Cerca nel blog

giovedì 31 marzo 2016

Libri con le ruote. Al via a Parma, a maggio 2016, il progetto di biblioteca itinerante di Parmakids


Se le storie stessero ferme, non sarebbero storie davvero. Per la loro stessa natura, quelle pagine, che hanno il profumo caratteristico delle lettere stampate sulla carta, si muovono e mettono in moto la fantasia, dando vita a viaggi dell'immaginazione, tanto che ci sono autori che, pur non avendo mosso un piede fuori dalla loro stanza, hanno compiuto più volte il giro del mondo. Ma, nell'epoca dei social network, che offre stimoli di tutt'altra specie, che rischiano di distrarre più che catturare l'attenzione, le storie corrono il pericolo di rimanere ingabbiate in quelle prigioni d'oro che sono le biblioteche.
Ma cosa succederebbe se i libri prendessero vita e, stanchi di aspettare pazientemente di essere scoperti, decidessero di saltare giù dagli scaffali e uscire per strada, alla ricerca di qualcuno che li meriti sul serio?
Libri con le ruote – progetto immaginato da Andrea Saccon (meglio conosciuto come "La Sajetta" e realizzato da Parmakids con il contributo di Fondazione Cariparma, Fondazione Monteparma e Comune di Parma – è una vera e propria biblioteca itinerante a due ruote e a impatto zero che, con un carico di libri per bambini da 2 a 10 anni - sia in italiano che in lingua straniera – intende diffondere e difendere la lettura, ponendosi come ponte di collegamento tra le biblioteche comunali di Parma e i parchi cittadini, luogo d'incontro e di aggregazione per le famiglie della città.
L'idea è quella di valorizzare, ripensandole, le biblioteche pubbliche comunali con una formula nuova e attiva, con la partecipazione degli abitanti, nella convinzione che la cultura si fa insieme, andando a cercare le persone - in questo caso i piccoli lettori - là dove si trovano.
La biblioteca viaggiante ha in dotazione una selezione di titoli presenti nelle biblioteche comunali di Parma che offrono un servizio pensato su misura per i bambini da 2 a 10 anni - Biblioteca Pavese, Biblioteca di @lice e Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi – e chi parteciperà ai suoi appuntamenti potrà subito prendere in prestito un libro – per poi restituirlo nell'occasione successiva - e sottoscrivere gratuitamente la tessera delle biblioteche comunali di Parma. Ospite d'onore sarà ogni volta un bibliotecario, affinché i bambini prendano confidenza con una figura in grado di orientarli nella scelta del libro "che fa per loro".
Un biblioteca green e "sportiva" quindi. Ma non solo. Libri con le ruote è anche una biblioteca parlante, che promuove la lettura ad alta voce, protagonista di un appuntamento fisso – a cura del "leggendario" Andrea Saccon dedicato ai bambini dai 3 agli 8 anni che amano soprattutto ascoltare.
In programma, tra maggio e giugno 2016, ci sono cinque appuntamenti primaverili in vari parchi della città, sia centrali che periferici. Il tour, con una tappa alla settimana, ogni venerdì dal 6 maggio al 3 giugno, a partire dalle 17.00, toccherà Parco Ferrari (Biblioteca di riferimento: Pavese), Via Pellicelli (Biblioteca di riferimento: Pavese), Piazzale Pablo (Biblioteca di riferimento: @lice), Via Argonne (Biblioteca di riferimento: @lice), Parco Nord (Biblioteca di riferimento: Internazionale/Guanda).
Dall'1 aprile 2016, Libri con le ruote sarà anche una pagina Facebook, che diventerà il più vivo strumento di comunicazione tra gli ideatori del progetto e il pubblico, per informare il pubblico parmigiano e non solo sull'iniziativa, sulle modalità di svolgimento, sul calendario degli appuntamenti e, nel periodo di svolgimento degli incontri, sulla posizione in tempo reale della biblioteca viaggiante, con mappe che segnaleranno il percorso della bici fino al parco della settimana.
Ma c'è di più. A guidare la biblioteca su due ruote sarà infatti un coccodrillo con il caschetto da aviatore, che però non ha un nome. Saranno i bambini a proporne uno, che poi verrà raccolto insieme agli altri e votato dagli utenti. Per mezzo della pagina Facebook, ai piccoli utenti della biblioteca viaggiantedi Parma (...tramite mamme e papà dotati di profilo) sarà inoltre possibile scegliere i libri oggetto delle letture nei parchi. A inizio settimana, saranno pubblicati su Facebook titoli e recensioni dei 3 libri in lizza: quello più votato sarà letto il venerdì seguente.
Per chiudere come eravamo partiti, poiché leggere significa viaggiare, ai bambini che parteciperanno alle letture nei parchi previste dal calendario della Biblioteca viaggiante sarà consegnato uno speciale passaporto in cui sarà possibile prendere nota delle letture a cui si è partecipato e dei libri presi a prestito. A chi collezionerà i 5 timbri corrispondenti ai cinque appuntamenti con la Biblioteca viaggiante, completando il passaporto, sarà regalato un buono acquisto libri offerto dalla libreria Libri e Formiche, la Libreria dei ragazzi di Parma.

Per informazioni: Parmakids
Federica Sassi 347 8453285
Virginia Maini 339 1213196
Sito web: www.parmakids.it

 



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 30 marzo 2016

In occasione della #MUSEUMWEEK un'installazione luminosa celebra il patrimonio italiano a MILANO e ROMA in attesa dell'uscita di "San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D"

DAI GRANDI TOUR DELL'OTTOCENTO AL VIAGGIO IN 3D: IN OCCASIONE DELLA #MUSEUMWEEK UN'INSTALLAZIONE LUMINOSA CELEBRA IL PATRIMONIO ITALIANO A MILANO E ROMA

In attesa dell'uscita di San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3Dla nuova produzione Sky 3D e Centro Televisivo Vaticano al cinema l'11, 12 e 13 aprile, un'innovativa installazione di luce – "La Porta del Viaggiatore" – nelle stazioni di Milano e Roma racconta, in partnership con Touring Club Italiano, la bellezza di un'Italia tutta da scoprire. 


La vera patria è quella in cui incontriamo più persone che ci somigliano
Stendhal

In occasione dell'arrivo al cinema dall'11 al 13 aprile di San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D - la nuova produzione cinematografica firmata Sky 3D assieme al Centro Televisivo Vaticano in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD - nelle stazioni di Milano e Roma ci si darà appuntamento per celebrare, in partnership con Touring Club Italiano proprio nei giorni della #MuseumWeek, il tema del "viaggio" attraverso le bellezze del nostro paese.

Il fil rouge narrativo del film, infatti, prende spunto proprio da alcuni brani di "Passeggiate Romane" di Stendhal (1783-1842), che nel primo Ottocento visitò le quattro basiliche papali durante il suo Grand Tour. 
In quel periodo, del resto, l'Italia divenne meta fondamentale di quel viaggio di formazione che i giovani intraprendevano per poter arricchire il proprio bagaglio personale e culturale. Firenze, Roma, Napoli, Padova, la Sicilia... l'intera penisola ospitava e accoglieva uomini e donne che, per conoscere il mondo, la storia, l'arte, venivano da noi a respirare bellezza.

Così, dall'1 al 3 aprile nella Galleria delle Carozze nella Stazione Centrale di Milano e dal 6 all'8 aprile nella Galleria dei Taxi della Stazione Termini di Roma, un'innovativa installazione di luce, "La Porta del Viaggiatore", celebrerà la bellezza del patrimonio italiano proprio in due luoghi simbolo del "viaggio". 
Una piattaforma dotata di touch screen interattivo e di una grande porta luminosa verrà infatti allestita nelle stazioni di Milano prima e di Roma poi: avvicinandosi al touch screen i passanti potranno visualizzare la copertina di un grande taccuino da viaggio (simile a quello usato da Stendhal nel suo Grand Tour) e scegliere il loro percorso ideale: il viaggio spirituale, romantico, avventuroso oppure culturale. 
A seconda della tipologia prescelta, l'installazione proporrà brani a tema di Stendhal e si colorerà della tinta 'corrispondente' al viaggio prescelto, dando vita a un inedito gioco di luci. 
Attraversando la porta, il visitatore si troverà immerso in una delle quattro Basiliche protagoniste del film accompagnato dalle citazioni audio di Stendhal. Un'esperienza innovativa e coinvolgente da non perdere!

L'invito per tutti sarà quindi quello di portare con sé il taccuino omaggio ricevuto dopo l'esperienza "immersiva" e raccontare sui social il proprio viaggio in Italia usando l'hashtag #ilmioviaggiomania
Le Passeggiate romane di Stendhal diventeranno così la chiave per celebrare un'Italia tutta da scoprire e amare in partnership con Touring Club Italiano, un'associazione privata senza scopo di lucro che si impegna per uno sviluppo di qualità del turismo, del tempo libero e dell'accoglienza come occasioni di evoluzione personale e collettiva, in termini culturali, sociali ed economici, secondo principi di sostenibilità e collaborazione. 
Il tutto proprio nei giorni della terza edizione della #MuseumWeek, l'appuntamento che vedrà oltre 3mila istituzioni di tutto il mondo raccontare su Twitter la propria realtà, ispirandosi ai valori della memoria, della tutela e della tolleranza.



INSTALLAZIONE DI LUCE "LA PORTA DEL VIAGGIATORE" #ILMIOVIAGGIOMANIA
Un evento firmato Sky e CTV in partnership con Touring Club Italiano in occasione dell'uscita nelle sale dall'11 al 13 aprile di
San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D

Milano Stazione Centrale - Galleria delle Carrozze
dall' 1 al 3 aprile, dalle ore 12.00 alle ore 20.00

Roma – Stazione Termini – Galleria dei Taxi
dal 6 all'8 aprile, dalle ore 12.00 alle ore 20.00

www.basilicheroma3D.it
#BasilicheRoma3D
#SanPietro3D
#ilmioviaggiomania


IL FILM
San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D propone un viaggio attraverso le quattro Basiliche Papali di Roma e i loro tesori: San Pietro (una delle 25 mete più visitate dai viaggiatori di tutto il mondo), San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura. 
Quattro edifici maestosi - ognuno con un prezioso altare papale, scrigno di opere d'arte senza tempo e meta nei secoli di milioni di viaggiatori e pellegrini - diventano così protagonisti del nuovo tour cinematografico che è stato riconosciuto come film di interesse culturale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Direzione Generale Cinema e che sarà distribuito nei cinema del mondo da Nexo Digital.  
Nel corso dei 90 minuti di San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D saranno quattro gli esperti che racconteranno le Basiliche e le opere che vi sono custodite: Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, ci guiderà all'interno di San Pietro; Paolo Portoghesi, architetto di fama internazionale, proporrà un appassionato approfondimento su San Giovanni in Laterano; Claudio Strinati, celebre storico dell'arte, saprà svelarci la storia e le leggende di Santa Maria Maggiore; Micol Forti, direttore collezione d'arte contemporanea dei Musei Vaticani, presenterà agli spettatori S. Paolo Fuori le Mura
All'interno di luoghi esclusivi del Vaticano (gli Ottagoni della Fabbrica di San Pietro, il Salone Sistino della Biblioteca Apostolica Vaticana e la Sala Ducale del Palazzo Apostolico Vaticano), gli esperti, ciascuno secondo il proprio punto di vista, descriveranno le basiliche in maniera originale e coinvolgente: la loro evoluzione nei secoli, le opere d'arte più note, le vite e le storie di Papi ed artisti - da Giotto a Bramante, da Michelangelo a Francesco Borromini, da Gian Lorenzo Bernini a Domenico Fontana, da Arnolfo di Cambio a Jacopo Torriti- le vicende che hanno reso questi luoghi immortali e la profonda spiritualità che emanano.
Grazie a mezzi tecnici poderosi, in uso nelle più avanzate produzioni cinematografiche, sono state realizzate immagini sorprendenti, catturate da punti di vista esclusivi e inediti, resi possibili anche grazie all'utilizzo di elicotteri e bracci meccanici
A completare questo straordinario impianto visivo ci sarà la potenza del 3D, capace di far "immergere" lo spettatore, ponendolo al centro della scena e a contatto diretto con le opere.


San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D, che sarà nei cinema italiani solo per 3 giorni dall'11 al 13 aprile (elenco dei cinema su www.basilicheroma3D.it e su www.nexodigital.it), in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco, è realizzato da Sky 3D assieme al Centro Televisivo Vaticano in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD. Media partner dell'uscita cinematografica è MYmovies.it



--
www.CorrieredelWeb.it

Al via il nuovo Celeste Prize 2016 curato da Ellen Blumenstein, direttrice del KW Institute for Contemporary Art di Berlino.

Sono aperte le iscrizioni al Celeste Prize 2016 con molte novità!

L'ottava edizione è più ricca di sempre, saranno assegnati 23.000 € di premi e selezionati ben 53 finalisti.
La location scelta per la mostra finale di quest'anno è Bargehouse, OXO Tower WharfLondra.

Celeste Prize è il premio internazionale di arte contemporanea alla ricerca di talenti emergenti e mid-career:
www.premioceleste.it/celesteprize2016/
La data di scadenza per aderire con un'opera è il 30 giugno 2016.

La giuria:
Ellen Blumenstein, direttrice del KW Institute for Contemporary Art, Berlino, presiede la super giuria di critici e curatori che selezioneranno i finalisti:
Juliana Bardolim, autrice, critica, Mosca
Moritz Wesseler, direttore del Kölnischen Kunstverein, Colonia
Chiara Ianeselli, curatrice indipendente, Italia
Marc Bembekoff, direttore, La Halle des bouchers, Vienne
Chris Fitzpatrick, direttore del Kunstverein, Monaco
Felix Hoffmann, curatore del C/O Berlin Foundation, Berlino
Marianna Liosi, curatrice, Italia
Barbara Piwowarska, curatrice indipendente, Varsavia
Alya Sebti, curatrice indipendente, Morocco
Sandro Droschl, direttore Künstlerhaus Graz, Austria
Zane Onckule, direttrice, kimContemporary Art Centre, Riga

I premi saranno assegnati in base ai risultati della votazione dei 53 finalisti che durante l'opening della mostra finale a Londra, il 7 ottobre, esprimeranno le loro preferenze.  

23.000 € premi in denaro
Premio Progetto 4.000 €
Premio Pittura & Disegno 4.000 €
Premio Fotografia & Grafica Digitale 4.000 
Premio Video & Animazione 4.000 €
Premio Installazione, Scultura & Performance 4.000 
NEW  Premio Super-Young 3.000 € (premio dedicato agli under 26)

Quota di adesione:
50 € per un'opera
90 € per un progetto (fino a 10 opere)
30 € per un'opera, under-26 in Super-Young 

Partecipa dalla tua pagina personale su Celeste Network:
www.premioceleste.it/ita_auth_login/


Celeste Prize 2016 è un'iniziativa di Celeste Network:



--
www.CorrieredelWeb.it

DECENNALE DEL MUSEO DELLA MACCHINA DA SCRIVERE DI MILANO



IL MUSEO DELLA MACCHINA DA SCRIVERE DI MILANO SPEGNE 10 CANDELINE

Nel tardo pomeriggio di sabato avrà luogo la festa di compleanno del sito museale


MILANO, 30 MARZO 2016 - Nella primavera del 2006, in concomitanza con l'interruzione della produzione di macchine da scrivere, condannate all'abbandono in soffitta o in cantina dall'avvento del computer, è stato fondato nel capoluogo meneghino il Museo della macchina da scrivere, allo scopo di conservare nella memoria quello strumento che cambiò profondamente il modo di comunicare nel secolo scorso.

A distanza di 10 anni dalla sua apertura, sabato 2 aprile alle ore 18.00, nella sede di via Menabrea 10, avrà perciò luogo una cerimonia nella quale saranno ricordati gli eventi fondamentali promossi dal Museo della macchina da scrivere, sia in Italia che all'estero, e mostrate al pubblico le tante iniziative culturali in essere.

L'esposizione dei numerosissimi esemplari, prodotti in tutto il mondo, non è l'unica fonte di attrazione. 

Il presidente e fondatore Umberto Di Donato, infatti, svolge un'opera di diffusione della storia della scrittura, attraverso convention e incontri, in particolar modo tra le scolaresche. 

Inoltre, lo stesso si occupa personalmente di organizzare corsi di "scrittura creativa", "scrittura cuneiforme dei sumeri" e "scrittura geroglifica dei faraoni", che rappresentano i passaggi obbligati dell'invenzione che ha elevato gli uomini dagli altri esseri viventi.

«Durante il decennio 2006-2016 - spiega Umberto Di Donato - la raccolta è passata da 200 pezzi a oltre 1600, grazie alle molteplici donazioni ricevute. Gradualmente la collezione si è anche qualificata con l'assortimento delle macchine da scrivere usate da personaggi importanti (uomini politici, scrittori, professori universitari, magistrati, ecc.) ed è divenuta itinerante. I cimeli - continua - vengono mostrati anche fuori sede, rigorosamente a titolo gratuito, valicando i confini regionali d'Italia e le dogane dei paesi stranieri (ad esempio Francia, Germania, Belgio e Svizzera). Durante gli allestimenti vengono altresì organizzati concorsi di dattilografia per giovani, in cui il vincitore viene premiato con una vetusta macchina meccanica, chiaramente ancora funzionante».

Alla cerimonia per il decennale del Museo della macchina da scrivere sarà proiettato un filmato riguardante le sue principali mostre, concorsi ed eventi. 

L'appuntamento si concluderà con alcune domande emblematiche, quali spunto di riflessione per gli anni a venire: cosa viene proposto di fare per evitare che il patrimonio storico venga disperso? 

E come si può aiutare Umberto Di Donato a tenere vivo il ricordo del mezzo di scrittura che ha consentito all'uomo di scrivere individualmente con i caratteri mobili inventati verso la metà del '400 dal tedesco Johannes Gutenberg?

DECENNALE DEL MUSEO DELLA MACCHINA DA SCRIVERE
Sabato 2 aprile 2016, alle ore 18.00
via Menabrea 10, Milano
Ingresso libero
È gradita la presenza della stampa.


--
www.CorrieredelWeb.it

SUPERSTUDIO - SUPERDESIGN SHOW 2016




Image

SUPERDESIGN SHOW 2016

Superstudio Più - via Tortona 27
Superstudio 13 - via Forcella 13, via Bugatti 9

Press Preview 11 Aprile 2016 ore 15-20, solo stampa
12-15 Aprile 2016 ore 10-21, solo professionisti
16 Aprile 2016 ore 10-21, ingresso anche ai non professionisti
17 Aprile 2016 ore 10-18, ingresso anche ai non professionisti
SuperDesign Show, il nuovo format autoriale di Superstudio che guarda al futuro, giunge alla seconda edizione. Punta sulla ricerca, sullo straordinario quotidiano, sulla libertà di scelta, sulle contaminazioni tra classico e avanguardia, tra industria e artigianato, tra tradizione e futuro, tra semplicità e meraviglia con la consapevolezza che ormai tutto è stato fatto, che il mondo intero partecipa alla evoluzione dell'habitat che ci circonda, che regole e barriere sono saltate.

SuperDesign Show, che continua e incorpora il successo del precedente progetto di Superstudio (il Temporary Museum for New Design), è un appuntamento atteso in tutto il mondo, prima tappa di ogni visita nel Tortona District.
17.000 mq espositivi, progetti a tema, installazioni museali, padiglioni nazionali, mostre indipendenti o collettive, grandi aziende consolidate ma anche giovani aziende innovative, startup, self-design e tutte le tendenze del vivere e dell'abitare. Lounge, meeting room, press office, immagine coordinata, aree comuni, giardino, ristoranti e molto di più.

Il tema dell'anno è WHITE PAGES, che sottintende scrivere insieme le parole chiave del mondo di domani, esplicitate nelle aree comuni dall'illustratore e artista Sandro Fabbri. Un invito a portare in esposizione non solo oggetti e proposte di pronto consumo, ma anche progetti futuribili e sperimentali e a "raccontarli" al pubblico con parole e installazioni in una ideale "pagina bianca" all'interno del proprio spazio.

Una sola regia, un comune linguaggio contemporaneo, che valorizza le identità nazionali e di brand, le eccellenze italiane, le esigenze commerciali, il pensare "next",  con una selezione attenta all'insegna di "ricerca, qualità e innovazione", da sempre i key values di Superstudio.

SUPERDESIGN SHOW è un progetto di Gisella Borioli. Direzione artistica dell'architetto Carolina Nisivoccia.
Alcune anticipazioni 2016:

LE GRANDI INSTALLAZIONI "MUSEALI"
Barovier&Toso e Paola Navone, di nuovo insieme per un progetto visionario, un viaggio immaginario tra culture e paesaggi diversi, 1000 mq dello spazio Daylight con 5 grandi yurte ognuna dedicata a un colore del vetro; Citizen realizza uno spazio surreale fatto di luce danzante, un'indagine sulla natura del tempo con più di 100 000 parti componenti l'orologio.

I giapponesi di AGC Asahi Glass rivoluzionano l'usuale idea del vetro trasportando lo spettatore tra le amorfe micromolecole della materia in un ambiente interamente invaso da frammenti fluttuanti di un vetro leggerissimo.

Il padiglione di Aisin, colosso giapponese per i componenti automotive, energia pulita, wellness e lifestyle, trasporta il visitatore in un affascinante percorso immaginifico con due diverse esposizioni: la prima è dedicata alle tecnologie interattive, la seconda trasporta nel mondo del tessile dove interagiscono le macchine da cucire Aisin.

Image
Image
CINA DOC
Tra tradizione e innovazione, il grande padiglione dedicato al design cinese di Red Star Macalline si concentra sulla trasposizione della tradizione verso una nuova forma contemporanea, uno spaccato sulla creatività cinese doc con i migliori designer e le migliori aziende selezionate su tutto il territorio nazionale.

MATERIALI
Nell'Art Garden, Materials  Village, ideato da Material ConneXion Italia, riunisce in un solo spazio aziende provenienti da settori diversi con proposte sull'innovazione dei materiali, progetti e tecnologie per offrire nuove soluzioni al mondo produttivo. Special guest Stefano Boeri per 3M con un'installazione tra architettura e scienza dei materiali, a favore della sostenibilità. Oltre 30 le aziende coinvolte: 3M, Beko, Oltremateria, DuPont, Christian Fischbacher, Elitis, Novacolor, Asociación de Diseñadores de Euskadi, IPM Italia, XL EXTRALIGHT, Gemanco Design, Merck, TexClubTec, Pozzi Electa, RadiciGroup, Ta Li, Trevira, Windtex Vagotex, TileSkin, Naturtex, Landmaking, Galleria Cavour Green, Lineaverde, Easygreen, Biohabitat, Latifolia, Phytos, Essenze di Luce, Sofa Soft, Mediacom.
E' una foresta di tessuto il progetto di Sunbrella, con centinaia di telai da ricamo sospesi e ricoperti dalle differenti qualità dei tessuti dell'azienda, progetto di Élise Fouin, la designer francese riconosciuta per la poesia delle sue creazioni sulla materia.
E ancora le sperimentazioni e applicazioni in campo moda e design di Gore-Tex.

LG Hausys presenta invece una mostra interattiva sul mondo del disegno e dei techno materials, in un percorso che ripercorre le collaborazioni avvenute negli anni con Alessandro Mendini, Stefano Giovannoni, Karim Rashid, Marcel Wanders e Ben van Berkel.

Estetica, ecosostenibilità, massimo isolamento per Giano, l'innovativo pannello da rivestimento per l'edilizia di Lattonedil, utilizzato per la facciata esterna del padiglione dedicato, nella Piazza dell'Arte di Superstudio.

CASA CONTEMPORANEA
L'area Selected Objects, il nuovo design con oggetti e progetti selezionati da tutto il mondo. Una grande mostra collettiva che valorizza un solo "pezzo" inedito o più elementi in una mini-installazione che racconta la storia di un'idea, sia essa frutto del lavoro di un team, di un giovane designer, di una nuova azienda, di un brand consolidato. In mostra ADD+, ArteFashionDesign, ASUS, Beau&Bien, bud brand, Cogito Design, Crjos Design Milano, Deutsu, Digital Habits, Dozen Design, Dyson, Emilgroup, Forma Caprichosa, Hand Studio, Ianiro, Lettera G, miniki, Moca, Morà, Nisha Decor, Piemonte Design, P!nto, Sertum, Simon James Spurr.
I migliori prodotti messi in vendita sul sito www.LOVEThESIGN.com nella speciale sezione "Superstudio Selection", una grande opportunità di acquistare online il meglio di SuperDesign Show.

Visioni coinvolgenti e misteriose con Pietro Travaglini, giovane designer che presenta le sue nuove lampade all'interno un progetto fiabesco "alla Tim Burton", con la collaborazione del grande fotografo Giovanni Gastel.
Image
Image
Di grande impatto anche il primo camino sospeso e girevole al mondo firmato dall'azienda francese Focus, oggi reinterpretato con materiali e design innovativi. Forme organiche e geometriche, materiali naturali soprattutto legno per Vitamin Design.

Design high tech con i raffinati e innovativi impianti audio di Kef realizzati da Ross Lovegrove, Eric Chan, Milk Design, Studio F. A. Porsche oltre che dal team interno, in uno spazio progettato da Michael Young.

Day&Night è invece il nuovo concept di TV per Samsung: due mondi diversi, due spazi contrapposti, uno bianco minimale e uno nero che si accende di colori, per presentare Serif TV e SUHD TV.

Sono presentati come pezzi d'arte i tappeti di Carpet Sign (pluripremiati con il Red Dot Design Award), che fondono la qualità dei materiali e l'innovazione nel design, permettendo infinite personalizzazioni tailor made.
La sartorialità del prodotto è un valore fondamentale anche per TM Italia che in un trittico di architetture sensoriali presenta tre cucine inedite.

Progetto speciale della Regione Lazio "Lazio Creativo: Itinerari di Design", in collaborazione con ADI Lazio: un percorso-mostra racconta le eccellenze del design laziale nel settore del wellness, dell'arredo da tavola, e dell'outdoor. Uno spazio è dedicato a storie e prodotti dei nuovi talenti scoperti e finanziati grazie al Programma Lazio Creativo, oltre che ai prodotti del design laziale selezionati dall'ADI Design Index dal 2009 al 2015.
NEW MOBILITY
Jaguar presenta la nuova F-PACE, il suo primo Crossover. La casa automobilistica britannica propone, in collaborazione con IED Torino, un progetto che vede un team di giovani creativi della scuola di design realizzare wrapping ispirati agli elementi distintivi e ai concept della vettura. Live performance con Wacom Cintiq mostreranno ai visitatori il percorso che ha portato alla concezione e alla realizzazione delle grafiche applicate alle auto.

Biomega, le biciclette danesi in esposizione anche al MoMa, presenta OKO la nuova e-bike e la collaborazione con K-Way®, un'edizione speciale di capi di abbigliamento e di accessori per ciclisti.
Image
ARTE E DESIGN
La mostra "Marmo_2.0" a cura di Raffaello Galiotto raggruppa 5 opere sperimentali in marmo realizzate con software parametrici avanzatissimi, una sorta di "scalpello digitale" che apre un nuovo scenario sulla lavorazione del marmo.

In esterno, un'imponente scultura di Maria Cristina Carlini, "Obelisco", alta oltre 4 metri quasi a collegare terra e cielo, in acciaio corten e legno, due materiali così differenti che alludono inoltre all'unione fra culture diverse, auspicio di una pacifica convivenza.
Image
All'ingresso del padiglione centrale di SuperDesign Show "MyHome", disegni di Sandro Fabbri: cose per case, viste sognate inventate esistite usate o  semplicemente scaturite dalla sua fantasia. L'artista sa ricreare con pochi segni rapidi di inchiostro la magia del mondo, sia moda, profumi, natura o design. A lui il compito di rappresentare icone e simboli del design di oggi e di domani.

La scultura fluttuante e interattiva e°FLOW cambia colore a seconda dei movimenti e numero dei visitatori che la osserva: è attualmente la più grande applicazione sperimentale a 3 dimensioni al mondo della tecnologia e-paper, realizzato in collaborazione tra l'artista Nik Hafermaas di Ueberall International e i produttori di E Ink Prism.
IL BASEMENT: IL LABORATORIO DELLE IDEE
Si parla di design e architettura sostenibile nello spazio polifunzionale di Mario Cucinella in collaborazione con la sua scuola "SOS - School of Sustainability": istallazioni ad elevata qualità ambientale e sensoriale firmati dal grande architetto, workshop e laboratori di prototipazione, le lezioni di "Empatia Creativa" e molte altre iniziative.

eBay LAB celebra l'infinito universo del Fai-da-te, trend in forte crescita, con una installazione a cura dell'architetto Francesco Maria Bandini: 4 oggetti inediti e gli strumenti che ne hanno consentito la realizzazione, immersi in un ambiente fatto di moltiplicazione dello spazio fisico.

L'atmosfera underground del Basement è perfetta per il segno minimalista e l'amore per i materiali inalterati delle luci di Emanuel Gargano, designer umbro vincitore di numerosi premi internazionali che ha, tra l'altro, a lungo collaborato con lo studio londinese di Claudio Silvestrin.

Design a misura di bimbo con il progetto "Let's go Kids" di Assogiocattoli, dedicato al passeggino: storia, funzionalità, relazione tra genitori e bambini nello spazio e nel tempo.
Attorno alla poetica infantile la mostra "Pop Dolls", le bambole-scultura dell'artista Flavio Lucchini, bambine non ancora donne e donne-bambine, ingenue e provocanti, in resina colorata, in omaggio alla femminilità che sboccia.

GREEN ENERGY
Energia pulita grazie alla tecnologia innovativa di Enessere che presenta Hercules, una pala eolica bella come una scultura, in legno, titanio, fibra di carbonio.
Image



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI