Cerca nel blog

giovedì 10 agosto 2017

Ereditato al Premio Caccuri: "Italia investe troppo poco in ricerca"

ANTONIO EREDITATO: "L'ITALIA INVESTE CIRCA L'1% DEL PIL IN RICERCA. BISOGNA ARRIVARE AL 3%"



Ieri sera, durante la terza serata del Premio Letterario Caccuri che terminerà domani, giovedì 10 agosto, ad Antonio Ereditato è stato consegnato il premio "Letteratura e scienza". 

Nell'occasione, il fisico italiano di fama internazionale e direttore dell'Albert Einstein Centre di Berna, ha parlato della situazione della ricerca in Italia. 

"Siamo ancora molto indietro rispetto agli altri paesi occidentali", ha affermato. "Dovremmo investire il 3% del Pil, invece ci fermiamo all' 1%. 

E' un peccato che non lo si comprenda questa necessità, perché dal punto di vista delle competenze gli italiani non hanno nulla da invidiare agli scienziati di altre nazionalità. 

Lo dimostra il fatto che gli italiani ricoprono incarichi di primissimo piano nei più importanti istituti di ricerca del mondo". 

Antonio Ereditato ha anche lanciato un appello ai giovani: "Studiate fisica. Non esistono scienziati disoccupati. A Berna io non riesco a trovare tutti i professionisti di cui avremmo bisogno. Ovviamente, però, siate anche aperti alla mobilità". 

Durante la serata del Premio Letterario Caccuri, Ereditato si è confrontato sul palco con Armando Massarenti, filosofo e scrittore nonché responsabile de "La domenica", il settimanale culturale de Il Sole 24 Ore, sui contenuti del suo ultimo libro: "Le particelle elementari", edito da "Il Saggiatore". 

Grandi protagonisti sono stati anche gli scrittori Domenico Dara, che ha presentato il suo ultimo libro "Appunti di meccanica celeste", edito da "Nutrimenti", e Mauro Minervino, con "Stradario di uno spaesato", edito da Melville.
 

Nessun commento:

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI