando per ognuna delle giornate dei Focus territoriali, che raggrupperanno, giorno per giorno e zona per zona, gli eventi dal vivo dalle 18.00 alle 21.00: martedì 15 marzo focus sulla zona Nord Est, mercoledì 16 marzo focus su zona Est, giovedì 17 marzo focus su zona Sud, venerdì 18 marzo focus su zona Ovest-Centro e sabato 19 marzo focus su zona Nord Ovest.

Inoltre, sempre nell'ottica della partecipazione e dello scambio reciproco, tutta la documentazione fotografica e video delle cinque giornate di STUDI FESTIVAL #2 sarà realizzata dagli studenti della Scuola di Fotografia dell'Accademia di Belle Arti di Brera diretta da Paola Di Bello.

Scarica le immagini




Per maggiori informazioni:
info@studifestival.it
www.studifestival.it
#studifestival


STUDI FESTIVAL #2 è su Facebook, Twitter e Instagram

 

GLI IDEATORI E CURATORI DI STUDI FESTIVAL

Vincenzo Chiarandà e Anna Stuart Tovini
Artisti visivi, lavorano in duo dal 1984 con il nome Premiata Ditta realizzando progetti relazionali e partecipando a mostre internazionali. Nel 1995 hanno fondato (con Emanuele Vecchia) UnDo.Net, network online che produce e diffonde cultura contemporanea attraverso la partecipazione diretta di artisti, curatori e istituzioni.

Claudio Corfone
Artista visivo, vive e lavora a Milano. Si occupa di scultura, pittura e soprattutto di realizzare progetti assieme ad altri artisti.

Rebecca Moccia
Giovane artista che vive e lavora tra Milano e Venezia, la cui ricerca ha da subito sottolineato l'attitudine alla collaborazione e al confronto con altri artisti, finalizzato alla creazione di progetti e al dibattito costruttivo sull'arte.

Nessun commento:

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI