Cerca nel blog

sabato 30 luglio 2011

ART PARK CATANIA, IL RISVEGLIO DI PIAZZA EUROPA

Dal 3 al 7 agosto 2011  

IL RISVEGLIO DI PIAZZA EUROPA: ARTE, DANZA E DISCO 
GLI ARTISTI ANIMERANNO UNO DEGLI ANGOLI PIÙ SUGGESTIVI DI CATANIA

Venerdì 5, alle 10.00, conferenza stampa alla presenza del sindaco Stancanelli 

CATANIA – Sarà prima di tutto una lunga festa. E saranno giorni vivaci, colorati e movimentati, quelli che dal 3 al 7 agosto faranno "rivivere" il cantiere e tutto il Lungomare in una atmosfera allegra, grazie al coinvolgimento di artisti, pittori, musicisti, fotografi e danzatori. Una grande kermesse - denominata "Art Park" - che la società "Parcheggio Europa" sta organizzando insieme ai cittadini, per scardinare dalla memoria quell'immagine sbiadita dettata dal tempo, nell'attesa di vedere rinascere una piazza che rappresenta il luogo-simbolo di Catania.

Si comincia mercoledì 3 agosto "a cancelli chiusi" con i graphic writers: oltre 30 giovani, all'interno della recinzione che delimita l'area dei lavori per l'edificazione del parcheggio, realizzeranno in 36 ore le loro opere prendendo spunto dal tema "melting pot e sicilianità". Il work in progress verrà ripreso e veicolato sui canali web – attraverso facebook ("Art Park – sono un artista del parcheggio") e www.parcheggioeuropa.it) - per raccontare la storia del risveglio di un luogo che a breve – alla fine del 2012 – diventerà nuovamente fruibile, ancora più curato e più funzionale di prima. «Sarà una manifestazione sociale, culturale e artistica – spiega l'amministratore delegato della società Parcheggio Europa Spa Lorena Virlinzi – attraverso la creatività dei ragazzi abbelliremo un angolo della città che per diverso tempo è rimasto chiuso  e abbandonato. Per realizzare tutto questo abbiamo assegnato la direzione artistica dell'evento a Turi Greco, che ha coinvolto decine di artisti disposti a esprimersi liberamente per regalare un assaggio della propria arte ai cittadini. Tutto questo sarà possibile anche grazie alla sensibilità mostrata dai fornitori, che con il loro contributo hanno sostenuto l'operazione "Art Park"».

Gli street artist – chiamati a raccolta attraverso facebook – reinterpreteranno lo spazio urbano, attraverso una ricerca estetica e una differente prospettiva, producendo messaggi positivi da regalare a tutti coloro che ogni giorno percorrono la strada che porta verso il mare. Dopo due giorni di lavoro i pannelli verranno posizionati "in notturna" (giovedì dalle 23 alle 4 del mattino) lungo la rete e presentati venerdì 5 agosto durante la conferenza stampa che si terrà in piazza Europa alle ore 10.30 (di fronte al Bar Epoca), alla presenza del sindaco del Comune etneo Raffaele Stancanelli, dell'assessore ai Lavori Pubblici Sebastiano Arcidiacono e del presidente della II Municipalità Alessandro Condorelli. Ma le performance proseguiranno per tutto il week end: sabato 6 agosto, infatti, dalle 18.30 alle 20.00 verranno chiamati a raccolta i bambini attraverso la musica per l'infanzia, mentre dalle 21.30 fino alle 23 si ballerà in piazza con Nico Libra e Ignazio Bandieramonte. Anche domenica sarà una giornata di festa: in programma alle 21.30 lo spettacolo di ballo popolare con la Compagnia DanzaTaranta di Margherita Badalà. 

30 luglio 2011

Mostra di Luigi De Giovanni

LUIGI DE GIOVANNI 

Objects – oggetti

Opere per raccontare il tempo

6 agosto / 3 settembre 2011

Inaugurazione: sabato 6 agosto - ore 19.00

Studio "Sutta Le Capanne Du Ripa"

Specchia LECCE

Cell.3292370646

La personale di Luigi De Giovanni è  organizzata da

Il Raggio Verde edizioni ed eventi d'arte

info: 339.4038939   

www.ilraggioverdesrl.it

info@ilraggioverdesrl.it

http://www.degiovanniluigi.com/

Objects – oggetti

Opere per raccontare il tempo

Oggetti che segnano il tempo nelle tracce del loro uso, nella storia della tecnologia e dell'arte. Primordiali e dell'ultima generazione si confrontano, nelle opere recenti di Luigi De Giovanni, in un dialogo di continuità e di pari dignità. Pinze, tenaglie e forbici, leve del progresso, si riflettono nell'iPad e nei televisori al plasma colorandosi di funzionalità mai superate. L'umiltà e la semplicità dell'utilizzo dei primi diventa continuità nello sviluppo dei secondi: segnando l'evoluzione.

E' partendo da questo che l'artista fa un'analisi del suo uso degli strumenti classici della pittura per narrare di oggetti che descrivono del mondo di oggi e di quello di ieri. Afferma che l'arte è una ed è legata sia alla competenza tecnica sia alla ideazione creativa, anche nelle rappresentazioni digitali, performative, nonché nelle installazioni. Ecco perché lui non disdegna le moderne espressioni, anzi le riconosce come proprie, soprattutto, in momenti che richiedono, per i suoi discorsi, la partecipazione di molte persone per arrivare, quando è per lui necessario, a performance e installazioni, che diventano racconti o denunce.

Nel mondo dell'artista la pittura è basilare; è nei paesaggi, nelle figure, nelle nature morte o meglio "vive" di fiori recisi o nell'informale con uso di jeans (presenti anche in questa mostra come supporto delle sue descrizioni), che ha significato il suo narrare interiore del tempo che passa. Le opere "Dalle leve all'iPad" rappresentano il discorso dell'oggi, dove l'uomo, in una follia totale, tende a negare il passato come superato e inutile per affermare un presente senza radici ma di apparenze.

                                                                            Francesca Paba

venerdì 29 luglio 2011

BIOTOS a COLLESANO: ENTES mostra scultura-pittura di Justo Zafrilla & Miguel Angel Escoín




Il Centro Culturale βιοτος

ha il piacere di invitare la S.V.

Sabato 30 luglio alle ore 19.00

presso il

Complesso Monumentale di Santa Maria di Gesù

(Piazza Santa Maria di Gesù - Collesano - PA)


all'inaugurazione della mostra

ENTES

a cura di
Marco Pomara


sculture e tele

di

Justo Zafrilla & Miguel Angel Escoín




La mostra, resa possibile grazie al contributo degli sponsor, sarà visitabile sino al 20 agosto,
lun-mer-ven dalle ore 09.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30
,
mar-giov dalle ore 09.30 alle ore 12.30
sab-dom dalle ore 15.30 alle ore 18.30

Ingresso libero


Due artisti spagnoli, uno scultore e un pittore, di buona fama ed alto livello artistico, provenienti entrambi dal sud della Spagna, e precisamente da Yecla (Murcia) e da Villena (Valencia), circa 4 anni fa, nel 2007, armati di zaino e sacco a pelo, iniziano il loro viaggio in Sicilia, incuriositi dal fenomeno del racket ed affascinati dall'esperienza della lotta alla mafia.
L'intero viaggio, infatti, è stato caratterizzato dai frequenti incontri con la gente, da cui venivano fuori il più delle volte interminabili discussioni dalle quali si avvertiva la necessità di cambiamento ma soprattutto il bisogno recondito di parlare.
Nasce così in loro l'ispirazione che li porta a realizzare opere che riuscissero a parlare alla gente e che nel contempo potessero analizzare dal punto di vista antropoligico e sociologico le ragioni di tale e tanta rassegnazione.
Zefrilla ed Escoín, benchè non siciliani e quindi non vivendo sulla loro pelle la sofferenza di una società condizionata, non riescono ad accettare l'idea che un intero popolo non solo non si ribelli ad un'imposizione simile, ma addirittura, al contrario, cerca quasi di normalizzare il fenomeno, di giustificarlo agli occhi dello "straniero" di turno.
Cercano di spiegarsi e di comprendere le ragioni che possano celarsi dietro la strutturazione e l'orchestrazione di un sistema così capillare come il racket, ma non vi riescono.
Iniziano un percorso di ricerca ed analisi che investighi attraverso l'elaborazione delle loro opere le cause del pizzo, della legittimazione della richiesta imposta ed il fondamento logico dell'accettazione dimessa e passiva.

Entes pertanto è molto di più di una mostra, è un progetto itinerante che si propone da subito come sprone per i Siciliani, come spunto di riflessione esistenziale.
Le sculture di Zafrilla "sacan la lengua" all'ingiustizia in un duplice senso: deridere l'uomo (se uomo si può chiamare...!) che, nella propria convinzione di onnipotenza, crede di essere legittimato dalla triste legge del più forte ad imporre la propria logica ed incitare il popolo siciliano a non tenere la bocca cucita ma uscire la lingua e "levantar su grita de libertad"!
Le tele di Escoín vogliono offrire a chi vi si approccia il giusto momento di riflessione sulla prospettiva, che non c'è solo il nero della morte e della sofferenza nella propria vita in terra di Sicilia, ma al contrario i colori della vita, ispirati dai paesaggi mediterranei che si riscontrano nella Playa di San Pedro così come in quelle della meravigliosa Trinacria.

Che due artisti spagnoli portino la propria arte a Palermo non desta scalpore, ma che siano proprio due spagnoli a venirci a parlare dell'ingiustizia portata in grembo da un sistema sociale che produce tra le altre cose un fenomeno truce come il pizzo risulta essere dirompente. E se poi ad esprimere l'indignazione che naturalmente dovrebbe conseguire ad un fatto umano come questo sono la pietra scolpita e le tele trasformate in arte risulta ancora più incisivo e toccante.

Il progetto Entes è inserito in un contesto espositivo itinerante che percorrerà tutte le province siciliane, per poi passare al resto d'Italia prima di approdare tra il pubblico spagnolo.



βιοτος Cultura & Eventi
091-323805
centroculturalebiotos@gmail.com




MOSTRA PERSONALE CRISTIANA PACCHIAROTTI_ATELIER D'ARTE BLU MONDE_6 AGOSTO 2011

Si apre sabato 6 agosto 2011 presso Blu Monde Atelier d'Arte, in Via A.Vespucci 25, a Osteria Nuova (Ri), Declinazioni, la mostra personale di Cristiana Pacchiarotti, a cura di Barbara Pavan, promossa da Studio7.it. 

La mostra si compone di una serie di lavori dell'artista romana in cui le calzature, soggetto prediletto delle sue tele, simbolo per eccellenza di femminilità, subiscono un'ulteriore maturazione stilistica. Un percorso che parte dalle opere iperrealiste, in cui il soggetto era  confinato negli spazi dell'unicità, fino alle ultime in cui si fa strada nell'armoniosa confusione di altre molteplici forme: è la serie delle textures, dove emerge una sobria rappresentazione del rapporto tra spazio pulsante e oggetto peculiare. Una simbiosi feconda tra movimento e immagini. La serie dei cumuli, nella loro essenzialità rappresentano il divenire quale ineluttabile incontro di inquietudini e contraddizioni. 

La mostra rimarrà  aperta fino al 24 settembre 2011.  

Cristiana Pacchiarotti, nata a Roma nel 1970, si diploma in arte al I Liceo Artistico di Ripetta a Roma e successivamente si laurea in Architettura a Valle Giulia, presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Attualmente vive e lavora a Roma. Tra le principali mostre recenti: (2011) Rieti, Studio7 Arte Contemporanea, Texture, personale, a cura di Barbara Pavan; Rieti, Libreria Moderna, Festival Biennale del Giallo e del Noir, Giallo e dintorni, a cura di Barbara Pavan, con il Patrocinio di Provincia di Rieti, Fondazione Varrone, Sabina Universitas, collettiva, catalogo; Milano, Circuiti Dinamici, Galleria L'Acanto e Galleria Zamenhof, collettiva, Microalquadrato, a cura di Anna Epis e Aldo Torrebruno, catalogo; Cava de' Tirreni (SA), personale, Ceci n'est pas une chaussure, a cura di Monnalisa Salvati; (2010) Anversa (Belgio), Spazio Zzip, Mixed emotion, a cura di Marc Ghinee, collettiva; Roma, Galleria Minima Arte Contemporanea, Untitled, a cura di Costanzo Costantini, collettiva; Rieti, Studio7 Arte Contemporanea, Twelve, a cura di Barbara Pavan, collettiva; Locarno (Svizzera), 36Mazal Contemporary, White, a cura di Barbara Pavan, collettiva, catalogo; Roma, Galleria Minima Arte Contemporanea, La moda dell'invisibile, a cura di Mario Tosto, collettiva ; Donoratico (Li), Galleria Merlino e Galleria Mercurio Arte Contemporanea, Il muro di Merlino, a cura di Gianni Costa, collettiva, catalogo; Torino, Palazzo Bertalazone, Behind, a cura di Barbara Casalaspro, collettiva; Rivodutri, (Ri), Tenuta Due Laghi, Madamadorè, a cura di Barbara Pavan e Luca Arnaudo, con il Patrocinio di Comune di Rivodutri, collettiva, catalogo; Premio Roma : 1° Premio  - mostra collettiva, pubblicazione rivista; Premio Sinestesie: opera selezionata – mostra collettiva, pubblicazione catalogo; Premio Celeste: opera selezionata – pubblicazione catalogo; Premio  Infonopoli "Io e l'altro": opera selezionata – pubblicazione catalogo 

 

Scheda tecnica: 

Titolo:     Declinazioni

            Artista: Cristiana Pacchiarotti

A cura di Barbara Pavan

Date:     6 agosto 2011 – 24 settembre 2011

Sede espositiva:   Blu Monde _ Atelier d'Arte Contemporanea

               Via A.Vespucci 25

               Osteria Nuova di Poggio Moiano (Ri),

giovedì 28 luglio 2011

MOSTRA PERSONALE LUBOTT_STUDIO7 ARTE CONTEMPORANEA_6 AGOSTO 2011


COMUNICATO STAMPA 

Studio7 Arte Contemporanea, Via Pennina 19, a Rieti inaugura sabato 6 agosto 2011, alle ore 19.00, la mostra personale di LuBott, Un chiodo fisso per l'arte, a cura di Barbara Pavan. 

'Chiodi per descrivere. Chiodi per dire. Chiodi per scavare e capire. Chiodi per evocare l'esistenza. Insomma: chiodi quale nuovo ed inedito linguaggio di comunicazione, ultima frontiera dell'arte.

Questa, in sintesi, la felice intuizione di LuBott, che hanno ripensato uno degli attrezzi del lavorare di fatica e creatività, come punta di pennello da intinger nella vita, per potergli dare forma e rappresentarla, ponendosi in bilico tra gioco e provocazione. Ovvero che hanno recuperato, ri-forgiato, piegato, allungato, modellato, piantato, colorato, fotografato, stampato e riprodotto chiodi, fondendoli in assemblaggi armonici con altri materiali di scarto della quotidianità, ma di cui la pellicola è la onnipresente protagonista, per interpretare, secondo il loro peculiare angolo ottico, punto d'approdo di fantasia ed inventiva, la società ed i suoi cambiamenti. Cioè, un presente ed un futuro che, se non sono rosei come in "Fragile Nero", o appassionati come "Un chiodo fisso per Monna Lisa", sono comunque frutto dell'ottimistica consapevolezza di una palese ambivalenza.' (Tania Belli, dal testo critico del catalogo della mostra EspaceArt_Nice) 

LuBott è l'acronimo  derivato  dalle iniziali dei cognomi di Gianfranco Lunardo e Maria Bottari. I due artisti lavorano sotto questa sigla da alcuni anni, si sono occupati a lungo di  fotografia etnografica collaborando periodicamente con l'Università della Calabria, Centro Interdipartimentale di Documentazione Demo-Antropologica. Quasi tutti i lavori sono stati esposti in mostre personali e collettive, e nel 2003 nell'ambito del Festival Internazionale di Fotografia di Roma. Tra le mostre recenti segnaliamo: (2011) Terni, Met, FOTOGRAFIKA VOL.3, a cura di Barbara Pavan, in collaborazione con Galleria Il Canovaccio, collettiva, catalogo; Rieti, Libreria Moderna, GIALLO E DINTORNI, a cura di Barbara Pavan, collettiva nell'ambito del Festival Biennale del Giallo e del Noir, Promosso e patrocinato da Provincia di Rieti, Fondazione Varrone e Sabina Universitas, collettiva, catalogo; (2010) Rieti, Galleria Fotografica Lungovelino, BIKERS, a cura di Barbara Pavan, personale, catalogo; Rivodutri (Ri), Tenuta Due Laghi, AQUAE, a cura di Luca Arnaudo e Barbara Pavan, con il Patrocinio di Provincia di Rieti e Comune di Rivodutri, collettiva, catalogo; Rieti, Studio7 Arte Contemporanea, INDEX, a cura di Barbara Pavan, collettiva; (2009) Cavalese (Tn), Centro di Arte Contemporanea, Palazzo Firmian, ISOLINA E LE ALTRE, a cura di Barbara Pavan, con il Patrocinio di Provincia Autonoma di Trento, Comune di Cavalese, APT Fiemme e Fassa, collettiva, catalogo; Ravenna, Seconda Circoscrizione, ISOLINA E LE ALTRE, a cura di Barbara Pavan, con il Patrocinio di Regione Emilia Romagna, Provincia e Comune di Ravenna, collettiva; Nizza, Francia, Foire Internazionale de Nice, Palais des Expo, ESPACE ART , Patrocinio CCIAA di Rieti e Camera di Commercio Italiana a Nizza, collettiva, opere in catalogo; Roma, Galleria Montoro Arte Contemporanea, KAPPA 100%, collettiva a cura di Barbara Pavan 

Scheda tecnica: 

Titolo:     Un chiodo fisso per l'arte

Artisti:     LuBott

            A cura di Barbara Pavan

Inaugurazione:   sabato 6 agosto 2011   ore 19.00

Date:     6-19 agosto 2011

Sede espositiva:   Studio7 Arte Contemporanea

               Via Pennina 19 – 02100 Rieti

Orari:      giov_ven_sab  18-20

Info:      mob.320.4571689 e-mail studio7artecont@gmail.com


lunedì 25 luglio 2011

Percezioni d’ arte. Luigi Magistrali e Giuseppe Kramer Badoni


INVITO - SAVE THE DATE
"Percezioni d'arte"

Mostra degli artisti
Luigi Magistrali e Giuseppe Kramer Badoni


  1 agosto 2011 ore 18.00
Italy Comune di Oltre il Colle (BG) in via Grimoldi

Siamo lieti di invitarvi il prossimo 1 Agosto alle ore 18.00, presso la sede del Comune di Oltre il Colle (BG) in via Grimoldi, alla mostra Percezioni D'Arte degli artisti Luigi Magistrali e Giuseppe Kramer Badoni.


Un viaggio per luoghi simbolici disparati, intrisi di archetipi nel quale si viene proiettati in un dialogo continuo con l'anima. Lo scenario di Percezioni d'Arte, un titolo felice che rappresenta il lungo viaggio ma anche la nuova fase in cui gli artisti si trovano attualmente, effettivamente alla ricerca di nuovi spazi da cui ripartire, attraverso momenti di pausa e riflessione. Un tempo i luoghi erano al centro dell'interesse del pittore, adesso l'uomo diventa così ingombrante da non poter più essere ignorato e con il suo ego, il suo dolore e la sua storia talmente grande invade la scena con un velo di grigiore che indica la sua inquietudine, il passaggio attraverso una dolorosa consapevolezza dei propri limiti e delle proprie terrene possibilità. I protagonisti delle opere ricercano qualcosa, passano per caso nella tela del pittore, filmati dal suo obiettivo, per riprenderne i movimenti più spontanei e, a volte, nascosti.

Comunicato e testo critico allegati.

R.S.V.P.


UFFICIO STAMPA
Sonia Bonvini
+ 39 366 3092351

TESTO CRITICO: a cura di Giacomo Momo Gallina
giacomo@arte20group.com


TITOLO: Percezioni D'Arte

ARTISTI: Luigi Magistrali e Giuseppe Kramer Badoni

DURATA: dal 1 agosto al 20 agosto 2011

SEDE: Italy Comune Oltre il Colle (Bergamo)
Sede comunale via Grimoldi

INFO: tel. +39 3383815945
kikapavesi@libero.it



ZAELIA BISHOP. ALLA GLORIA DEL NULLA. Dal 29 luglio al 4 settembre @ PERFECT NUMBER, SPONGE LIVING SPACE, PERGOLA (PU)



ZAELIA BISHOP /// ALLA GLORIA DEL NULLA

UN'INSTALLAZIONE A CURA DI FRANCESCO PAOLO DEL RE

29 LUGLIO / 4 SETTEMBRE 011

@ PERFECT NUMBER, SPONGE LIVING SPACE, PERGOLA (PU)


Un cerchio magico, un omaggio alla dissoluzione del tempo, una concrezione di ossessioni: nell'ambito della seconda edizione del progetto "PERFECT NUMBER - 9 artisti, 9 curatori, 9 stanze, 9 project room, 9 personali", ospitato dal 29 luglio al 4 settembre 2011 negli spazi di Sponge Living Space a Pergola (PU), Zaelia Bishop propone l'installazione intitolata "Alla Gloria del Nulla", a cura di Francesco Paolo Del Re.

"Immaginiamo un giardino - scrive il curatore Francesco Paolo Del Re -, il recinto di un gioco di bambini. Lasciati liberi di muoversi, i bambini giocano al centro dello spazio e non si spingono mai fino ai bordi del giardino. La Gloria del Nulla che Zaelia Bishop vagheggia è misurata nel flusso di energia mentale e simbolica che si mette in movimento nel momento in cui si visualizza il differenziale tra lo spazio del gioco e lo spazio del giardino in cui non si osa giocare. Ha a che fare con il Tempo Perduto: è scrigno di sangue, lacrime, sudore, sospiri, urla, biglie colorate, lettere strappate… Comporta lo sperpero di un vasto apparato di parafernalia al fine di raggiungere un traguardo agognato (un luogo o una persona), ma impone sin dall'inizio al protagonista del gioco (come una Sposa che si impegna a portare con sé nell'impresa tutto, anche i beni che non fanno parte della sua dote) la precisa consapevolezza che ogni sforzo compiuto sarà insufficiente per arrivare alla fine del viaggio intrapreso".

Dal soffitto dello spazio espositivo di Sponge Living Space, Zaelia Bishop sceglie di far calare una serie di elementi sospesi per mezzo di fili sottili intrecciati, simili a capelli. Altri reperti ingemmano pavimento e pareti. "Elementi naturali - spiega il curatore - vegetali o animali, armati di disidratata pericolosità, concrezioni fossilizzate di un tempo immemore, nodi di parole per carteggi afasici, argini in cui è stato lasciato scorrere il fiume della memoria fino a non trattenere più l'eco di un'acqua, memoria che si sclerotizza in un lacerto fotografico, in una congettura biografica, nella sbiaditura di una passione, ansito di un futuro passato".

 

PERFECT NUMBER: 9 artisti, 9 curatori, 9 stanze, 9 project room, 9 personali

Luogo: Sponge Living Space, via Mezzanotte, 84 – 61045 Pergola (PU)

Coordinamento e comunicazione: Sponge ArteContemporanea

Inaugurazione: venerdì 29 luglio ore 15:30

Periodo: 29 luglio – 4 settembre 2011

Info: +39 339 4918011, +39 339 6218128, pressoffice@spongeartecontemporanea.net www.spongeartecontemporanea.net

 

PERFECT NUMBER è un progetto che coinvolge 9 artisti e 9 curatori in 9 stanze.

Un evento al plurale di declinazione dello spazio, versatile e mutevole, di proporre un confronto di linguaggi e di strategie espositive, di dialogo intersoggettivo, di libertà progettuale.

Gli spazi di Sponge living Space saranno invasi, sovvertiti e ripensati criticamente da 9 artisti, in relazione dialettica e reciproca con un curatore.


Partecipano al progetto:

Laura Baldini, a cura di Roberta Ridolfi

Alessandra Baldoni, a cura di Cristina Petrelli

Zaelia Bishop, a cura di Francesco Paolo Del Re

Claudia Gambadoro, a cura di Daniele De Angelis

Alessandro Giampaoli, a cura di Claudio Composti

Andrea Guerzoni, a cura di Corrado Premuda

Serena Piccinini, a cura di Viviana Siviero

Ruangrupa, a cura di Davide Quadrio

Ljudmilla Socci, a cura di Francesco Benedetti


Un evento in cui i lavori artistici si pongono in relazione attiva e propositiva con lo spettatore e lo spazio fisico attraverso il medium del discorso critico ed espositivo dei curatori coinvolti. Attivando il pensiero attraverso relazioni esposte e proposte.


martedì 19 luglio 2011

Archè futura 2011

COMUNICATO STAMPA
Arché futura 2011
Chiesa Santa Caterina
Lipari (ME)
30/07-30/09

Operi di Gianfranco Anastasio, Tomaso Binga, Renata Boero, Gianfranco D’Alonzo, Marcello Di Donato, Emilio Isgrò, Luca Maria Patella / Rosa Foschi, Natale Platania, Giuseppe Puglisi, Marco Nereo Rotelli, Piero Zuccaro / Donatella Capraro

Si tratta di opere frutto di ricerche linguistiche differenti, realizzate da protagonisti dell’arte contemporanea italiana, appartenenti a varie generazioni.
Il programma coinvolgente dell’iniziativa prevede una riflessione sul concetto di identità culturale e sulla nozione di origine. Del resto, scrive in catalogo il curatore della rassegna, Giuseppe Frazzetto, “L’origine è la meta. È una delle più suggestive parole d’ordine della modernità. Manifesta e segreta, nella sua evidenza: ciò verso cui si tende è ciò che fonda il movimento, la ricerca, la tensione verso il futuro. […] Le opere proposte esemplificano momenti assai diversi della tensione verso un presente che alluda al futuro. […] Di volta in volta questa evidenza elusiva si esibisce nella luce, nel segno, nella scrittura mentalizzata, nell’analisi delle nuove tecnologie e nello scavo di quelle più antiche come la pittura, nella fotografia e nel gesto di danza, nel colore e nel rigore geometrico”.In implicito riferimento anche alle suggestioni di un’isola del Mediterraneo dalle antiche tradizioni, le opere di Arché futura, di elevatissima qualità artistica, ripropongono dunque riflessioni su alcune delle questioni fondanti del nostro presente inquieto, costruito sul confine fra l’ancestrale e il futuribile.

All’inaugurazione della rassegna, Sabato 30 luglio 2011 (ore 19.00) nella Chiesa di Santa Caterina di Lipari, interverranno Daniele Tranchida (Assessore del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, Regione Siciliana); Mariano Bruno (Sindaco di Lipari); Umberto Spigo (Direttore del Parco Archeologico delle Isole Eolie, di Milazzo, Patti e Comuni Limitrofi); Maurizio Spina (Università degli Studi di Catania Darc - Facoltà di Ingegneria); Marina Arena (Università Mediterranea di Reggio Calabria - Facoltà di Architettura); Giovanna Cirino (giornalista-museologa); Michele Benfari (Dirigente del Museo Archeologico Eoliano Luigi Bernabò Brea); Giuseppe Frazzetto (critico d’arte); Eleonora Cacopardo (Presidente Associazione Culturale ArteAlta), nonché molti fra gli artisti invitati.
Arché futura è un evento patrocinato da Regione Siciliana, Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo; Regione Siciliana, Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana; Comune di Lipari; Il Circuito del Mito 2011“Sicilia, mito in un’isola di luce”, Unione Europea; Po Fesr, Sicilia 2007/2013; Parco Archeologico delle Isole Eolie, di Milazzo, Patti e Comuni Limitrofi; Associazione Culturale ArteAlta.




_________________________
Ufficio Stampa
4aMedia
4amediapress@gmail.com

domenica 17 luglio 2011

Arte. FRANCOISE CALCAGNO ART STUDIO CULLANDO UN SOGNO

FRANCOISE CALCAGNO ART STUDIO

VENEZIA – Campo del Ghetto Nuovo 2918 

CULLANDO UN SOGNO

Albina Dealessi – Nadia Presotto 

MOSTRA D' ARTE CONTEMPORANEA 

Dal 20 agosto 2011 inaugurazione ore 18.30

Al 3 settembre 2011 

Orari:

dal martedì  al sabato dalle 15 alle 19 

tel. 339.1134786 

Ingresso libero 

S' inaugura sabato 20 agosto alle ore  18.30 la mostra di pittura "Cullando un sogno", con due artiste residenti in Conzano (AL): Albina Dealessi e Nadia Presotto.

"Cullando un Sogno" è una mostra itinerante che approda a Venezia, in concomitanza con la 54° Biennale d' Arte, presso la Galleria Françoise Calcagno Art Studio al Campo del Ghetto Nuovo, dopo le tappe di Lu Monferrato (Galleria La Nisolina e Museo San Giacomo), Biella presso lo Spazio gelsoMerlino, Alessandria- Museo Etnografico, e Villa Serra di Sant'Olcese (GE).

Le due artiste presentano i loro ultimi lavori, realizzati con i colori ad olio, che trasportano il visitatore in un viaggio fantastico tra Landscapes e Cityscapes.

Nelle tele di Albina Dealessi il colore, spesso come vuole la spatola ed intenso per il piacere della materia, crea sovrapposizioni che  rimandano ad immagini di irreali paesaggi, nei quali il cielo e la terra che si incontrano con l' acqua, emergono ovunque ed il confine tra le forme e le ombre è sempre più distante.

Nadia Presotto, ideatrice del progetto artistico, presenta i paesaggi metropolitani, Cityscapes appunto, nati dall' unione tra il linguaggio figurativo e quello astratto. "Con il suo lavoro tende a determinare un superamento della comune interpretazione di paesaggio e con l' azione artistica si colloca fuori dagli schemi tradizionali" (E.Mazzotti).

Le due artiste hanno partecipato, oltre alla mostra itinerante "Cullando un Sogno" a numerose rassegne espositive in varie città italiane (Torino, Genova, Milano, Roma, Messina, Casale M.to, Reggio Emilia, Padova…) e in Francia, a  S. Paul de Vence.

Le loro opere sono pubblicate in cataloghi e nell' Agenda degli Artisti.

L' inaugurazione sarà accompagnata da una performance della danzatrice Enrica Bordignon che  si esibirà in una danza contemporanea sperimentale, utilizzando veli colorati delle stesse tonalità delle opere in mostra, sulle suggestive note del musicista Giacomo Li Volsi, entrambi  valenti artisti di Treviso.

Informazioni utili: "Cullando Un Sogno" – bipersonale Albina Dealessi e Nadia Presotto – presso Francoise Calcagno Art Studio – VENEZIA – Campo del Ghetto Nuovo 2918 – Visitabile dal 20 agosto al 3 settembre dal martedì al sabato dalle 15 alle 19. Ingresso libero.

martedì 12 luglio 2011

A Parma tra arte e mostre

Come ogni anno, tra gli eventi a Parma programmati per la stagione estiva non potevano mancare gli appuntamenti con l'arte, la fotografia e con diverse mostre davvero interessanti. Ecco di seguito alcune date da segnare sulla propria agenda per tutti gli interessati a partecipare.

Fino al 25 luglio "Una finestra sulla Bassa". Si tratta di una mostra fotografica di Roberto Rota, nella quale protagonisti sono paesaggi senza tempo, le Terre Verdiane, la natura e i suoi elementi, in venti fotografie esposte presso la Galleria del Libro.

Fino al 31 luglio "La Voce del Ritratto". Una mostra dedicata a diverse forme d'arte, tutte però incentrate sul "ritratto" come espressione principale. Le opere sono di Eric Serafini e saranno in mostra presso Punto Arte di Confartigianato.

Fino al 31 agosto "Reverie Hill". Si tratta di una mostra personale dell'artista Valentina Corradini che si terrà presso il Punto Arte di Confartigianato. Opere che sperimentano diverse tecniche grafiche e pittoriche, dal disegno a matita agli aquerelli, dagli acrilici alle pitture ad olio, dalle incisioni alle xilografie.

Fino al 10 settembre "Fattoria". Si tratta dell'esposizione di opere creative e sperimentali di un gruppo di giovani artisti che si ispirano alla celebre Factory di Andy Warhol. La sede nella Galleria Lodi in Via Garibaldi.

venerdì 8 luglio 2011

Marche centro d' arte: mostra collettiva:


Marche Centro d'Arte
 
Inaugurazione sabato 9 luglio ore 18.00


 
Il titolo ha una doppia chiave di lettura, le Marche infatti non sono solo il punto di partenza, ma anche il punto di arrivo. Nelle intenzioni del progetto non c'è solo l'idea di mostrare la situazione artistica marchigiana ma anche quella di stimolare altri artisti a guardare questa regione come centrale: un movimento in entrata e in uscita che irradia e assorbe idee. Gli artisti marchigiani coinvolti non sono solo un'espressione locale, ma rappresentano realtà riconosciute anche all'estero.
Gli artisti che prendono parte al progetto sono 26, presentati da tre critici, espressione anche essi del territorio. 
MCdA nasce dall'incontro di tre realtà culturali della Riviera delle Palme: Cocalo's Club, Galleria Marconi e Pala Riviera, a queste si sono affiancati un gruppo di Adottanti-Mecenati che hanno creduto nel progetto e hanno lavorato attivamente per riuscire a realizzarlo. Durante l'inaugurazione sarà presentato il video documentario su Arte Pollino (associazione culturale).


I tre critici chiamati a presentare gli artisti sono: Simona Angelini, Dario Ciferri, Cristina Petrelli.


Gli artisti che partecipano a MCdA sono: Gianluigi Antonelli, Alessandro Baronciani, Marco Bernacchia, Luca Caimmi, Daniele Camaioni, Roberto Cicchinè, Paolo Consorti, Giulia Corradetti, Gianluca Cosci, Rocco Dubbini, Daniele Duranti, Armando Fanelli, Chiara Francesconi, Giovanni Gaggia, Francesca Gentili, maicol e mirco, Carla Mattii, Sabrina Muzi, Franco Nardi, Niba, Giorgio Pignotti, Gabriele Silvi, Rita Soccio, Giovanni Termini, Mario Vespasianie Rita Vitali Rosati. 



in allegato opera di Mario Vespasiani: Sirenae - 30x42 cm tecnica mista su carta - 2011


Mario Vespasiani: Con le diciannove opere presentate dentro scatole specchianti, Vespasiani affronta il tema del volto femminile sospeso in quella quarta dimensione a lui cara, nel tempo come nel CORPO, nello spazio e negli SGUARDI. 

Se un'antica metafora vuole che nel temerario navigare gli uomini trovino virtù e conoscenza e che là sullo spaesante MARE, lontano dalla terraferma e dalle proprie legge, meglio comprendano la loro esistenza e il loro DESTINO, allora la NAVIGAZIONE in quel suo fluttuare tra ARIA e ACQUA, conduce sia agli ABISSI come verso i CIELI STELLATI. 

Dove le donne ritratte prendo le sembianze di SIRENE, immobili e magnetiche che cantano di PASSIONI e richiamano PRESAGI. 

Una riflessione sul concetto di dilatazione del fattore spazio-temporale, di collasso del transitorio, ma anche di MUTAMENTO fisico e mentale, che spinge ad intraprendere un viaggio, nella prospettiva della sostituzione di un territorio noto e conosciuto con un altro ignoto. 

VIAGGIO dunque come allontanamento dalla communitas e sospensione dell'identità sociale, come modello esperenziale incentrato sul sondaggio dei propri limiti. 

NAUFRAGIO come abbandono di sé nello spirito, come il rischio del PIONIERE che abbandonando le terre già conquistate si apre ad altre esperienze, a volti e a mondi sconosciuti. 

Se un tempo erano le Pleiadi a fornire un fondamentale punto d'orientamento in mare aperto, ora questi sguardi come lucciole, vogliono ILLUMINARE IL BUIO e richiamare le IMPRESE AUDACI dei grandi esploratori o di chi in ogni opera prova ad andare oltre, spostando più in là il proprio confine. 

Donne solitarie che incantano il navigatore e nella loro aura di seduzione e di mistero, leggere e sfuggenti come pesci lo attirano, meravigliano e poi abbandonano alla deriva dei moti dell'animo, tra azione e contemplazione, tempesta e quiete.




"Mentre la realizzazione di MCdA procedeva, ci si rendeva conto che la sua caratteristica più importante era l'essere una rete, di essere formato cioè da una serie di nodi che mettevano in relazione tra loro, conoscenze, esperienze, passioni, professionalità. Una caratteristica che è emersa anche quando noi critici ci siamo trovati a discutere con gli organizzatori sui testi per la mostra. A noi è sembrato naturale farli rientrare in quest'ottica, cercare insomma di far emergere il lavoro dell'artista attraverso un processo di discussione, che ne evidenziasse idee, percorsi di ricerca, temi. Uno scambio che vorremmo crescesse anche al di fuori della forma scritta tradizionale, in modo da aprire questo scambio critico-artista anche a fruitori di arte, collezionisti, visitatori. Il sistema più semplice ed efficace per ottenere questo risultato ci è sembrato l'utilizzo di internet, postando e facendo sviluppare i testi, sul sito ufficiale della manifestazione (http://mcda.cocalosclub.it) sul blog della Galleria Marconi (http://galleriamarconicupra.blogspot.com) e sui nostri stessi blog (http://diaridalcontemporaneo.blogspot.com - http:// nudicomevermi.blogspot.com). Nelle nostre intenzioni vorremmo sviluppare questa sezione anche su Facebook. Vorremmo che le persone intervenissero, per far crescere le nostre esperienze, il dialogo con gli artisti e l'avvicinamento all'arte contemporanea. MCdA cerca di offrire un approccio diverso alla cultura, non più calata dall'alto, ma che emerge da un rapporto di tanti soggetti che lavorano con lo scopo di far crescere un territorio". (i critici)

Durante il periodo dell'Expò saranno presentati una serie di eventi collaterali.


Scheda tecnica
testi: Simona Angelini, Dario Ciferri, Cristina Petrelli.
Ufficio stampa: Giuseppina Pica – Cocalo's Club
fotografia: Marco Biancucci http://www.fforfakecv.it/ 
web: http://mcda.cocalosclub.it/

Periodo: dal 9 luglio al 30 agosto
orari: 18.30 - 23.30

spazi: 
Pala Riviera 
Via Paganini, 10 
San Benedetto del Tronto (AP)
0735.395153 
mail: info@palariviera.it
 
 
info
Cocalo's Club
mcda@cocalosclub.it

Galleria Marconi di Franco Marconi
C.so Vittorio Emanuele, 70
63012 Cupra Marittima (AP)
tel 0735778703
e-mail galleriamarconi@vodafone.it

mercoledì 6 luglio 2011

CorrieredelWeb: nuovo regolamento per pubblicare comunicati e news


COME PUBBLICARE LE NOTIZIE SUL NEWS-BLOG NETWORK DI
WWW.CORRIEREDELWEB.IT


(ANCHE CON L'INVIO DI UNA SEMPLICE EMAIL!)

(Aggiornamento al 6 luglio 2011)

1) scegli il news-blog tematico che meglio corrisponde all'argomento della tua notizia (se non lo trovi puoi inviarcelo via email a corrieredelweb -at- gmail.com e/o suggerirci la realizzazione di un nuovo newsblog sul tema di tuo interese).

2) inviaci una richiesta di accredito stampa indicando il blog in cui desideri avere libero accesso
3) Quando riceverai un email dal titolo "sei stato invitato ... dalla Redazione del CorrieredelWeb.it" (in caso di mancato recapito, avvisaci!), sarai pronto per entrare nella nostra community.
Per accettare l'invito clicca sull'url presente nel messaggio di accredito.
Se hai già un Account di Google vai su Blogger.com, inserisci il tuo indirizzo email con tua password, e decidi il tuo nome visualizzato.
Se non hai un Account di Google troverai nell'invito/accredito le semplici spiegazioni per crearlo. Attenzione: un errore comune è di andare subito a riempire i campi di "crea un nuovo blog": non ti serve alcun blog per pubblicare sul newsblog network del CorrieredelWeb.it!

News network del CorrieredelWeb.it





Per migliorare sempre più le digital relations ed il web article marketing, oltre a realizzare il Nuovo CorrieredelWeb, la strada che abbiamo intrapreso è quella di segmentare le notizie in news-blog dedicati a specifici argomenti.

E così abbiamo da tempo abbiamo lanciato e si sono affermati diversi blog tematici.

TuttoFiere Tutto sul mondo delle manifestazioni fieristiche con focus su quelle italiane. Esposizioni, convegni, presentazioni, nuove iniziative, mostre, eventi.

TuttoMostre Tutto sul mondo delle mostre culturali e artistiche, vernissage, esposizioni. L'arte e la cultura in tutte le loro manifestazioni: pittura contemporanea e storica, scultura, fotografia, ecc

TuttoFormazione Formazione per trovare occupazione, sviluppare la propria professionalità e trovare nuove opportunità di lavoro. Master, corsi proposti da università, scuole di alta specializzazione. Segnalazioni di stage e borse di studio.

TuttoTeatro Tutto sulllo mondo del teatro: spettacoli, musical, eventi, corsi di recitazione, laboratori teatrali, inviti alle prime per la stampa

TuttoDisco Tutto sul mondo della musica nei suoi diversi generi. Locali, tendenze, nuove produzioni, dj, eventi.

TuttoPoesia Tutto sul mondo della poesia e della letteratura. Libere composizioni, concorsi nazionali e locali. Presentazioni ed eventi culturali

TuttoICT Tutto sul mondo dell'Information & Communication Technology. Telecomunicazioni fisse e mobili, hi-tech, new media, Internet, web 2.0

TuttoFotografie La Comunicazione e l'informazione attraverso l'uso di immagini e fotografie. Inoltre tutte le presentazioni di mostre e corsi fotografici.

TuttoTurismo Tutto sul mondo del turismo: località, itinerari, alberghi, hotel, agriturismi, camping, bed & breakfast, villaggi turistici, tour operator. Offerte promozioni, proposte per le vacanze ed il tempo libero. ATTENZIONE: vista l'enorme richiesta, solo per questo blog il servizio attualmente non può più essere a titolo gratuito. Possiamo dare visibilità solo ad eventuali sponsor.
  • E' possibile chiedere un accredito stampa sino al 31/12/2011 facendo una donazione di 200,00 euro tramite paypal.
  • Si può avere la pubblicazione di un comunicato stampa con un'immagine e un link, previa donazione via paypal di 25,00 euro.
  • E' possibile pubblicare un banner sino al 31/12/2011 con donazione tramite paypal pari a 300,00 euro.

TuttoArredamento Tutto sul mondo del design e della progettazione degli arredi da interno ed esterno

OggiArte L'arte e la cultura in tutte le loro manifestazioni: pittura contemporanea e storica, scultura, ecc

MilanoNotizie Tutte le notizie sul Comune di Milano e il suo hinterland. Politica, Cultura, Ambiente, Mobilità, Eventi, Infrastrutture e Trasporti, Urbanistica, Tempo libero, Ecopass, verso l'Expo 2015 e tutte le notizie aziendali a carattere locale

Eco-Sostenibile La sostenibilità declinata a 360° gradi: ambiente, energia, mobilità, turismo, bioedilizia e urbanistica, innovazione e sviluppo, produzione e consumi. Iniziative, progetti, studi, rapporti, convegni, mostre, fiere, eventi. Per un mondo a misura del pianeta Terra.

TuttoDonna L'informazione al femminile.

TuttoNormativa Aggiornamenti normativi, consulenze, pareri, commenti sulle nuove Leggi nazionali ed Europee.

Il Comunicato Stampa per ogni tipo di cs da inviare con il semplice invio di un'email senza necessità di accrediti.

ATTENZIONE E' ASSOLUTAMENTE
VIETATO:
  • POSTARE UNA NOTIZIA IN UN BLOG CHE NON TRATTA L'ARGOMENTO DEL COMUNICATO STESSO (DIVIETO TASSATIVO PER OGNI TIPO DI NOTIZIA A CARATTERE ESCLUSIVAMENTE PROMO-PUBBLICITARIO E NON INFORMATIVO)
  • POSTARE LA STESSA NEWS SU PIU' BLOG DEL NETWORK DEL CORRIEREDELWEB.IT.
NON SONO AMMESSE VIOLAZIONI. L'ACCREDITO SARA' REVOCATO E OGNI COMUNICATO PUBBLICATO SARA' RIMOSSO .


_________________________________________________________


Per chi è più esperto!

COME PUBBLICARE CON L'INVIO DI UNA SEMPLICE EMAIL!

Solo la prima volta devi impostare "Mail-to-Blogger", ossia l'indirizzo personale di ricezione (il tuo esclusivo e personale indirizzo cui spedire via email le tue notizie).
NB puoi spedire sempre da qualsiasi casella di posta all'indirizzo di ricezione che stai per creare. Segui, passo passo, queste istruzioni:
1) Vai sul blog e clicca su "entra" (nell'angolo in alto a destra della schermata) inserendo il tuo account Google
2) Vai su "Impostazioni": comparirà l'indirizzo Mail-to-send dove inserire la tua email (così vieni avvisato quando la tua news è on line) e l'indirizzo Mail-to-Blogger da completare nello spazio bianco (per es.: con la password) "il nome della tua email".[_______]@ blogger.com
Per esempio: Mario Rossi con email mario.rossi@hotmail.com troverà mario.rossi.[_____]@blogger.com e se sceglie come password "corrieredelweb" scriverà come indirizzo Mail-to-Blogger: mario.rossi.corrieredelweb@blogger.com e questo è l'indirizzo cui Mario spedirà le sue news;
3) Dài il visto sul quadratino di "pubblica" (altrimenti viene salvata una bozza quando spedisci la news);
4) clicca sul tasto arancione "salva impostazioni"
5) scriviti a parte e/o salva nella tua rubrica il tuo indirizzo Mail-to-Blogger;
6) invia il cs al suddetto indirizzo con la posta elettronica, scrivendo il testo nel corpo dell'email e il titolo nell'oggetto. Le immagini non possono essere inserite nell'email ma possono essere allegate. Niente .pdf però!
7) Attendi fiducioso (senza rimandare cs doppioni): a volte il nostri blog sono così intasati di comunicati inviati che si formano delle "code di pubblicazione" che durano anche diverse ore (un po' come avviene quando in ufficio si usano stampanti condivise).
8) A pubblicazione avvenuta se vuoi fare correzioni, riformattare il testo, aggiungere (poche, essenziali) tag, inserire o cambiare posizione a immagini o foto, basta che rientri nel blog, vai su "post" (non più a impostazioni): troverai gli ultimi 300 articoli inviati e ognuno può modificare solo i propri.
Un ultimo consiglio: Metti nell'oggetto il titolo senza parole accentate, (evita anche apostrofo tondo e virgolette tonde o simboli particolari; nel dubbio copia il testo word sul blocco-notes e poi ricopia prima di incollarlo nella casella dell'oggetto) vedi il demo .



Se il nostro servizio ti è utile e vuoi aumentare la visibilità delle tue news pubblicate sui nostri news-blog, ci sarà utile e ti saremo grati se potrai fare un link a www.corrieredelweb.it

Nel caso, ti piaccia il logo, puoi
copiare il codice:

http://www.corrieredelweb.it/ ">http://photos1.blogger.com/blogger/1366/2284/400/corrieredelweb.jpg
" alt="" border="0" />

Se vuoi un link di solo testo:

a href=" http://www.corrieredelweb.it/ ">CorrieredelWeb.it


Infine con un piccolo contributo (anche solo 5 euro) puoi supportare il ns. servizio.

Nei Paesi anglosassoni, questa sorta di riconoscimento è ritenuta una prassi non disdicevole nè per chi l'effettua, nè per chi lo riceve.

Con piccolissimi contributi oltre ad un bel feed-back, ci aiutate a migliorare.

Grazie!


venerdì 1 luglio 2011

Mostra Prospettive interiori di Maurizio Bono



Prospettive interiori
Mostra personale di Maurizio Bono
Dal 5 al 19 luglio 2011
a cura di Sabrina Falzone
Galleria Il Borgo
Corso San Gottardo 14, 20136 Milano
Vernissage: martedì 5 luglio ore 18
Orari: da martedì a venerdì ore 16-19; sabato h.10-12
Chiuso lunedì e festivi
Ingresso libero


A cura di Sabrina Falzone

Nato a Palermo nel 1970, Maurizio Bono attualmente vive e lavora a Sciacca, in provincia di Agrigento, dove svolge l'attività professionale di ingegnere. Si è avvicinato all'arte in età adulta con lo studio delle belle arti ma è da quaranta anni che possiede una passione atavica per il disegno e per ogni espressione legata alla scrittura creativa. Perché Maurizio Bono non si ferma all'informatica e al disegno. Egli apprezza anche gli aspetti letterari della creatività che rintraccia anche nella scrittura testi poetici, aforismi e racconti "non sense" sempre dotati di inaspettata ironia. In questo modo l'autore dimostra il suo incondizionato amore verso la lettura a completamento dell'espressione della riflessione interiore, già iniziata con lo studio dell'immagine e della sua manipolazione.
Tra le esperienze professionali di Bono maturate nel passato occorre annoverare l'insegnamento di Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Eleonora d'Aragona" di Sciacca in Sicilia dal 2007 al 2010.
Da qualche anno Maurizio Bono è impegnato nella realizzazione di composizioni miste fondate sulla combinazione dell'immagine fotografica con il disegno, per le quali si avvale dell'ausilio di photoshop.
Nell'universo visivo dell'artista siciliano il disegno si illumina di nuove direzioni formali nella fusione con la fotografia, due strumenti che riflettono il passaggio tecnologico dalla tradizione alla computer graphica, dalla storia dell'arte alla sua rivoluzione culturale.
Le opere di Maurizio Bono trattano questo delicato argomento con inedita sobrietà creativa ed inaspettata immediatezza visiva, che contraddistinguono una personalità capace di esprimersi attraverso la dirompenza del colore e l'originalità del soggetto rappresentato. Talvolta i pannelli di Bono rappresentano l'intreccio di sentieri differenti, un crocevia di strade che conducono all'universo visionario della psiche umana.
L'ermetismo grafico è celebrato dalla presenza costante di elementi simbolici ed emblemi più o meno visibili che costituiscono il linguaggio artistico di Maurizio Bono. La sovrapposizione di simbolismi genera un affascinante codice comunicativo da decifrare. Proprio per queste ragioni lo stile dell'artista può essere considerato enigmatico.
Nella simbologia chisciottesca si ritrovano alcuni dei suoi moduli ricorrenti come le stesse fessure, indicanti l'auspicio del superamento di ogni chiusura verso il mondo. Sono segni che vibrano di sensazioni oniriche e dialogano nell'intensità di un cromatismo saturo di contrapposizioni tonali, giocando sul valore coloristico delle cangianze.
Spesso l'atmosfera caliginosa è complice di questo gioco cromatico e in questo tipo di ricerca artistica enfatizza l'emozionalità del colore, la fierezza della forma e l'intensità nella poesia del contrasto.
Ci si perde nell'incanto dello spazio, inghiottito dall'imponenza del microcosmo. Esso diviene asse portante e al tempo stesso scenario monumentale del suo filone creativo, catturando lo sguardo dell'osservatore e intrappolandolo nel dettaglio visivo.
Non è sempre semplice riuscire ad uscirne, ritornando alla realtà perché le opere di Maurizio Bono riescono a creare profonde prospettive verso l'interiorità.






Ufficio Stampa:
Sabrina Falzone
info@sabrinafalzone.info

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI