Cerca nel blog

lunedì 26 novembre 2012

M4A | Davanti alla luce. Mostra personale di Franca Franchi | 29 novembre 2012 h. 18.30


Elena Amodeo e Vittorio Schieroni sono lieti di annunciare l'inaugurazione della mostra "Davanti alla luce. Mostra personale di Franca Franchi" che si terrà giovedì 29 novembre alle h.18.30 presso la sede espositiva di M4A - MADE4ART, il nuovo studio di Comunicazione e di Servizi per l'Arte in Via Voghera 14 - Ingresso da Via Cerano, Milano.

 

"Davanti alla luce.. Mostra personale di Franca Franchi"
M4A - MADE4ART
Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano, 20144 Milano
29 novembre-20 dicembre 2012
Inaugurazione giovedì 29 novembre, ore 18.30
M4A - MADE4ART, spazio e servizi per l'arte, presenta un'importante personale di Franca Franchi, artista piacentina che utilizza sapientemente vetri, specchi e cristalli per esprimersi artisticamente, creando opere di forte impatto, cariche di energia e luce. I lavori di Franca Franchi sono eleganti collage materici che riutilizzano vetri e cristalli di scarto, conferendo loro nuova vita, in un ciclo che tende alla rinascita, alla costante ricerca dell'armonia.
La continua sperimentazione su questi semplici ma nobili materiali ha spinto l'artista a produrre opere in bilico tra arte e design, tra arte e moda. In anteprima, Franca Franchi presenta presso M4A - MADE4ART i più recenti sviluppi della sua produzione artistica. Le Sculture per arredamento sono lastre di cristallo sulle quali l'artista compone forme astratte con intervento pittorico e applicazione di frammenti vitrei. Installazioni ma anche oggetti di design, pezzi unici capaci di coniugare esperienza estetica e funzione d'uso.
I piani dei tavoli in cristallo, luminose superfici su cui si fondono trasparenze e colori, trasmettono un benefico senso di armonia e positività, uno scambio di energia fra l'opera, l'uomo e il suo contesto quotidiano. Allo stesso modo, le lampade sono vere e proprie sculture luminose che, con i loro riflessi e bagliori, ispirano l'interiorità di chi le vive.
A completare il percorso artistico di Franca Franchi sono le Sculture da indossare, raffinati gioielli realizzati con l'impiego di diversi materiali come argento, acciaio, ottone, vetro, cristallo, smalti e ori veneziani. Indossati singolarmente o come parure formate da girocollo, spilla e anello, questi gioielli sono oggetti d'arte non più solo da contemplare, ma anche da vivere.
"I cristalli nascono dalla ricerca di una mia dimensione armonica. L'arte esprime sentimenti ed emozioni, questi possono essere positivi o negativi, personalmente, attraverso l'arte, cerco di trasmettere e ricevere emozioni positive". Le opere d'arte di Franca Franchi diventano uno specchio dell'anima: in esse si riflette la nostra immagine, si riflettono le nostre emozioni. I suoi cristalli ci portano davanti alla luce, filtrata attraverso i colori, rifratta dalla superficie specchiata oppure emanata artificialmente. Una ricerca artistica portata avanti tanto sotto il profilo estetico che sotto quello spirituale.
Franca Franchi, artista e avvocato, è nata a Piacenza, dove lavora e nella cui provincia vive. La sua inclinazione artistica si è manifestata durante l'adolescenza attraverso la pittura, con risultati riconosciuti in concorsi promossi anche dalla Galleria d'arte moderna Ricci Oddi.
Nel 2008, pur continuando a svolgere la sua professione, ha ripreso il proprio percorso artistico trovando ispirazione in una suggestiva tesi elaborata da uno studioso giapponese. Tale tesi si fonda sul potere che le parole dell'uomo esercitano anche sull'acqua attraverso le vibrazioni e sull'energia proveniente dalle parole stesse, che in certe condizioni determinano la formazione di cristalli d'acqua particolarmente armonici.
Da questo sostrato nasce l'ispirazione per la composizione dei suoi cristalli, creati con personalissima vena compositiva, opere che rivelano la tensione dell'artista verso l'armonia.
Franca Franchi ha esposto in diverse personali e collettive in spazi pubblici e privati in Italia e all'estero.
"Davanti alla luce. Mostra personale di Franca Franchi"
A cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo
M4A - MADE4ART, Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano, 20144 Milano
29 novembre-20 dicembre 2012
Inaugurazione giovedì 29 novembre, ore 18.30
Lunedì-sabato, ore 10-13 e 15-19



Alla Biennale d'arte di Londra presentate le opere di Roberto Lucato

Alla Biennale d'Arte di Londra presentate le opere di Roberto Lucato

Vernissage su invito: Mercoledì 23 Gennaio h.18-22
Dal 23 al 26 gennaio 2013
Orari di apertura: h.11-18
Ingresso libero
Presso: Chelsea Old Town Hall
LONDRA

Dopo il successo di Roberto Lucato a Chianciano Terme con l'assegnazione del primo Premio "Leonardo Award for Applied Arts", le opere del maestro saranno presentate alla Biennale d'Arte di Londra dal 23 al 26 gennaio 2013.
Si tratta di un evento internazionale che si svolgerà in una delle più rinomate capitali dell'arte, Londra, che da sempre ha affascinato il turismo non soltanto europeo.
L'esposizione d'arte coinvolge sia gli artisti già affermati nell'ambiente museale, sia emergenti in ascesa. Roberto Lucato rappresenterà per l'occasione l'estro tipicamente italiano per una forma d'arte in continua evoluzione, avvalorata da messaggi di carattere sociale, quantomai "sentiti" in questo momento così delicato per il "Bel" Paese.
Le opere di Lucato mostrano proprio la punta dell'iceberg dell'Italia, rivelando uno scorcio di difficoltà che sta affrontando una nazione in declino, ma per la quale l'artista auspica una risalita mediante una vera e propria depurazione ai vertici del potere e ai sistemi di corruzione politica.
La Biennale d'Arte di Londra sarà ospitata presso la Chelsea Old Town All in King's Road, nel noto quartiere di Chelsea, dove artisti come Augustus John e Alma Tadema hanno creato ciò che oggi è conosciuto come il vero centro artistico di Londra.
Lo storico Chelsea Old Town Hall è stato progettato da John Brydon nel 1885, architetto al quale sono stati commissionati molti autorevoli lavori, tra i quali citiamo l'Elizabeth Garrett Anderson Memorial Hospital a Londra, la Victoria Art Gallery nella famosa città termale di Bath, fondata dai romani, e gli uffici del governo inglese a Westminster chiamati Government Offices Great George Street.
I lavori artistici di Roberto Lucato saranno esposti nella elegante cornice vittoriana di Town Hall decorata con affreschi e pannelli di mogano in un edificio dall'atmosfera neoclassica. E' un evento da non lasciarsi sfuggire.

Presso: Chelsea Old Town Hall, Londra
Info: www.robertolucato.it


domenica 25 novembre 2012

Franco Gordano. In picciol vaso...piccoli quadri per una condivisione

CENTRO Internazionale per la Cultura e le Arti visive Vertigoarte

Via Rivocati  63 - COSENZA  CELL 3427186496

 

In picciol vaso...

piccoli quadri per una condivisione

mostra a cura di

Franco Gordano

 

2 – 12 dicembre 2012

Inaugurazione 2 Dicembre 2012 ore 18,00

gli artisti

Salvatore Anelli, Sergio Angeli, Caterina Arcuri, Gianpaolo Atzeni, Barbara Ardau, Antonio Baglivo, Calogero Barba, Angela Barbera, Geppo Barbieri, Renata Boero, Anna Boschi, Carmine Calvanese, Vito Capone, Gianni Celano Giannici, Silvia Cibaldi, Letterio Consiglio, El Gato Chimney, Giuliano Cotellessa, Ferruccio D'Angelo, Teo De Palma, Mimmo Di Caterino, Luce Delhove, Marcello Diotallevi, Giulio De Mitri, Danilo De Mitri, Maria Elena Diaco, Matilde Domestico, Salvatore Dominelli, Franco Flaccavento, Alessandro Fonte, Alberto Gallingani, Ombretta Gazzola, Francesco Guerrieri, Lillo Giuliana, Ernesto Jannini, Raffaele Jannone, Anna Lambardi, Giovanni Leto, Fulvio Longo, Mimmo Longobardi, Ghislan Mayaud, Ruggero Maggi, Francesca Maranetto Gay, Franco Marrocco, Viviana Mauriello, Diego Minuti, Leila Mirzakhari, Elena Modorati, Albano Morandi, Antonio Noia, Vincenzo Paonessa, Arturo Pagano, Mario Parentela, Salvatore Pepe, Andrea Petrone, Shawnette Poe, Teresa Pollidori, Tarcisio Pingitore, Neda Shafiee, Loredana Raciti, Mauro Rea, Margherita Levo Rosemberg, Giuseppina Riggi, Angelo Riviello, Fiorella Rizzo, Leonardo Santoli, Antonio Saladino, Anna Santinello, Antonio Sassu, Gianfranco Sergio, Franco Spena, Fausta Squatriti, Stefano Soddu, Giulio Telarico, Ernesto Terlizzi, Delfo Tinnirello, Salvatore Lo Vaglio, Antonio Pujia Veneziano, Armanda Verdirame, Fiorenzo Zaffina, Rolando Zucchini.

 

 

***

 

In picciol vaso prezioso unguento, recita la vulgata, o meglio recitava, perché da decenni una società enfatica e bulimica, smaniosa di possedere sempre più e sempre più in grande, ha mortificato quel pensiero, relegandolo nei bassifondi della memoria, per tendere verso una visione ciclopica di ogni manifestazione della nostra quotidianità. Così, in virtù di grandi numeri che un'economia gonfiata e una finanza a vocazione esasperatamente speculativa, hanno perseguito, si sono creati, ballando a cuor leggero nei saloni lussuosi d'un immaginario Titanic, disastri questi sì immani. Ma forse saranno proprio essi a riportarci lentamente alla realtà e a una sua dimensione più equilibrata, a farci cogliere, tra tanto altro, il senso più profondo di quel detto, che naturalmente non è assoluto o peggio ancora riferito soltanto a una corporeità, ma un monito alla comprensione di un'esistenza più complessa e ramificata, diversificata, dove il senso della proporzione, della ricerca più minuziosa, dell'armonia, dell'equilibrio, dei comportamenti meno sbandierati,  delle concezioni di vita meno roboanti, dell'attenzione alle piccole cose (in verità, tutte le cose piccole sono belle, scriveva, intorno all'anno 1000, la scrittrice giapponese Sei Shōnagon), torni ad avere un giusto valore, una nuova considerazione, quasi direi un'evangelica comprensione della sua preziosità: Gesù si trovava a Betània nella casa di Simone il lebbroso. Mentre stava a mensa, giunse una donna con un vasetto di alabastro, pieno di olio profumato di nardo genuino di gran valore; ruppe il vasetto di alabastro e versò l'unguento sul suo capo, Marco (14, 3-9) (ma anche negli altri evangelisti), episodio che potrebbe essere all'origine della nostra vulgata.

In codesta direzione intende muoversi "in picciol vaso..." come riscoperta e riproposizione d'una dimensione diversa e ancora stimolante, del resto nell'alveo d'una tradizione eccelsa che da Cimabue (alcune attribuzioni), o, se vogliamo, meglio ancora dalle icone bizantine, arriva ai nostri tempi, penso ad esempio, tra gli altri, ai piccoli deliziosi dipinti di Chagall, non quadri di un'esposizione, ma (piccoli) quadri per una condivisione tra artisti, associazione e amanti dell'arte e insieme per un  gesto di solidarietà reciproca, un dono di bellezza, un'emozione per le imminenti festività offerta a chi vorrà coglierla per il proprio piacere, ma anche come tangibile segno di attenzione e affezione verso questo spazio espositivo.

                                                                                      

Franco Gordano

 

 

 Vertigo Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive Contemporanee –

Via Rivocati 63, 87100 Cosenza

- cf. 98051770786 – P. Iva 02641990789         

vertigoarte@libero.it; www.vertigoarte.org



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


SaturaPRIZE 2012: proclamati i vincitori


Satura art gallery

 

SATURA Art Gallery

Piazza Stella 5/1 16123, Genova Italy

SaturaPRIZE 2012 - inaugurazione sabato 01 dicembre 2012
 

SaturPRIZE 2012

 

 

III Concorso Internazionale under 40

79 ARTISTI FINALISTI

 

 

 

aperto dal martedì al sabato ore 15:30 – 19:00

GENOVA, SATURA art gallery

 

 

Con il Patrocinio di Regione Liguria, Provincia e Comune di Genova s'inaugura, sabato 1 dicembre 2012 alle ore 17:00, presso SATURA art gallery, Piazza Stella 5/1 Genova, la III Edizione del Concorso Internazionale Under 40 SATURAPRIZE, a cura di Mario Napoli.

 

Bisogna ammetterlo, in Italia il 2012 non è stato un anno dei migliori per l'arte. Le tante situazioni in bilico che nei mesi scorsi hanno colpito il settore artistico-culturale, sparse un po' indistintamente per tutta la Penisola (si pensi alla travagliata vicenda del Museo di Villa Croce a Genova, fortunatamente giunta a buon fine; alla recente debacle del Maxxi di Roma, passato per il commissariamento e arrivato alla discussa nuova presidenza; alle traversie non ancora concluse del Madre di Napoli), non fanno che tacciare negativamente il "contemporaneo" e insieme a lui un po' tutto il sistema culturale nostrano, con la conseguenza - non sottovalutabile - di sottrarre visibilità all'arte proprio negli spazi che le competono, spostando l'attenzione verso intrighi e manovre più o meno trasparenti e che in fin dei conti con essa hanno - o almeno teoricamente dovrebbero avere - ben poco a che spartire. In questo contesto, nell'ambito di un'arte bistrattata e messa a dura prova dalla moltitudine di eventi (e interessi) che le gravitano intorno, diventa sempre più difficile per gli artisti, e in particolar modo per gli esordienti, continuare a portare avanti ideali e idee che possano realisticamente entrare a far parte del grande motore artistico-culturale-economico italiano; qui verte il compito di SATURA con la nuova edizione del concorso SATURAPRIZE, per il terzo anno dinamico centro propulsivo dei nomi più giovani nel panorama artistico contemporaneo e viva dimostrazione che, nonostante tutto, gli stessi giovani non hanno mai seriamente rinunciato al mezzo artistico per veicolare le proprie idee, e che c'è ancora chi a quelle idee vuole dedicare ampio spazio.

 

Focalizzandosi sul rapporto tra under 40 e fotografia/pittura, SATURAPRIZE è quella rassegna che senza inutili polemiche ribatte a tutti quei "reduci" di un concettualismo estremizzato (solitamente così poco inclini nei confronti delle arti "canoniche"), consentendo di captare in pieno le odierne potenzialità comunicative di tecniche secolari, talvolta espresse secondo i modelli di un'estetica storicizzata nel tempo, in altri casi utilizzando l'apporto della modernità come arricchimento da poter giocare a proprio favore, come nuovo linguaggio da decodificare e introdurre in rappresentazioni dove il forte impatto visivo è immagine per contenuti autentici e mai semplice sconcerto fine a se stesso. Un connubio tra antichi e nuovi linguaggi che concorre all'ottenimento di quel pluralismo culturale ed espressivo che da sempre contraddistingue l'attività di SATURA e che garantisce una visione il più possibile ampia, al di là di confini mistificatori e parzializzanti. Perché evidentemente i giovani artisti non sono stereotipati burattini di un circo più o meno mediatico, ma individui che hanno la voglia, e il diritto, di esprimersi apertamente e senza alcun tipo di censura. È arrivato il tempo di dare spazio all'arte, quella nuova. (A. Rossetti)

 

Giuria di SaturaPRIZE 2012

                                                                          

Marino Anello collezionista, Silvia Barbero critico letterario, Wanda Castelnuovo critico d'arte, Elena Colombo critico d'arte, Laura Delle Piane critico d'arte, Milena Mallamaci architetto, Marta Marin collaboratore restauratore, Flavia Motolese critico d'arte, Mario Napoli presidente associazione Satura, Lucia Pasini  artista,  Mario Pepe critico d'arte, Andrea Rossetti critico d'arte, Nina Tsitlidze critico d'arte.

 

 

ARTISTI VINCITORI

 

1° Premio  Pittura Carmen Testa, 1° Premio Fotografia Jacopo Baccani, 2° Premio   Pittura   Valentina Chillè,  2° Premio Fotografia  Giusi Lorelli, 3° Premio Pittura Flavio Ullucci,  3° Premio Fotografia Renato Dametti, Premio della Critica Pittura Elena Mantovani, Premio della Critica Fotografia Maria Bertolino, Premio della Giuria Pittura Linyuan Wei, Premio della Giuria Fotografia Francesco Rombaldi.

 

 

ARTISTI PREMIATI

 

Giuseppe Alletto, Elisa Bardi, Elisa Bertolini, Stefano Canotti, Carlo Firullo, Enzo Modolo, Luca Salvetti, Paola Sottanis, Valeria Vittani, Alessandro Vullo.

 

 

ARTISTI FINALISTI IN MOSTRA

 

Gina Affinito, Federica Aglietti, Giulia Avvenente, Serena Baretti, Pierdamiano Bontempo, Davide Bosch, Mauro Brugnera, Antonio Buttitta, Carmela Calimera, Valeria Candiani, Cinzia Cannavale, Katia Celestini, Antonio Contoli, Emanuele Cutrino, Riccardo Dametti, Laura De Angelis, Valentina De Chirico, Giorgio De Lucchi, Sabrina Di Giacomo, Antonio Di Martino, Beatrice Durando, EliSio PH, Francesco Falace, Sibilla Fanciulli, Elisa Ferrari, Michele Ferrarini, Tommaso Fettucciari, Cristina Fornarelli, Erika Garbin, Maura Ghiselli, Ada Giaquinto, Francesca Giraudi, Andrea Izzo, Claudio Maria Laruccia, Francesco Maria Leonzi, Piercarlo Marin, Vincenzo Mascoli, Fabio Mazzitelli, Valeria Morasso, Laura Neirotti, Maddalena Palladini, Alice Palmieri, Stefano Pane, Cristina Parravicini, Alessandro Pastorino, Delia Pizzuti, Laura Rossi, Manuela Rossin, Antonio Sacco, Loredana Salzano, Erika Sambiase, Katia Scotti, Andrea Sessarego, Cinzia Stalteri, Greta Stella, Amanta Strata, Valentina Toscano, Chiara Valdambrini, Giorgia Vit.

 

 



--

RossoCinabro: Frames of life

FRAMES OF LIFE

 

30 novembre – 14 dicembre 2012

 

"In una celebre e fulminea parabola Borges parla di un pittore che dipinge paesaggi; regni, montagne, isole, persone. Alla fine della sua vita si accorge di aver dipinto, in quelle immagini, il suo volto; scopre che quella rappresentazione della realtà è il suo autoritratto. La nostra identità è il nostro modo di vedere e incontrare il mondo". E per gli artisti in mostra il mondo qual è? L'opera d'arte ha un'anima propria, che è la stessa dell'artista che la crea e così, ogni poesia, ogni quadro, ogni scultura, diventa l'espressione di un frammento d'anima di un singolo essere umano. Gli artisti sanno bene che l'arte è l'unico mezzo per esprimere la propria individualità.

La mostra Frames of life è una raccolta di opere che RossoCinabro ha ospitato negli ultimi mesi. La porosità delle architetture, il linguaggio, le case, le strade, i caffè, le abitudini, i volti, la storia, i libri, i cieli, gli alberi, la luce, le stanze, le favole, i diari, acquistano contorni nitidi, come fissati finalmente in istantanee vive, malinconiche, amabili, sensibili, presenti.

Lo sguardo sulle opere invece di rappresentare un percorso logico, diventa piuttosto un viaggio nel tempo - dal momento che non c'è descrizione senza distanza – e ogni cosa sembra diventare doppiamente straniera.  Ma il viaggiatore non è perduto perché è provvisto di una speciale conoscenza, come un fascio luminoso che gli permette di cogliere la reale natura di tutte le cose, il silenzio che resiste agli sguardi curiosi. Come un viaggiatore va alla ricerca dei luoghi perché gli permettono di osservare il futuro: tutto quello che non si è ancora mai provato, così ogni cosa si mostra agli occhi del bambino come una promessa o si offre all'adulto in immagini lontane. "Non sapersi orientare in questa mostra non vuol dir molto. Ma smarrirsi in essa, come ci si smarrisce in una foresta, è una cosa tutta da imparare".

 

Artisti: Carolina Barbolla, Gian Potito De Sanctis, Emanuela del Vescovo, Fiorella Fiore, Mario Formica, Daniela Foschi, Marilena La Mantia, Elisa Latini, Maria Elena Luciani, Cristina Madini, Irene Marini, Giulio Cesare Matusali, Carrie A Pinter, Amanda Raccuglia, Daniela Rebecchi, Oria, Alessandro Tognin, Fiorella Vandi

 

Sul sito della Galleria è possibile approfondire il portfolio di ogni artista.

 

A cura di Cristina Madini

 

Sarà possibile visitare la mostra fino al 14 dicembre 2012

 

Galleria RossoCinabro

Via Raffaele Cadorna 28

00187 Roma

Tel 06 60658125

Visit: rossocinabro.com

 

Opening: venerdì 30 novembre ore 12:00

Finissage e incontro con gli artisti: venerdì  14 dicembre ore 18:00

 

Da lunedì a venerdì 11:00 – 19:00

 

Ingresso libero




Via Raffaele Cadorna, 28
00187 Roma
tel. 06 60658125
apertura no-stop
da lunedì a venerdì 11:00-19:30

siamo vicini alla Libreria Mondadori

Autobus da Stazione Termini:
38 - 92 - 86 - 360 - M - 217
Fermata Goito - XX Settembre
Inoltre: 492 - 36 - 90 - 16 - 61 - 62 - 75 - 63 - 630

sabato 24 novembre 2012

Termini Imerese. SiciliAntica riporta alla luce, nel Belvedere della città, una grande cisterna di Età romana.


SICILIANTICA

Comunicato Stampa

Termini Imerese. SiciliAntica riporta alla luce, nel Belvedere della città, una grande cisterna di Età romana

Una grande cisterna sotto il piano del Belvedere, il luogo di passeggio più famoso della città, è stata scoperta dall'Associazione SiciliAntica. L'imponente struttura si trova a circa due metri dal piano di calpestio. Si tratta di un ambiente voltato dell'altezza di circa sei metri che potrebbe essere ampio diverse centinaia di metri quadrati. La cisterna, a una prima osservazione, sembra integra ed in perfette condizioni. Per circa trenta centimetri è ancora ricoperta d'acqua. Una struttura di cui si era persa completamente la memoria, esisteva una sorta di leggenda metropolitana che raccontava che l'antico serbatoio poteva contenere diversi pullman. Ma quella che sembrava essere soltanto una bella favola esiste invece davvero. La struttura, a cui si accede attraverso una botola, si trova nella parte terminale del Belvedere, dove la strada inizia a digradare verso il piano di San Giovanni.

L'antica cisterna venne realizzata probabilmente in età romana e successivamente utilizzata durante il periodo medievale fino a quando il castello fu in funzione e dovette servire ai termitani per poter sopravvivere nei lunghi periodo di assedio. L'osservazione è stata possibile grazie alla collaborazione dell'arch. Cosimo Serio dell'Ufficio Tecnico del Comune e della Protezione Civile comunale guidata dal geom. Aldo Neglia.

Per Alfonso Lo Cascio della Presidenza Regionale di SiciliAntica: "E' indubbiamente una scoperta di grande suggestione. Sapere adesso che proprio sotto il luogo di passeggio più frequentato della città si trova una cisterna di enormi dimensioni, rende ancora più interessante il posto. Abbiamo riportato alla luce un altro pezzo della memoria storica di Termini, un ulteriore contributo alla ricostruzione di quella che doveva essere la città antica. Vogliamo, in collaborazione con gli organi competenti, operare adesso una attenta esplorazione della struttura e una prima documentazione scientifica. Pensiamo di utilizzare per questa operazione degli speleologici specializzati proprio in questo tipo di ricerche urbane, e realizzare un rilievo completo della struttura. L'antica cisterna ripulita e sistemata potrebbe essere utilizzata per fini turistici: parte di un originale e suggestivo itinerario dell'antica città romana, o uno dei luoghi di un affascinante percorso nella Termini sotterranea".

In allegato Comunicato Stampa e foto della botola di ingresso dell'antica cisterna romana.

Tel. 346 8241076 E-mail: terminiimerese@siciliantica.it




venerdì 23 novembre 2012

Tre Pittori per Due Poeti e un dicitore

L' Associazione Culturale A-RT.A. ha il piacere di invitarti agli Eventi:
Associazione Culturale A-RT.A.- Chiostro di San Cosimato -Via Roma Libera, 71B (Trastevere)


"3 x 2, ovvero:
Tre Pittori per Due Poeti e un dicitore".
PROGRAMMA:
Vernissage: Sabato 24 novembre 2012 ore: 19.00
24 novembre - 01 dicembre 2012
17.00 > 19.30
Mostra collettiva di: Claudio Bianchi, Teresa Coratella e Lorenzo Guerrini

Sabato 1 dicembre ore 20 Performance letteraria dei Poeti**:Luca Benassi e Federica Masoli.
  Intermezzo lirico fra le letture di Olga Kopeikina Soprano dal Conservatorio del Kazakistan.

Dicitore e Creative Workshop: Roberto Naponiello

Gli eventi si sostanziano in una contrapposizione non di natura concettuale ma sulle affinità elettive
degli artisti, pittori e poeti e cantante lirica.

Opening Mostra: Sabato 24 novembre 2012 ore: 19.00
Performance Letteraria: Sabato 1 dicembre ore 20

giovedì 22 novembre 2012

CASA TURESE arte contemporanea annuncia la partecipazione ad Arte Piacenza 2012


 

 

 

Nei giorni 24, 25 e 26 Novembre saremo impegnati presso il Piacenza Expo - Italy per la fiera d'arte contemporanea  che si inaugura Venerdì 23 Novembre  alle ore 18.30. Saranno presentate le opere dei seguenti artisti: Angelo Casciello, Giorgio Cattani, Pino Deodato, Stefano Di Stasio, Enzo Esposito, Klaus Karl Mehrkens, Gian Marco Montesano, Tommaso Ottieri, Igor Verrilli. Saranno inotre esposte le opere degli artisti  Michele Attianese, Paolo Bini, Sabrina Casadei, Angelo Maisto, Dario Puggioni e Carlo Alberto Rastelli partecipanti al Premio Alias – nuovi talenti. In allegato l'invito della manifestazione, ti aspettiamo.

 

 

Via Fuschi di Sopra 64, 87, 89  82038 • VITULANO (BN) - ITALIA

• tel: 0824/874650 • cell: 333/3443684

e-mail: info@casaturese.itweb site: www.casaturese.it

 

 

 


mercoledì 21 novembre 2012

AL VIA IL PREMIO ANDREA PARODI: A CAGLIARI DAL 22 AL 24 NOVEMBRE


AL VIA IL PREMIO ANDREA PARODI

IL FESTIVAL A CAGLIARI DAL 22 AL 24 NOVEMBRE


Prenderà il via giovedì 22 novembre per concludersi due giorni dopo la quinta edizione del Premio Andrea Parodi.

L'appuntamento di apertura è alle 22 al Club Fbi di Quartu S. Elena con l'esibizione di tutti i finalisti, che proporranno il brano in gara ed un altro brano del proprio repertorio, e con un incontro fra i finalisti e i giurati.

Nei giorni successivi la manifestazione si trasferirà al Teatro Auditorium Comunale di Cagliari, in Piazza Dettori. Il 23 alle ore 20.30 i finalisti presenteranno il brano in gara e un brano del repertorio di Andrea Parodi. Ospiti saranno i vincitori dell'edizione 2011, gli Elva Lutza, dei quali verrà proiettato anche un videoclip (per la regia di Gianfranco Cabiddu), e Luigi Lai, al quale verrà consegnato il Premio Albo d'oro (un oggetto di artigianato artistico realizzato da Anna Maria Lauro).

Sabato 24 novembre, sempre alle ore 20.30, ci sarà l'esibizione dei finalisti con il brano in gara e, in qualità di ospiti, di Enzo Avitabile, Boi Akih e Lino Cannavacciuolo.

Il festival, che si avvale della direzione artistica di Elena Ledda e delle presentazioni di Carlo Massarini, è l'unico Premio italiano dedicato alla world music, un grande evento con artisti di tutto il mondo che, accanto al nome di Andrea Parodi, si affiancano ai suoni e alla cultura dell'isola che è centro geografico e culturale del Mediterraneo.

Come già annunciato, i dieci finalisti selezionati dalla commissione istituita dalla Fondazione Andrea Parodi (organizzatrice della manifestazione) saranno: Bembekiri con "Avè" (Ewondo – Cameroun); Erica Boschiero con "Fada" (veneto); Simona Colonna con "Brigante Stella" (piemontese); Perry Frank con "Cantu a merì" (sardo); Shinobu Kikuchi con "Den-Shò" (giapponese); Lame a foglia d'oltremare con "George Gray" (sardo); Elsa Martin con "Dentrifûr" (friulano); Simone Presciutti con "Fiore" (romanesco); Terre Miste con "Ninna nanna (del ricongiungimento)" (bergamasco); Wafekome con "Wish I could" (inglese).

Diversi gli appuntamenti collaterali della manifestazione. Tutti i giorni (fino al 9 dicembre) dalle ore 10 alle 20 sarà visitabile una parte della mostra multimediale su Andrea Parodi all'Hostel Marina (Scalette San Sepolcro, Cagliari), dove il 23 alle ore 10.30 si terrà anche una tavola rotonda sul diritto d'autore, a cura dell'avvocato Maria Grazia Maxia.

Sempre il 23, alle ore 17.30 alla Libreria Feltrinelli presso "Le Vele" Quartucciu, Jazz in Sardegna e S'ardmusic presenteranno l'ultimo lavoro di Francesca Corrias "Songshine" con l'artista e il produttore Michele Palmas. Dopo l'incontro, che sarà curato da Simone Cavagnino, ci sarà una degustazione di prodotti tipici a cura di "Sapori di Sardegna".

Al vincitore assoluto andrà un premio in denaro di 2500 euro per formazione musicale, la partecipazione nel 2013 al Premio Andrea Parodi, all'European Jazz Expo, al Negro Festival e a Folkest. Al vincitore del Premio della Critica la produzione di un videoclip professionale. Ci saranno poi menzioni per il miglior testo, la migliore musica, il miglior arrangiamento e la migliore interpretazione. I dieci finalisti avranno una consulenza gratuita per un anno sul tema del diritto d'autore a cura dell'avvocato Maria Grazia Maxia.

La giuria tecnica del Premio sarà formata da Elena Ledda (cantautrice), Monica Akihlary (cantautrice, gruppo Boi Akih), Luigi Marielli (cantautore, Tazenda), Gigi Marras (cantautore), Kaballà (cantautore), Massimo Germini (musicista), Gesuino Deiana (musicista), Andrea Ruggeri (musicista), Gemiliano Cabras (musicista), Francesco Casu (regista / musicista), Gianfranco Cabiddu (regista / musicista), Gisella Vacca (attrice / cantante), Lia Careddu (attrice / cantante), Cristina Maccioni (attrice / regista), Marti Jane Robertson (fonico / musicista), Antonio Ferraro (fonico e musicista), Cristina Fina (operatrice culturale, Puglia Sounds), Dario Zigiotto (operatore culturale, Negro Festival), Michele Palmas (Produttore Sardmusic,fonico, European Jazz Expo), Roberto Mancinelli (A&R Director Sony Music Publishing Italy).

La giuria critica sarà invece composta da Sandro Petrone (Tg 2), Giorgio Galleano (Tg 3), Romano Cannas (direttore Rai Sardegna), Giacomo Serreli (Videolina), Piersandro Pillonca (Sardegna Uno), Walter Porcedda (La Nuova Sardegna), Carlo Argiolas (Unione Sarda), Giuseppe Vota (Radio 1), Valerio Corzani (Radio 3), Felice Liperi (Radio 3), Claudio Agostoni (Popolare Network), Luigi Mameli (Radiolina), Paola Pilia (Radio Press), Simone Cavagnino (Unica Radio), Marco Mangiarotti (QN/Il Giorno), Franz Coriasco (Circuito Marconi, Famiglia Cristiana) Jacopo Tomatis (Il Giornale della Musica), Ciro De Rosa (BloogFolk), Carlo Infante (Urban Experience/Tiscali), Cristiano Sanna (Tiscali), Donatella Percivale (Sardinia Post), Roberto Sacchi (Folkest, Folkbullettin), Gaetano d'Aponte (Premio Bianca d'Aponte), Maria Grazia Maxia (Federazione degli Autori), Enrico Deregibus (giornalista, operatore culturale).

Durante le tre serate ci sarà uno spazio per la campagna "L'Italia di chi ci nasce e di chi la ama" della Provincia di Roma e del Mei, alla quale ha aderito il Premio Andrea Parodi, per una legge che riconosca il diritto di cittadinanza italiana ai bambini nati in Italia da genitori immigrati e per promuovere un gemellaggio tra diritti e musica, nella convinzione che quest'ultima rappresenti un linguaggio universale capace di promuovere l'integrazione e la solidarietà.

Il festival si avvale del sostegno di Regione Sardegna, Province di Cagliari e Sassari, Comune di Cagliari e vede come partner: Premio Bianca d'Aponte www.biancadaponte.it, Negro Festival www.unotvweb.it/negro, Folkest www.folkest.com, Museo Andrea Parodi www.fondazioneandreaparodi.it/museo, Federazione degli Autori www.federazioneautori.com e European Jazz Expo/Jazz in Sardegna www.jazzinsardegna.it.

Per maggiori informazioni:

www.fondazioneandreaparodi.it

fondazione.andreaparodi@gmail.com



FINISSAGE 12 mostre a SATURA

Satura art gallery

 

SATURA Art Gallery

Piazza Stella 5/1 16123, Genova Italy

 
   

 

 

FINISSAGE

12 mostre a SATURA

 

Sabato 24 novembre 2012

Palazzo Stella, ore 15:00 – 19:00

 

Genova, SATURA art gallery

 

 

 

Satura art gallery è lieta di invitarvi al finissage delle mostre in programmazione. 12 Artisti per 12 Mostre presentati, nei suggestivi spazi di Palazzo Stella, sabato 24 novembre ore 15:00 – 19:00

Presenteremo le mostre personali di Aurelia ALBERTOCCHI, Guido ALIMENTO, Jacopo BACCANI, Pierdamiano BONTEMPO, Luigi CARPINETI, Giovanna CAVALLO, Stefania HEPEISENMI.TI, Gabriella OLIVA, Luca RICCI, Antonella STELLINI, Kako TOPURIA.

 

Questo nuovo ciclo di mostre rivela la dinamicità dell'attività espositiva di Satura art gallery, e ne rinnova l'impegno nella promozione ed incentivazione della produzione artistica di qualità.

 


--
Redazione del CorrieredelWeb.it


sabato 17 novembre 2012

Mostra Francesco Toraldo


Venerdì 23 novembre si inaugura alla Trend Line Gallery la mostra di Francesco Toraldo
 Artista calabrese dalla pennellata vigorosa e dai colori accesi, che la critica ha definito
tra i più interessanti del panorama artistico europeo. L'artista sarà presente.
Dora Marano



--

giovedì 15 novembre 2012

Mostra di Bruno Carati, artista diversamente abile



BRUNO CARATI
Atmosfere dell'inconscio.
Personale di uno straordinario Artista disabile

Dal 17 novembre al 1 dicembre 2012
Inaugurazione: Sabato 17 novembre
ore 18:00
orari: da martedì a venerdì h.16-19;
sabato h.10-12; chiuso lunedì e festivi
Ingresso libero / Free Admittance
Presso: Spazio Museale Sabrina Falzone di Milano
Sale Europa e Bernini


Dal 17 novembre la personale del noto artista disabile Bruno Carati sarà visitabile presso le sale della Galleria Spazio Museale Sabrina Falzone di Milano. L'esposizione, intitolata "Atmosfere dell'inconscio", metterà in luce un particolarissimo corpus di opere eseguite tenendo il pennello tra le labbra e mediante l'impiego di smalto su supporto di cartone.
 Per la sua singolarità creativa l'artista Carati, ormai celebre nel panorama artistico nazionale, ha conquistato la scena mediatica, oltre all'attenzione di Formigoni che lo scorso anno lo ha presentato al Palazzo della Regione Lombardia.
 Il critico d'arte Sabrina Falzone così descrive le opere di Carati: <<Sobrie e raffinate, le opere dipinte da Bruno Carati catturano lo sguardo trasportandoci in una dimensione parallela, dove lo spirito fluttua nelle sconfinate emozioni della mente. Con i suoi quadri l'artista ci invita ad esplorare un'altra realtà: lo straordinario territorio dell'inconscio.
 Con enfasi luministica e concitata veemenza grafica, la magnificenza della Natura emerge dal baratro dell'anima: il tormento ha lasciato dietro di sé il Sublime, l'Assoluto e l'incerto, per trasformarsi in una urgente ricerca di serenità. Ogni opera di Carati svela un'energia, un temperamento e un'indagine lirica.
 Atmosfere dell'inconscio rivelano questi sensibili dipinti, eseguiti a smalto su cartone, nei quali l'intera gamma cromatica riverbera di sentimento e il segno esibisce un estro d'eccezione nonché una risoluta volontà di ridurre le barriere fisiche in nome di una culminante espressione spirituale. Impossibile da arginare, il linguaggio interiore di Bruno Carati, attraverso la ricerca figurativa, celebra la nobiltà dell'Anima.>>

Programma del Vernissage:
SABATO 17 NOVEMBRE ORE 18
Introduce Sabrina Falzone
Presenta il Prof. Aldo Maria Pero

Salone Bernini
Sala Europa
BRUNO CARATI
"Atmosfere dell'inconscio"
Personale di Pittura

Spazio Mirò
MARZIA BELLESSO
DINA ISACCHI
Collettiva

Saletta Guttuso
ANDREA BRANDI
DINA MADALINA
Collettiva




Presso:
Galleria Spazio Museale Sabrina Falzone: Via Giorgio Pallavicino 29
20145 Milano - Italy
www.galleriasabrinafalzone.com


DAL 17 NOVEMBRE AL 1 DICEMBRE 2012
SPAZIO MUSEALE SABRINA FALZONE
VIA GIORGIO PALLAVICINO N.29 - MILANO

Info: tel. 0331.820441 – Cell. 349.8842900
E-mail: bruno@bcarati.it
www.bcarati.it


Ufficio Stampa:
Sabrina Falzone
info@sabrinafalzone.info
www.sabrinafalzone.info



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


martedì 13 novembre 2012

Doppio appuntamento con Arte Franca, Laboratori Urbani di Martina Franca: mercoledì 14 novembre 2012 - Ex Tennis Club di Martina Franca (TA)

PUBBLICATO L'AVVISO PUBBLICO DI ARTE FRANCA: MERCOLEDì 14 NOVEMBRE 2012 PRESENTAZIONE ALLA CITTADINANZA

 

Pubblicato l'avviso pubblico per la coproduzione di attività culturali a sostegno della creatività giovanile all'interno dei Laboratori Urbani Arte Franca: mercoledì 14 novembre 2012, doppio appuntamento con le associazioni del territorio

 

Mercoledì 14 novembre 2012, doppio appuntamento tra le associazioni di Martina Franca e i Laboratori Urbani Arte Franca, per la presentazione dell'avviso pubblico per la coproduzione di attività culturali a sostegno della creatività giovanile all'interno dei Labotatori per l'anno 2012/2013.

 

Primo incontro fissato alle ore 17.30, presso gli spazi dell'Ex Tennis Club (in Villa Carmine), tra il Teatro Kismet e i rappresentanti legali delle 28 associazioni che hanno sottoscritto il protocollo di rete per la prima assemblea delle associazioni della Rete Arte Franca indetta per  eleggere i 2 rappresentanti che affiancheranno il soggetto gestore nella valutazione dei progetti presentati.

 

A seguire, alle ore 18.30, si terrà, negli stessi spazi, la presentazione pubblica dell'avviso: un'occasione per tutte le associazioni, onlus e cooperative che operano nel territorio di Martina Franca per richiedere informazioni necessarie per la stesura di progetti e la compilazione del modulo.

 

Agli incontri saranno presenti l'Ass.re ai Servizi Sociali, la Dott.ssa Donatella Infante e la referente del progetto per il Comune di Martina Franca, la Dott.ssa Donatella Vitale.  

 

L'avviso pubblico, online dallo scorso 7 novembre, può essere consultato e scaricato dal sito www.motoredellearti.it o dal sito del Comune di Martina Franca, nella sezione bandi. Per informazioni è possibile recarsi direttamente presso la segreteria di Arte Franca (Ex Tennis Club – Villa Carmine), dal lunedì al venerdì, dalle ore 16.00 alle ore 20.00.

 

Si realizzeranno tutti i progetti ritenuti coerenti con le attività dei laboratori urbani Arte Franca, quali ad esempio: fotografia, montaggio video, informatica applicata, scrittura creativa, fumetto, musica, canto, informatica musicale, recitazione ed espressione, allestimento scenico, educazione ambientale e sviluppo sostenibile. Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è fissato al 15 gennaio 2013.

 

Si ricorda che il progetto Laboratori Urbani Arte Franca del comune di Martina Franca ha come obiettivo quello di realizzare un'officina, sperimentale e innovativa, delle arti e delle culture, uno spazio fisico in cui ospitare e sviluppare momenti di progettualità artistica, un luogo che permetta l'incontro, la conoscenza la crescita sociale di una comunità, in particolare dei giovani comprendendo con questo termine un'attitudine generazionale votata alla curiosità, alla ricerca, alla costruzione, alla socialità. Ma anche un luogo di aggregazione e animazione capace di favorire forme di auto-organizzazione.

 

Per informazioni e suggerimenti scrivere a artefrancalab@gmail.com.

 

 

   

--
Redazione del CorrieredelWeb.it

sabato 10 novembre 2012

Torino: Notte delle arti Contemporanee


Immagine

OUVERTURE


Notte delle arti Contemporanee

Sabato 10 novembre 2012

Ore: 21.00 - 24.00

41 ARTE CONTEMPORANEA
Enrico Tealdi
Fata Morgana
La temperatura dei sensi
Testo in catalogo
di Marco Tagliafierro
Via Principe Tommaso 27/A/Bis
Tel: +39 011 6604762
info@41artecontemporanea.com
www.41artecontemporanea.com

ALLEGRETTI CONTEMPORANEA
Claudio Pieroni
Waterboarding
Via San Francesco d'Assisi 14
Tel: +39 011 5069646
info@allegretticontemporanea.it
www.allegretticontemporanea.it

ERMANNO TEDESCHI GALLERY
Nicola Bolaffi
Gesto e materia
Via Pomba 14
Tel +39 011 4369917
info.to@etgallery.it
www.etgallery.it

GAGLIARDI ART SYSTEM
Piero Fogliati
Via Cervino 16
Tel: +39 011 19700031
gallery@gasart.it
www.gasart.it

GALLERIA ALBERTO PEOLA
Adeela Suleman
I had no choice but to hear you
Via della Rocca 29
Tel: +39 011 8124460
info@albertopeola.com
www.albertopeola.com

GALLERIA DIEFFE
Giorgio Oldano
Born to be wild
Via Porta Palatina 9
Tel: +39 011 4362372
info@galleriadieffe.com
www.galleriadieffe.com

GALLERIA FRANCO NOERO
Francesco Vezzoli – Pablo Bronstein
Con Giorgio De Chirico
Via Giulia di Barolo 16D
Tel: +39 011 882208
info@franconoero.com
www.franconoero.com

GALLERIA GLANCE
Natalya Laskis
What is love?
Via San Massimo 45
Tel: +39 345 3364193
info@galleriaglance.com
www.galleriaglance.com

 
GALLERIA IN ARCO
Mario Schifano
10x15
Piazza Vittorio Veneto 3
Tel: +39 011 8122927
info@in-arco.com
www.in-arco.com

GALLERIA MARTANO
Francesco Pedrini
Via Principe Amedeo 29
Tel: +39 011 8177987
info@galleriamartano.it
www.galleriamartano.it

GIORGIO PERSANO
Julião Sarmento
Via Principessa Clotilde 45
Tel: +39 011 4378178
info@giorgiopersano.org
www.giorgiopersano.org

GUIDO COSTA PROJECTS
Paul Fryer
The dreamer
Via Mazzini 24
Tel: +39 011 8154113
info@guidocostaprojects.com
www.guidocostaprojects.com

LUCE GALLERY
Sam Falls
Corso San Maurizio 25
Tel: + 39 011 8141011
info@lucegallery.com
www.lucegallery.com

NORMA MANGIONE GALLERY
Raphael Danke
Bene Bene
Via Matteo Pescatore 17
Tel: +39 011 5539231
info@normamangione.com
www.normamangione.com

PHOTO & CONTEMPORARY
Béatrice Helg
Alchimie
Via Dei Mille 36
Tel: +39 011 889884
photoco@libero.it
www.photoandcontemporary.com

WEBER & WEBER
Bruno Lucca
Come l'ombra
Via San Tommaso 7
Tel +39 011 19500694
carlomaria.weber@fastwebnet.it
www.galleriaweber.it

 


Torino Art Galleries

Via San Francesco d'Assisi, 14
I-10122 Torino
info@torinoartgalleries.it
www.torinoartgalleries.it






--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 9 novembre 2012

Sam Falls inaugura domani ore 18.30




LUCE GALLERY

Sam Falls

Opening Sabato 10 Novembre ore 18.30

In mostra 10 Novembre – 29 Dicembre 2012


Immagine


Sam Falls - Untitled (Building Blocks, Purple 1), 2012 Acrylic on Archival Pigment Print (cm 139,7X111,8)

 

Luce Gallery è lieta di presentare la prima mostra personale italiana dell'artista californiano Sam Falls.

L'uso di materiali alternativi associato alle forme tradizionali dell'arte si unisce alla tendenza dell'artista di inserirsi in una dialogo tra fotografia ed altri mezzi espressivi, come la pittura o la scultura. Tuttavia tutto parte dalla fotografia, con la sua investigazione al fine di scoprirne le potenzialità nella sua espansione come forma d'arte.
Sam Falls con il proprio lavoro cerca di colmare quella distanza tra i diversi medium e le differenti tecniche, come ad esempio attraverso la stampa e la pittura che si uniscono nella stessa opera, e poi l'utilizzo dei mattoni riportati in immagini od usati nella scultura che infine viene dipinta, alla continua ricerca di un'armonia totale tra i tanti mezzi espressivi.
La mostra attraverserà diversi corpi di lavoro dimostrando come l'artista desideri esplorare il maggior numero di mezzi espressivi.
 
Le immagini delle opere sono in prevalenza di carattere minimale ed astratto, spesso i colori sono accesi e vengono usati per esaltare le forme che, attraverso la luce, cambiano a seconda delle ore del giorno. Nell'opera di Sam Falls il tempo assume importanza prioritaria. Molti dei suoi lavori sono concepiti per essere esposti all'esterno. L'artista è infatti interessato al cambiamento che il passare del tempo porta inevitabilmente all' opera stessa e sembra quasi intenzionato a voler provocare i segni che le diverse condizioni atmosferiche od il semplice trascorrere dei giorni arrecano all' opera, in una originale comparazione tra vita ed oggetto inanimato. L'artista si sofferma ad analizzare l'opera contemporanea, che per antonomasia è nuova e fresca nella sua creazione ma che viene segnata dalla natura; e se quindi le opere variano con il cambiare della luce del sole od il tempo trascorso, la pioggia o il vento incidono in modo più profondo rendendo ancora più interessate ed imprevedibile il risultato finale. Come le opere formate da tessuti, che in un processo al tempo stesso pittorico ed inerente la stampa, subiscono il cambiamento dato dall'esposizione esterna, poichè lasciate all'aperto per svariati mesi in balia delle intemperie con oggetti appoggiati che imprimono la propria forma.
 
I disegni sono eseguiti con la tecnica del "rubbing". Una elementare processo di ricalco delle forme interessate, in cui l'artista pone la carta sul un pavimento o su un mattone per assumerne le forme, richiamando la tecnica della stampa fotografia nel nuovo tentativo di collegare fotografia e disegno.
Le sculture in acciaio possono assumere la forma della tela, nel tentativo di richiamare il dipinto, ma al contempo rappresentano il contrasto tra la forma liscia della cornice e la ruvida superficie imperfetta della lastra in essa contenuta, creando una tensione tra le superfici usate ed il cambiamento dell'opera dato dall'ossidazione della materia con l'invecchiamento della stessa.
 
Sam Falls a margine di tutto, segue un filone estetico ben preciso attraverso l'uso del colore, della luce e del materiale impiegato, esplorando nuove tecniche di sviluppo dell'opera che si pongono in dialogo con il passato, incorniciando il proprio lavoro con la rappresentazione stessa ed il tempo, inteso come elemento che cambia ed altera l'oggetto. Egli si interroga cercando di stabilire se sia più opportuna una rappresentazione legata alla classicità od all'alternatività del contemporaneo e risponde stabilendo che la
fotografia è la soluzione al tentativo di investigare l'opera.
 
Sam Falls è nato a San Diego nel 1984, vive e lavora a Los Angeles. I suoi lavori sono stati esposti in America ed Europa.
Le sue mostre personali includono Fotografiska (Stoccolma), American Contemporary (NY), Printed Matter Inc. (NY), West Street Gallery (NY), Marta Cervera (Madrid), M+B (Los Angeles), International Art Objects (Los Angeles), solo per nominarne alcune.
Attualmente sono state pubblicate quattro monografie del suo lavoro e quattro ne verranno pubblicate il prossimo anno.
Sam Falls è stato selezionato da Modern Painter tra i "100 Artist to Watch", scelto da Artforum come "Best of 2011" e nominato com "Top 30 Under 30" da Forbes.
 
Orario Galleria: dal Mercoledi' al Sabato 15.30-19.30
 
 
LUCE GALLERY
Corso San Maurizio 25
10124 Torino


In occasione della Notte delle Arti Contemporanee di sabato 10 novembre p.v. la Luce Gallery seguirà il seguente orario d'apertura: 18.30 - 24.00

 






--
Redazione del CorrieredelWeb.it


giovedì 8 novembre 2012

PICASSO A MILANO: SCOPRI COME SALTARE LA FILA




Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI