Cerca nel blog

lunedì 18 aprile 2016

Il Giappone sbarca al Museo Bagatti Valsecchi con il ciclo dei Giovedì dal titolo “Arti applicate: percorsi giapponesi” | dal 21 aprile


A primavera il Giappone sbarca al Museo Bagatti Valsecchi con il ciclo dei Giovedì dal titolo

"Arti applicate: percorsi giapponesi"



Milano, aprile 2016 – In occasione delle celebrazioni dei 150 anni delle relazioni diplomatiche Italia - Giappone il Museo Bagatti Valsecchi dedica tre appuntamenti della rassegna de "I giovedì del Museo" a esplorare e scoprire alcune delle eccellenze dalla cultura nipponica

Gli incontri, che godono del patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano e dell'Ambasciata del Giappone, sono realizzati con il contributo di Regione Lombardia e in collaborazione del Centro di Cultura Italia-Asia "Guglielmo Scalise", gli incontri animeranno il Salone d'Onore del Museo Bagatti Valsecchi a partire dal 21 aprile in orario serale.

Il viaggio alla scoperta della cultura nipponica avrà inizio con la storia di un'antica tecnica di tessitura giapponese, utilizzata 400 anni fa per realizzare gli abiti dei samurai, e il suo recupero da parte della designer Noriko Tsuiki per la realizzazione di tessuti d'arredo. 

Sarà questo il tema del primo appuntamento, giovedì 21 aprile alle ore 19; ne converseranno la stessa designer Noriko Tsuiki e Margherita Rosina, direttore del Museo Studio del Tessuto / Fondazione Antonio Ratti, in un incontro dal titolo I tessuti Kokura Stripes, tra modernità e tradizione

Segue il 28 aprile Lo spirito nel segno della calligrafia giapponese, un excursus sull'arte della scrittura giapponese condotto dalla scrittrice Carmen Covito, fondatrice e vicepresidente dell'Associazione culturale "shodo.it" per lo studio e la diffusione della calligrafia estremo-orientale, e da Bruno Riva, esperto di calligrafia dell'Asia Orientale, cinese e giapponese, che eseguirà dimostrazioni calligrafiche volte a esplorare sia grafie tradizionali che quelle artistiche contemporanee.  

Chiude il ciclo giovedì 5 maggio Il kimono: vestire con arte o arte del vestire, un incontro sul fascino del kimono giapponese attraverso una conversazione tra la responsabile area Giappone del Centro di Cultura Italia - Asia "G. Scalise" e la Maestra di vestizione Tomoko Hoashi, che in una performance dal vivo mostrerà, passo passo, come indossarlo.

Ai più piccoli è dedicato un laboratorio volto a scoprire una delle arti più antiche e interessanti del Giappone: gli origami. Guidati dalla Maestra Kyoko Tsuchihashi i giovani apprendisti piegheranno fogli quadrati fino a dare vita a animali e oggetti in un doppio appuntamento, domenica 15 maggio alle ore 15 e ore 16, dal titolo L'antica arte di piegare la carta.

Programma
Giovedì 21 aprile, ore 19
Noriko Tsuiki conversa con Margherita Rosina
I tessuti Kokura Stripes, tra modernità e tradizione

Giovedì 28 aprile, ore 19
Bruno Riva conversa con Carmen Covito
Lo spirito nel segno della calligrafia giapponese

Giovedì 5 maggio, ore 19
Tomoko Hoashi conversa con Susanna Marino
Il kimono: vestire con arte o arte del vestire

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Domenica 15 maggio, ore 15 e ore 16
L'antica arte di piegare la carta
Laboratorio di origami per famiglie
Costo: 2 € per i bambini, 9 € per gli adulti

Si richiede la prenotazione didattica@museobagattivalsecchi.org o allo 02 7600 6132


Il Museo Bagatti Valsecchi è una casa museo frutto di una straordinaria vicenda collezionista di fine Ottocento, che ha come protagonisti due fratelli: i baroni Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, i quali decisero di ristrutturare in stile neo rinascimentale la dimora di famiglia nel cuore di Milano e di raccogliervi una articolata collezione di opere d'arte e manufatti quattro - cinquecenteschi. 

Aperta al pubblico dal 1994, la dimora di Fausto e Giuseppe, è oggi una casa museo di grande fascino animata da innumerevoli iniziative culturali che la animano anche oltre i consueti orari di apertura.




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI