Cerca nel blog

giovedì 28 luglio 2016

Future Vintage Festival // Annunciato il programma e aperte le iscrizioni gratuite agli incontri // 9-10-11 settembre 2016 a Padova




FUTURE VINTAGE FESTIVAL 
Torna il festival che ha cambiato il modo di vedere e interpretare il vintage in Italia.
3 giorni di eventi, lectures, workshop, esposizioni artistiche e nightlife.


Classico Contemporaneo, questo il claim della settima edizione del Future Vintage Festival, evento legato alla comunicazione e contaminazione per la proposta di tendenze tra lifestyle, moda e design, a Padova dal 9 all'11 settembre 2016.

Annunciato il programma ricco di appuntamenti gratuiti. Tra gli ospiti: Duilio Giammaria, Giampiero Mughini, Linus, Ambra Angiolini, Mauro Corona, Tiromancino, La Pina e Diego, Luca Mercalli, Ivan Zazzaroni, Rocco Siffredi, Tony Esposito, JustineMattera, Maccio Capatonda, Leonardo Di Carlo; moderatore ufficiale di alcuni incontri sarà Andrea Vianello, direttore e giornalista Rai. E ancora workshop creativi, 21 mostre ed esposizioni, appuntamenti serali e fuori festival. Tornerà Chic Nic, l'aperitivo culturale nell'esclusiva cornice dei Giardini dell'Arena ai piedi di Giotto e del Mantegna.

Confermato anche il classico Gran Galà d'apertura con il concerto inaugurale gratuito di giovedì 8 settembre, nel plateatico esterno di Caffè Pedrocchi, che quest'anno ospiterà i Tiromancino con un live acustico che ripercorrerà i più grandi successi di Federico Zampaglione, fino ai brani del nuovo album "Nel respiro del mondo".

Sono già aperte le iscrizioni per gli incontri ad ingresso gratuito con gli ospiti della nuova edizione, per tutte le informazioni visitare il sito: www.futurevintage.it

In seguito ai risultati positivi della scorsa edizione, la kermesse è sostenuta da Radio Deejay, Media Partner Ufficiale, che per la prima volta ha deciso di valorizzare un evento del Nord Est condividendo contenuti culturali, artisti e visioni su scala nazionale: «Mi piace il gioco di contrasti tra future e vintage – spiega Linus, patron della radio – sembra un paradosso, ma è invece il principio su cui si basa il mio lavoro. Una radio come Deejay è contemporaneamente storia, memoria, racconto e innovazione, ricerca, proposta. Costruire il futuro partendo dalla garanzia del passato.»

Obiettivo della manifestazione, grazie al patrocinio e alla collaborazione del Comune di Padova e dell'Assessorato al Commercio e alle Politiche Giovanili, è coinvolgere un pubblico ampio e trasversale in una tre giorni che non sarà limitata alla sede istituzionale, rappresentata dal Centro Culturale San Gaetano, ma abbraccerà tutta la città di Padova al fine di valorizzarne le risorse turistiche, artistiche ed economiche, attraverso attività satelliti interattive e virali, già consolidate nel territorio e con un bacino d'utenza ampio e diversificato.


CLASSICO CONTEMPORANEO

Questo è il claim della nuova edizione che sottolinea l'ossimoro temporale testimoniato della filosofia del festival, i contenuti, la location, la comunicazione e che porterà in scena un dialogo creativo tra presente e passato.

Il mood è esplicitato già dall'immagine scelta per la campagna ufficiale: uno scatto che rappresenta in chiave rock, ironica e irriverente un "selfie-dipinto" in stile "Nuovo Rinascimento". Un osservatorio sui linguaggi del contemporaneo è la mission alla base dell'originale formula sviluppata nel corso delle varie edizioni dal Vintage Festival che da quest'anno viene esplicitata già dal nome rinnovato in "Future Vintage Festival".

LOCATION
Il luogo ideale per incorniciare il connubio tra passato e future è il Centro Culturale Altinate San Gaetano, sede istituzionale della manifestazione, palazzo del XVI secolo, progettato da Vincenzo Scamozzi situato nel cuore della città di Padova: un beaubourg polifunzionale tra i più estesi e importanti d'Italia, recentemente ristrutturato in vetro e acciaio. 12 mila metri quadrati, strutturati su 4 livelli, con sale e spazi espositivi dedicati a mostre, dibattiti, festival, rassegne, conferenze.

Nell'ampia Agorà interna verrà allestito l'Expo-Mercato che ospiterà i migliori ricercatori vintage internazionali, selezionati per la loro minuziosa opera di ricerca.

MOSTRE ED ESPOSIZIONI
Classico contemporaneo sarà anche il tema cardine delle esposizioni artistiche. Il primo piano del Centro Culturale San Gaetano ospiterà 21 mostre, per un totale di 500mq, ad ingresso gratuito come tutte le aree e appuntamenti culturali della manifestazione.

I visitatori quest'anno si immergeranno nel "fare": tra opere di illustrazione, fotografia ed editoria creativa, assieme ad artistiinternazionali al lavoro durante i tre giorni.

Infine la sezione "Icon" ospiterà tre eccellenze che hanno fatto la storiadel nostro paese eoggi ancora contemporanee: Memphis, il collettivo artistico che grazie all'opera di Ettore Sottsass, all'inizio degli anni '80 rivoluzionò il mondo del design; Fiorucci con un archivio ufficiale autorizzato, a cura di A.N.G.E.L.O., 25 capi originali dello stilista che ha segnato in modo indelebile l'alta moda nel mondo con il suo stile pop, giovane ed eccentrico; e Olivetti, un percorso espositivo proveniente dall'archivio storico con pezzi originali che ripercorrerà oltre un secolo di grandi valori imprenditoriali, cultura industriale ed eccellenza nell'innovazione, nel design e nella comunicazione pubblicitaria.

Da segnalare anche la presenza della collezione Fattobene, progetto rivelazione del Fuori Salone di Milano: un atlante del patrimonio industriale italiano che promuove prodotti e le storie di icone immortali, da generazioni nell'immaginario comune; e Agnelli Design in inedite creazioni artigianali che assemblano la bici d'epoca con pezzi di moto dal fascino retrò.

Infine la mostra fotografica "Hey Oh Let's Go" a cura della galleria Ono Arte Contemporanea di Bologna, in collaborazione con HTC Hollywood Trading Company, che documenta i primi anni e i primi successi dei Ramones attraverso gli scatti di Danny Fields, primo manager della storica formazione punk newyorkese, che ha catturato i momenti più intimi della band consegnando alla storia immagini molto diverse da quelle, seppure bellissime, on stage.

Del tutto nuovo e inedito sarà lo spazio Wunderkammer, la "camera delle meraviglie artigianali", tra oggetti reali o immaginari che incarnano fantasie, sogni e ossessioni

CHIC NIC – IL FUORI FESTIVAL UFFICIALE
Tornerà Chic Nic, l'aperitivo culturale della manifestazione, nato al Vintage Festival ed esportato nelle migliori location storico-artistiche del territorio e del FAI (Fondo Ambiente Italiano).

A 2 minuti dal Centro Culturale San Gaetano, nell'esclusiva cornice dei Giardini dell'Arena ai piedi di Giotto e del Mantegna (Arena Romana, fronte Cappella degli Scrovegni), arte, cibo, storia e cultura si fondono in un appuntamento imperdibile in una location d'eccezione con workshop creativi (ad iscrizione gratuita), allestimenti curati, percorsi enogastronomici e una selezione musicale di ricerca.

Tra le prime conferme i concerti serali di: Street Clerks, protagonisti del programma tv "E poi c'è Cattelan", Mokadelic, autori ed interpreti della colonna sonora di "Gomorra - La Serie", esportata in più di 120 paesi al mondo, e Tony Esposito straordinario polistrumentista partenopeo, tra gli storici creatori del blues metropolitano e icona della world music.

GRAN GALÀ D'APERTURA E NIGHTLIFE
Confermato anche il classico Gran Galà d'apertura con il concerto inaugurale gratuito, di giovedì 8 settembre, che come ogni anno si svolgerà nel plateatico esterno di Caffè Pedrocchi, simbolo della città.

Ospiti i Tiromancino con un live acustico che ripercorrerà i più grandi successi di Federico Zampaglione, fino ai brani del nuovo album "Nel respiro del mondo".

Una piacevole mescolanza di influenze, sonorità etniche ed elettroniche, che danno vita a brani pop con una forte identità classico-contemporanea.

Mentre sabato 10 settembre avrà luogo il party ufficiale del Festival, per la prima volta a Padova, sarà curato da Elita: tra le più importanti organizzazioni culturaliin Italia, fautori dell'intrattenimento musicale della "Design Week" al Fuorisalone di Milano. Un dj internazionale della scena elettronica verrà annunciato come special guest della serata.

Dopo aver percorso le vie di Roma, Firenze e Milano, torna domenica 11 settembre a Padova l'originale Tweed Ride, l'elegante pedalata in stile retrò e abiti vintage per le strade del centro.

Future Vintage Festival è organizzato da Vintage Factory in collaborazione con Superfly Lab e si avvale del patrocinio della Regione Veneto, del Comune di Padova e della collaborazione dell'Assessorato al Commercio e alle Politiche giovanili dell'Amministrazione comunale. Future Vintage Festival sostiene Fondazione Foresta e Androlife, molto attiva nella prevenzione e nella ricerca contro patologie legate al sistema endocrino, riproduttivo.

Durante i tre giorni del Festival la Fondazione attuerà un'importante sensibilizzazione per combattere le patologie sessualmente trasmissibili, in netto aumento in Veneto.

Vintage Festival 2015 // Official Reportage
Facebook | http://bit.do/facebookofficialreportage
Youtube | https://youtu.be/3wwhSbMho9c



FUTURE VINTAGE FESTIVAL 2016
venerdì 9, sabato 10, domenica 11 settembre 2016
Centro Culturale Altinate/San Gaetano
via Altinate, 71 - Padova

www.futurevintage.it
www.facebook.com/PadovaVintageFestival

@festivalvintage | #padovavintage


Link istituzionali Comune di Padova
www.altinatesangaetano.it | www.padovanet.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI